Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Mer 5 - 23:36
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

Comunicato stampa M5S Torino - 15 Giugno 2012

IMU, le proposte del M5S

Il Movimento 5 Stelle ha contestato l'IMU sin dal principio; avrebbe dovuto farlo anche Fassino, mesi fa, presso il governo. Che gli stessi partiti che hanno approvato l'IMU in Parlamento ora propongano riduzioni e agevolazioni è francamente ridicolo. In più, con il solito caos, la maggioranza di Fassino oggi non è nemmeno riuscita a liberare per l'aula il regolamento IMU, dato che IDV e SEL erano assenti.

Per ridurre il danno dell'IMU, noi chiediamo, da settimane, che si trovi un meccanismo per agevolare i proprietari di prima casa coperta da mutuo e in difficoltà con il pagamento delle rate.

Chiediamo anche equità per una serie di situazioni che dovrebbero essere equiparate alla prima casa e non lo sono, come le case date in uso ai parenti fino al secondo grado (la giunta ha accolto la richiesta solo per i parenti di primo grado), quelle in uso agli ex coniugi dopo il divorzio, quelle occupate abusivamente da terzi. Chiediamo che tutte le pertinenze della prima casa (cantina, box, soffitta...) siano tassate come prima casa, e non solo una per tipo come prevede Fassino.

Chiediamo anche una revisione tempestiva delle rendite catastali, dato che case uguali nello stesso palazzo spesso hanno rendite molto diverse, o che un appartamento in centro paga meno di uno uguale in periferia.

Alla fine, comunque, l'IMU strozzerà le famiglie e creerà ulteriore ingiustizia, mentre banche, partiti e costruttori sono esentati. Solo un cambiamento radicale della politica italiana potrà portare, per il futuro, a tasse meno inique e intollerabili.

« Archivio dei comunicati

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike