Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Sab 18 - 18:55
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

Comunicato stampa M5S Torino - 2 Luglio 2012

Fassino si arena sulle poltrone di sottogoverno

Il consiglio comunale di Torino, nonostante un anno di gestazione, ha clamorosamente respinto la delibera di nomina dei componenti dell'Agenzia dei Servizi Pubblici Locali.

Il Movimento 5 Stelle rifiuta la spartizione delle poltrone di sottogoverno, non indicando propri candidati, ed è stato apertamente contrario a queste nomine, rilevando come esse siano state decise senza discutere e senza esaminare i curriculum dei candidati: semplicemente, PD, SEL, Moderati, PDL e Lega si sono presentati alla conferenza capigruppo ognuno col proprio nome, scelto innanzi tutto per appartenenza politica. Tra i nomi oggi in approvazione vi erano una persona condannata in primo grado per turbativa d'asta e poi prescritta, e il figlio dell'attuale vicepresidente dell'Agenzia.

Crediamo che ora sarebbe preferibile eliminare l'agenzia, gestendo internamente i suoi compiti con un maggior coinvolgimento dei cittadini, e risparmiando alcune centinaia di migliaia di euro tra compensi delle cariche e costi di struttura. Del resto, con le privatizzazioni in atto, tra poco non ci sarà più molto da controllare!

Troviamo particolarmente risibile la posizione della Lega, che critica il sistema ma poi vota a favore avendo ottenuto una delle poltrone in palio. Va però anche rilevato come parte dell'opposizione alla delibera possa essere ascritta, più che a un sussulto di dignità, ai mal di pancia interni della maggioranza. La stessa maggioranza che vota compatta i tagli al welfare e le svendite dei beni comuni va in pezzi quando si parla di nomine!

« Archivio dei comunicati

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike