Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Sab 18 - 18:31
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

Comunicato stampa M5S Torino - 8 Ottobre 2012

Fassino agisca contro gli affidamenti inopportuni, non contro il M5S

Il Movimento 5 Stelle non condivide assolutamente la scelta del sindaco Fassino, annunciata oggi in consiglio comunale, di non prendere provvedimenti immediati contro la dirigente Anna Martina, che ha affidato commesse comunali senza gara all'azienda di cui il figlio detiene il 44% delle quote. "Martina ├Ę una dirigente assunta dalla giunta per chiamata politica, senza concorso e ripetuta negli anni" commentano Appendino e Bertola. "Non vorremmo che venisse protetta rimandando all'infinito l'azione."

Durante il suo intervento in aula, Fassino ha accusato il Movimento 5 Stelle di mancargli di rispetto e di voler generalizzare i casi emersi. "E' sintomatico e tipicamente italiano che Fassino, invece di prendersela con dirigenti e assessori responsabili di affidamenti quantomeno inopportuni, se la prenda con chi ha avuto il coraggio di denunciarli" rispondono Bertola e Appendino.

Non sono comunque ancora finite le scoperte: da quando il Movimento 5 Stelle ha pubblicato l'elenco dei quasi 7000 affidamenti, sono arrivate decine di segnalazioni che sono in corso di verifica. Lo stesso vale per tutti gli affidamenti dati dalle società partecipate e dalle fondazioni cittadine. A Torino esiste una rete di amicizie e parentele, nomi che ricorrono nelle cariche e negli affari: tutti lo sanno ma finora nessuno ha mai avuto il coraggio di intervenire.

Comunque vada, man mano che queste notizie si diffondono, la classe politica cittadina viene condannata dal suo giudice pi├╣ importante: i torinesi!

« Archivio dei comunicati

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike