Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Dom 31 - 9:21
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

Newsletter del M5S Torino inviata in data 14 Novembre 2014

Newsletter n. 91 - 14 novembre 2014

MoVimento 5 Stelle Torino

Newsletter n. 91 - 14 novembre 2014

*************************

CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 NOVEMBRE

NOSTRI ATTI DISCUSSI

INTERPELLANZA 2014-04984

"SOVRAFFOLLAMENTO DEI MEZZI GTT E TAGLIO DEL SERVIZIO SERALE" PRESENTATA DAI CONSIGLIERI BERTOLA ED APPENDINO IN DATA 27 OTTOBRE 2014. filmato
INTERPELLANZA 2014-04961
"LUGANO E L'ACCORDO CHE NON C'E' PIU'" PRESENTATA DAI CONSIGLIERI APPENDINO E BERTOLA IN DATA 27 OTTOBRE 2014. filmato

*******************

ATTI PRESENTATI

Interpellanza n.  2014-05356

"AL CAAT TUTTO UGUALE?" PRESENTATA DAI CONSIGLIERI APPENDINO E BERTOLA IN DATA 10 NOVEMBRE 2014. TESTO

Interpellanza n. 2014-05427

(RISPOSTA SCRITTA) "PRIN DORA: RISPOSTE PARZIALI A DOMANDE PUNTUALI" PRESENTATA DAI CONSIGLIERI APPENDINO E BERTOLA IN DATA 11 NOVEMBRE 2014.

Mozione 2014-05455

"PERIODO DI VALIDITÀ DEGLI ABBONAMENTI DEL TRASPORTO PUBBLICO" PRESENTATA DAI CONSIGLIERI BERTOLA ED APPENDINO IN DATA 12 NOVEMBRE 2014.
Testo

************************

EVENTI A 5 STELLE

MINIMOVIFEST TORINO - circ 9 e 10

RICICLA-TO

SABATO 29 NOVEMBRE ORE 15

STRADA CASTELLO DI MIRAFIORI 346

Continua il ciclo di incontri tematici che attraversano i vari quartieri della nostra città.

Sabato 29 novembre, durante la settimana europea per la riduzione dei rifiuti, passiamo un pomeriggio insieme per parlare delle 4R: riduci, ripara, riusa, ricicla.

Alle ore 15- agorà: "Non chiamiamoli rifiuti"
Alle 16:30 - workshop: "Non siate indifferenti"

(l'elenco dei relatori sarà comunicato a breve)

A seguire APERIPASTA - COSTO €10

Area bimbi attrezzata dalle 15-18 e mercatino del riuso.

Si arriva con i bus 34-1-35. Il 34 e 35 lasciano a circa 150-200 metri. L' 1 un pò più distante.

 

EVENTO FACEBOOK

***********************************

Banchetti informativi

sabato 15 novembre 2014

(in caso di pioggia potrebbero essere annullati)

Circoscrizione 3: p.zza G. Paolo II (Bennet) ore 10,00 - 13,00 

Circoscrizione 4: c.so Svizzera ang. via Buronzo ore 9,30 - 12,30 (evento facebook)

Circoscrizione 5: p.zza Della Vittoria dalle 9,00 alle 12,30 (evento facebook)

Circoscrizioni 9 : corso Spezia/via Genova dalle 9,00 alle 13,00 (evento facebook)

*****************

ISCRIVITI AL MOVIMENTO 5 STELLE

QUI

**********************

IL NOSTRO SOSTEGNO AI COMITATI


SABATO 15 NOVEMBRE ORE 16.30 IN P.ZZA CASTELLO (prefettura)

TORINO NON LASCIA SOLO IL PM NINO DI MATTEO

«A Palermo è arrivato il tritolo per me»
(Paolo Borsellino - 1992)
«A Palermo pronto il tritolo per Nino Di Matteo» 
(12 Novembre 2014)
Non possiamo permettere che la storia si ripeta, per questo Sabato 15 Novembre alle 16.30 in Piazza Castello davanti alla prefettura, si terrà un sit-in in sostegno a Di Matteo e al Pool antimafia di Palermo. E' importante partecipare, perchè se il nostro pseudo-Stato li isola noi non lo faremo.

"Ancora una volta giungono notizie di morte. Ancora una volta, come 22 anni fa, giungono notizie di carichi di tritolo preparati a Palermo per l’assassinio di un giudice. Ancora una volta si moltiplicano da parte delle istituzioni i messaggi di solidarietà in attesa di poterli sostituire con messaggi di cordoglio, in attesa di intervenire ai funerali di Stato per verificare che, ancora una volta, un magistrato che ha osato toccare quei livelli di potere che non devono essere nemmeno sfiorati sia stato chiuso dentro una bara ed il caso possa essere finalmente archiviato. Poi si provvederà a celebrarlo come l’ennesimo eroe, a travisarne le parole, ad intervistarne i familiari. a conferire medaglie d’oro e distribuire onorificenze sempre che questi siano disponibili ad interpretare convenientemente il ruolo loro assegnato, ad esibire le proprie lacrime e a comportarsi da vedove inconsolabili e da orfani affranti.
Ed intanto, per salvare le apparenze, si dichiara che il dispositivo di scorta è stato elevato al massimo livello. così sarà maggiore il numero di componenti della scorta da sacrificare insieme alla vittima predestinata ed il numero di bare da allineare nella cattedrale di Palermo, che però questa volta, ai funerali di Stato, verrà presidiata con i carri armati perché non sia turbata con aggressioni un popolo esasperato, la parata degli avvoltoi di Stato.
Ed intanto dell’unico dispositivo che potrebbe, se non impedire, almeno rendere più difficile l’esecuzione di un eventuale attentato, il bomb-jammer, non parla più nessuno. Dopo le menzogne del ministro Alfano sulla sua “immediata disponibilità” del dispositivo per la scorta di Di Matteo e la successiva auto smentita senza vergogna da parte di chi ha ben appreso dal suo maestro l’arte della menzogna, su questo argomento è calato il silenzio. Tanto poi, come per la zona di rimozione in via D’Amelio nel 1992, si dirà che il decreto era già nel cassetto di qualche funzionario dello Stato che verrà rimosso promuovendolo ad un incarico più elevato.
Ma una domanda non posso evitare di pormi. A chi interessa eliminare Di Matteo? Non alla mafia, non a Totò Riina che dall’accertamento dell’esisteza di una trattativa stato-mafia non può altro che vedere elevare il suo status da sanguinario capo della mafia al livello di un capo si Stato con cui lo Stato italiano ha accettato di venire a patti, non alla cupola mafiosa , elevata dalla trattativa alla dignità del governo di uno stato parallelo con cui trattare alla pari, se non in stato di inferiorità per l’incombente ricatto delle stragi usate per alzare il prezzo della trattativa stessa. A chi può interessare se non a chi ha mantenuto per anni una scellerata congiura del silenzio su degli “indicibili accordi” che oggi, giorno dopo giorno, grazie proprio all’opera di Di Matteo e del pool di Palermo, continuano a venire alla luce? Nonostante il silenzio di chi, in una stanza del Quirinale trasformata in un’Aula di Giustizia, di questo silenzio ha scelto di continuare ad essere il garante.(Salvatore Borsellino)"

§§§§§§§§§§§§§§§§

AIUTIAMO IL COMITATO ACQUA PUBBLICA

A SOSTENERE LE SPESE LEGALI DI 30.000 EURO A CUI E' STATO CONDANNATO PER IL RICORSO CONTRO LE PRIVATIZZAZIONI DI GTT, AMIAT E TRM RESPINTO DAL TAR

Quivis de populo: il potere del mercato vs la gente comune

Attenzione: è vietato battersi contro la privatizzazione dei Servizi pubblici locali.

Ogni trasgressione sarà severamente punita.

Il 12/13 Giugno 2011 è una data storica: per la prima volta in un Paese europeo i cittadini hanno dichiarato chiusa la stagione del consenso sulle privatizzazioni e 26 milioni di SI al Referendum hanno aperto la strada ad un nuovo modello sociale.

Una strada che sin da subito i poteri economico-finanziari hanno cercato di chiudere, tramite il loro braccio politico e - complice la crisi - hanno creato il mito del debito per giustificare nuove privatizzazioni. La Giunta ed il Consiglio comunale di Torino non hanno perso tempo nell'utilizzare questa scusa per giustificare l'ondata di privatizzazioni che ha investito la città.

Per impedire la vendita dei Servizi Pubblici Locali gestiti da AMIAT (Igiene Urbana), GTT (trasporti) e TRM (Inceneritore) , il comitato Acqua Pubblica Torino ha promosso e sostenuto il ricorso al TAR Piemonte di 10 cittadini-utenti per l’annullamento delle delibere di privatizzazione. Dopo 2 (due) anni, a privatizzazioni compiute, Il TAR ha dichiarato inammissibile il nostro ricorso giudicando i cittadini privi di legittimazione ad agire, e come monito (sic!) ci ha condannati a pagare 12500 euro di spese legali.

Increduli e indignati non abbiamo desistito e forti dell'art 113 della Costituzione che garantisce ai cittadini tutela anche in sede amministrativa, ci siamo appellati al Consiglio di Stato.

Ma quei giudici ci aspettavano al varco: nessun dibattito, sentenza immediata : siamo quivis de populo (in volgare: gente qualunque) che non ha titolo per rivolgersi alla giustizia anzi la intralcia. Senza nemmeno un accenno all’art. 113 della Costituzione, il nostro ricorso è respinto perché chiede di veder modellata l’organizzazione dei servizi pubblici comunali secondo le nostre “aspirazioni socio economiche, in contrasto con le norme e i principi comunitari e nazionali che tutelano i valori della legalità, del libero mercato e della concorrenza” (sic!). E per punire il nostro atto eversivo di essere ricorsi alla giustizia, le spese legali aumentano a 30.000 euro (v. Sentenza N. 01572/2014REG.PROV.COLL.N. 01546/2014 REG.RIC.)

In nome di quale popolo il Consiglio di Stato pone il libero mercato al di sopra della Costituzione e condanna una visione del mondo che ha ricevuto il consenso della maggioranza assoluta degli elettori italiani?

Queste sentenze del TAR Piemonte e del Consiglio di Stato poggiano su argomentazioni ideologiche ostili a chiunque metta in discussione il neoliberismo e non colgono la modernità delle nostre rivendicazioni.

Aiutaci a pagare lo scotto a questa giustizia del denaro e dei mercati versando il tuo contributo su

Banca Etica – conto Piemonte – Associazione Acqua Bene Comune

IBAN IT92F0501803200000000155854 - Causale: SPESE LEGALI TAR

Continuiamo il nostro impegno finchè non sarà affermato il principio che l'acqua, l'aria e la terra sono BENI COMUNI perchè appartengono alle nostre comunità e da esse sono gestiti.

http://www.acquapubblicatorino.it/

**********************

CAMPAGNA STOP TTIP

Trattato Transatlantico di Partenariato tra USA e UE

http://www.stopttiptorino.blogspot.it/

MoVimento 5 Stelle TORINO


Sito:                  www.movimentotorino.it
Facebook:        http://www.facebook.com/MoVimentoCinqueStelle.Torino
email:               info@movimentotorino.it

Gruppo Consiliare: 011.4422074 – 011.4421915 - 011.4425760      fax: 011.4423118

 

***************************************************

 Circoscrizione I: Centro - Crocetta
VIVIANA: circ1@movimentotorino.it
Seguici anche su Facebook

Circoscrizione II: Santa Rita - Mirafiori Nord
SERENA: circ2@movimentotorino.it
 Seguici anche su Facebook

Circoscrizione III: San Paolo - Cenisia - Pozzo Strada - Cit Turin - Borgata Lesna
MAURA: circ3@movimentotorino.it
 Seguici anche su Facebook

Circoscrizione IV: San Donato - Campidoglio - Parella
NICOLA: circ4@movimentotorino.it
 Seguici anche su Facebook

Circoscrizione V: Borgo Vittoria - Madonna di Campagna - Lucento - Vallette
ANTONINO: circ5@movimentotorino.it
Seguici anche su Facebook

Circoscrizione VI: Barriera di Milano - Regio Parco - Barca - Bertolla - Falchera - Rebaudengo - Villaretto
PAOLO: circ6@movimentotorino.it
Seguici anche su Facebook   
 
Circoscrizione VII: Aurora - Vanchiglia - Sassi - Madonna del Pilone
FABIO: circ7@movimentotorino.it
Seguici anche su Facebook
 
Circoscrizione VIII: San Salvario - Cavoretto - Borgo Po
CLAUDIO: circ8@movimentotorino.it
Seguici anche su Facebook

Circoscrizione IX: Nizza Millefonti - Lingotto - Filadelfia
 MONICA: circ9@movimentotorino.it
Seguici anche su Facebook

Circoscrizione X: Mirafiori Sud
LUIGI: circ10@movimentotorino.it
Seguici anche su Facebook

 

Per non ricevere più questa newsletter clicca su questo link:
http://www2.movimentotorino.it/newsletter/newsletter.php?cdel=%%unscode%%

 

« Torna all'indice delle newsletter

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike