Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Sab 8 - 16:58
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

Comunicato stampa M5S Torino - 7 Ottobre 2013

GTT, niente teatrini e niente vendite

Il Movimento 5 Stelle di Torino trova ridicolo il teatrino scatenato sui giornali da pezzi di maggioranza a proposito della vendita di GTT.

"Non c'è alcun bisogno di nuovi referendum: gli italiani hanno già votato nel 2011 per dire che nessun servizio pubblico strategico va ceduto a privati" dichiarano i consiglieri Bertola e Appendino. "SEL spieghi piuttosto come mai ha votato per due anni a favore della privatizzazione di GTT e ora fa i capricci".

Anche vendendo solo il 49%, difatti, l'amministratore delegato e il controllo operativo dell'azienda passerebbero al privato: sarebbe una privatizzazione a tutti gli effetti, come già avvenuto con Sagat e Amiat.

Se la maggioranza intende veramente rispettare l'esito del referendum e le promesse elettorali di non privatizzare, l'unica strada è non vendere niente e pensare invece a rinegoziare gli enormi debiti contratti da Chiamparino. Tra vendere il 49% e vendere l'80% cambia poco!

Un referendum, oltretutto, non si potrebbe tecnicamente svolgere prima di giugno 2014: per questo la proposta è strumentale. Il Movimento 5 Stelle parteciperà a qualunque iniziativa tesa a fermare la vendita di GTT: i torinesi si sono già espressi in abbondanza, è ora che facciano sentire a chi li amministra che la svendita dei beni comuni deve finire.

« Archivio dei comunicati

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike