Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Mer 23 - 15:59
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
Conan home page
Conan Home Page
Destra
Seguente:
Personaggi e luoghi

Elenco degli episodi
(in corsivo sono riportati i titoli della versione inglese)

1. L'isola perduta (Remnant Island)
2. La partenza (The Journey)
3. Il primo amico (The First Companion)
4. Il Barracuda (The Barracuda)
5. Una città chiamata Indastria (Industria)
6. Il capitano si ribella (Dyce's Rebellion)
7. L'inseguimento (Chase)
8. La fuga (Escape)
9. Patch il capo misterioso (*) (The Salvage Ship)
10. Il dottor Rao (Dr. Lao)
11. La liberazione (Escaping)
12. Il centro chiamato Core (Core Block)
13. La città di Hyarbor (High Harbor)
14. Un giorno a Hyarbor (A Day on the Island)
15. Uro e la sua compagnia (Barren Land)
16. Il nostro villino (The Hut for Two)
17. Un combattimento (Battle)
18. La cannoniera (Gun Boat)
19. L'onda gigante (A Big Tidal Wave)
20. Ritorno a Indastria (Going to Industria Again)
21. Gli abitanti del sottosuolo (Residents Under the Ground)
22. Il salvataggio (Rescue)
23. La torre del sole (The Solar Tower)
24. Il gigante (Giganto)
25. La fine di Indastria (The End of Industria)
26. Un grande cerchio (Denouement)

(*) = Nella versione di Cecchi Gori, il titolo è Pach il capo misterioso, probabilmente perchè la persona che ha inserito le sovraimpressioni con i titoli era analfabeta. Comunque, la grafia dei nomi è molto incerta (vedi la sezione su personaggi e luoghi della serie).
Nota alla traduzione dei titoli: Ignoro quali siano i titoli in giapponese, ma mi sembra più probabile che la versione inglese sia la più aderente all'originale (e non mi stupirei, per una serie di ragioni, che la traduzione sia stata effettuata direttamente dalla versione inglese: a sostegno di questa tesi si veda la pagina su Conan e la TV italiana). Pertanto, si può concludere che la traduzione dei titoli è pessima. A parte la questione dei nomi propri, basta confrontare due titoli di nessun significato come Patch il capo misterioso e Uro e la sua compagnia con gli equivalenti inglesi The Salvage Ship e Barren Land. Per non parlare de Il nostro villino: geniale l'uso del termine "villino" per una casa su un albero! Stendiamo poi un velo pietoso sull'ultima puntata: il termine francese Denouement (letteralmente "scioglimento di un nodo", ossia fine della storia) pietosamente tradotto con Un grande cerchio, che fa venire in mente soltanto gruppi di scout in gita fuori porta. Sigh.
Riassunto degli episodi

Ai riassunti ha pesantemente contribuito Marco Mazzoldi (li ha fatti quasi tutti lui...). I suoi contributi sono indicati con (M.M.), mentre i miei sono contraddistinti da (V.B.). Così, se non vi piacciono, potete sapere chi picchiare.



1. L'isola perduta (Remnant Island)

Riassunto: Nell'anno 2008, Conan, un ragazzo di undici anni che vive con il nonno su di un'isola nell'oceano, decide di andare a caccia di un grande squalo bianco che ne infesta le acque, e lo uccide. Tornando a casa con lo squalo sulle spalle incontra Lana sulla spiaggia, svenuta; avvenimento notevole, anche perchè il nonno di Conan supponeva che lui e il ragazzo fossero gli unici abitanti della Terra sopravvissuti all'ultima guerra mondiale. Conan e il nonno soccorrono la ragazza; ma dopo qualche tempo arriva un aereo. Lana si nasconde, mentre il nonno viene interrogato da Miss Monsley e da Guzu, scesi dall'aereo. Dopo un breve scambio di opinioni, il nonno di Conan spara un vecchio razzo contro gli invasori. Il razzo, in realtà, finisce per far scoprire Lana, che viene catturata e caricata sull'aereo. Conan, dopo aver trovato il nonno ferito a causa dello sparo del razzo, si lancia sull'aereo in partenza, per soccorrere Lana. (V.B.)

Commento di V.B.: Notevoli, come atmosfera, le scene subacquee. Irresistibile la scena dell'incontro tra Lana e Conan, nell'occasione con uno squalo sulle spalle.



2. La partenza (The Journey)

Riassunto: Conan, aggrappato all'aereo in volo, cerca di fermare i rapitori di Lana, ma finisce per cadere in mare. Tornato sull'isola, trova il nonno in fin di vita, che gli racconta la sua storia: il nonno è l'unico sopravvissuto di un gruppo di persone che vent'anni prima, allo scoppio dell'ultima guerra mondiale, avevano cercato la fuga su di un razzo, che conficcandosi sull'isola è diventato la loro casa. Conan è figlio di due componenti della spedizione, morti da tempo. Prima di morire, il nonno invita Conan a lasciare l'isola e a cercare gli altri abitanti della Terra. Conan, sepolto il nonno, costruisce una zattera di fortuna e si imbarca nell'oceano. (V.B.)

Commento di V.B.: Imperdibili le scene della progettazione e della costruzione della zattera, a causa dello straordinario uso dei piedi che fa Conan. Non ho mai visto nessuno infilarsi nel naso le dita dei piedi.



3. Il primo amico (The First Companion)

Riassunto: Conan giunge su di una isola sconosciuta, su cui incontra un altro ragazzo che vive allo stato selvaggio, Jimsy. Insieme, i due ragazzi si recano ad incontrare il capitano Dyce, comandante della nave Barracuda, giunta sull'isola allo scopo di recuperare la plastica contenuta in antiche discariche e riutilizzarla per generare petrolio. Mentre Jimsy baratta rane e topi per sigarette, Conan si impadronisce di uno dei robot utilizzati dall'equipaggio del Barracuda e combina un disastro, fuggendo poi nella foresta. Alla fine, però, Conan viene a sapere che la nave proviene da Indastria, e, sapendo che Lana è stata portata là, decide di salirvi di nascosto, seguito da Jimsy. (V.B.)

Commento di V.B.: La parte migliore della puntata è quella iniziale, in cui Conan e Jimsy fanno a gara per vedere chi sia il più forte. Ma anche la scena in cui Conan mette in subbuglio l'intero campo del Barracuda è molto divertente.



4. Il Barracuda (The Barracuda)

Riassunto: Jimsy, appena salito sulla nave, trova modo di stendere il cuoco, mangiarsi la cena del capitano e ubriacarsi, provocando l'allarme generale. Conan e Jimsy tentano di scappare sull'isola, ma vengono catturati; visto che Jimsy è svenuto, Conan viene preso a legnate per tutti e due. I due ragazzi sono quindi costretti a lavorare nella stiva della nave; inizialmente Jimsy si rifiuta, finchè non viene a sapere che Conan, distrutto dalle legnate, è stato punito al suo posto. La nave parte poi verso Indastria, e durante il viaggio Conan riceve la visita di Tekki, che gli porta un capello di Lana. Per la felicità, i due ragazzi fanno cadere Goros in mare, e ricevono come premio altre legnate. (V.B.)

Commento di V.B.: Sebbene si tratti di una puntata interlocutoria, vi sono alcune scene estremamente spassose, come quella iniziale, in cui Jimsy raggiunge la cucina della nave grazie al proprio fiuto e la saccheggia. Memorabili le facce di Conan mentre viene preso a legnate.



5. Una città chiamata Indastria (Industria)

Riassunto: La nave arriva ad Indastria, dove Dyce viene raggiunto da Monsley, che lo convoca davanti al Comitato di Indastria. Conan aggredisce Monsley, ma viene catturato e imprigionato sulla nave. Di fronte al Comitato, Dyce viene rimproverato per aver rapito Lana e per averla poi fatta fuggire. Nel frattempo, Lepka, capo amministrativo di Indastria, minaccia con la violenza Lana per convincerla a rivelare il nascondiglio di suo nonno, unico esperto vivente di energia solare: le scorte energetiche di Indastria stanno finendo, e tale energia gli è quindi necessaria. Gli emissari di Lepka si recano a prelevare Conan dalla nave, ma egli riesce a fuggire; dopo un viaggio rocambolesco attraverso la città e il sottosuolo di Indastria, Conan si arrampica sulla Torre del Sole e riesce ad arrivare fino alla finestra di Lana. (V.B.)

Commento di V.B.: A parte la scena finale, con Conan e Lana che si guardano attraverso il vetro della finestra, e il tentativo di aggressione di Conan a Monsley, si tratta di una puntata un po' sciatta. Da dimenticare il discorso di Lana ai gabbiani, a metà puntata: declamato raddoppiando tutte le consonanti e con l'espressività di una trota, è la prova definitiva che la doppiatrice di Lana era stata in precedenza lobotomizzata.



6. Il capitano si ribella (Dyce's Rebellion)

Riassunto: Conan, dopo un combattimento con una guardia di Indastria, riesce a liberare Lana dalla sua cella. Ancora più avventurosa è la loro fuga all'interno della torre e dei sotterranei. Alla fine si fermano in un hangar dove si trova uno degli aerei giganti che distrussero il mondo. Lì Lepka li raggiunge e riesce a catturarli facendo uso di gas. In seguito, Conan riesce a dimostrare la sua forza a Lepka stendendolo sebbene imprigionato da braccialetti magnetici, ma viene subito fermato da Monsley che sbatte in due celle separate i ragazzi. Intanto Dyce ha modo di meditare su quanto sia bastardo il buon Lepka, e decide di rapire Lana pur di non lasciargliela in mano. Il suo macchinoso piano riesce, ma viene scoperto ed inseguito da Lepka. Conan, dalla sua cella, vede Lana in un sacco passargli davanti, ma non può far nulla per aiutarla. (M.M.)

Commento di M.M.: Una delle puntate più avvincenti, a cominciare dalla fuga di Conan e Lana, fino allo scontro fra Conan e Lepka. Memorabile il discorso del capitano Dyce ai suoi uomini.

Commento di V.B.: Questa puntata dimostra innanzi tutto la grande maestria di Miyazaki nel tessere la trama, con continui ricongiungimenti, separazioni e incontri di sfuggita, che si ripeteranno per tutto il cartone. Ci sono alcuni momenti (come la cattura dei ragazzi dopo alcuni minuti di fuga, o il finale) che ai tempi mi fecero star male.



7. L'inseguimento (Chase)

Riassunto: Il capitano Dyce, imbarcato sul Barracuda, riesce facilmente a sfuggire alle lance di Indastria. Lepka decide perciò di mandare Monsley e il Falco a cercare la nave. Conan, nel frattempo, riesce a fuggire dalla prigione, ed aiuta altri prigionieri, fra cui il signor Rooke, a scappare. Si nasconde all' interno del Falco appena prima che esso decolli alla ricerca del Barracuda. Sul Barracuda, Dyce cerca di accattivarsi Lana, ma lei non ne vuol sapere: l'unica cosa che le interessa è Conan. Durante la scaramuccia fra Dyce e Lana, il Falco scopre il Barracuda: Conan esce allo scoperto e si butta in mare, costringendo fra l'altro il Falco a riaccendere i motori per non perdere quota. In tal modo il Barracuda viene messo in allarme, ed inizia la sua fuga. Conan, malgrado abbia ancora mani e piedi legati, riesce a farsi sentire da Lana telepaticamente, e a nuotare verso il Barracuda che si allontana a tutta velocità. (M.M.)

Commento di M.M.: puntata un po' sottotono. Le intenzioni di Dyce non sono chiarissime: non si capisce se vuole Lana per antipatia nei confronti di Lepka, per via dell'energia solare, o per semplice pedofilia latente...



8. La fuga (Escape)

Riassunto: Il capitano Dyce teme l'attacco diretto da parte della flotta di Lepka. Per neutralizzarlo, lega Lana sulla prua a mo' di polena: se Lepka spara, colpirà anche lei. Ma quando Lepka compare, non fa complimenti e inizia a far fuoco. Dyce decide che un dietro-front è più prudente, e in tal modo va in direzione di Conan, il quale, seppure in difficolta motoria, si aggrappa alla prua, proprio sotto Lana. Ed è Lana che, liberandosi coi denti e buttando una lancia in mare, va a recuperare il suo eroe, aiutato anche da Jimsy che tiene impegnato il capitano. In tutto questo trambusto arrivano anche gli uomini di Lepka, che imprigionano l'equipaggio del Barracuda e sparano alla lancia di Conan, senza sapere che anche Lana vi si trova a bordo. I due ragazzi vengono dati per morti, ma in realtà riescono rocambolescamente (e romanticamente) a fuggire raggiungendo una spiaggia che prelude ad un deserto. Lana sente che il nonno si trova dall'altra parte di quel deserto. Fra vecchi carrarmati in disuso, comincia il lungo viaggio dei due ragazzi, ancora ricercati dal Falco di Monsley. (M.M.)

Commento di M.M.: Puntata assolutamente imperdibile: l'avventura subacquea di Lana e Conan, quando Conan resta bloccato dalle lamiere della lancia, già basterebbe. E che dire di quando si aggrappa alla prua del Barracuda? Non male anche l'idea dei carrarmati della guerra semi-sepolti sotto la sabbia.

Commento di V.B.: Fate il conto della quantità di ambienti diversi che compaiono in questa serie e rimarrete sorpresi. L'idea del deserto contrapposto alla piattaforma marina e alla città, che segnerà buona parte delle puntate immediatamente successive, è molto bella.



9. Patch il capo misterioso (The Salvage Ship)

Riassunto: Il lungo viaggio assorbe le energie di Conan, che all'alba crolla al suolo esanime. Viene raccolto insieme a Lana da un curioso individuo con un occhio solo: è Patch, capo di una squadra che sta tentando il recupero di una vecchia nave per conto di Indastria. L'uomo ha dei modi alquanto bruschi, e mette subito al lavoro i due ragazzi; ma contemporaneamente li protegge, cosa che insospettisce il suo vice Terit. Quando infatti il Falco ammara vicino al Cantiere, Patch nega la presenza dei ragazzi. Terit, deciso a ben figurare con Indastria, sale sul Falco per raccontare la verità. (M.M.)

Commento di M.M.: Affascinante, come al solito, la scena di Conan in apnea sul ponte della nave affondata. Interessante il personaggio di Patch. Ma non è certo una delle puntate migliori.

Commento di V.B.: Questa puntata e la successiva non sono dirette da Miyazaki, ma da Isao Takahata ("Anna dai capelli rossi" vi dice qualcosa?). Comunque, la serie ne risente leggermente.



10. Il dottor Rao (Dr. Lao)

Riassunto: Terit giunge ad Indastria con Monsley per dire a Lepka dove si trovano Conan e Lana. Lepka sospetta che Lana stia cercando il nonno, per cui decide di non catturarla, ma di farla tenere d'occhio da Terit, che nottetempo torna al cantiere. Nel frattempo strani fenomeni naturali si verificano: migrazioni in massa di falene, orde di insetti che escono dal terreno... per Patch, tutto questo significa grande pericolo, e decide di affrettare i tempi per il recupero della nave. Ma proprio mentre si trova sul fondo del mare, una scossa tellurica lo imprigiona sotto la nave. Patch è nei guai, e Lana sente telepaticamente la sua voce: scopre così che Patch e suo nonno sono la stessa persona. Conan riesce finalmente a liberare Patch, quando un terribile maremoto scuote il cantiere e lo allontana dal continente. Patch, alias il dottor Rao, spiega ai ragazzi di aver subito le ferite all'occhio e al volto quando è fuggito da Indastria servendosi di una macchina volante. Il dottor Rao, Conan e Lana, finalmente uniti, decidono di prendere la fuga in barca per sfuggire a Lepka, ormai informato della vera identità di Patch da Terit. (M.M.)

Commento di M.M.: Il personaggio di Terit fa di tutto per far la figura dell'idiota, e gli riesce abbastanza bene. È uno dei personaggi meno riusciti del cartone. Quanto alla puntata, la storia entra nel vivo, soprattutto con il terremoto, che sarà un elemento conduttore di tutto il seguito.

Commento di V.B.: La vocazione millenaristica di Miyazaki si manifesta nella straordinaria scena degli insetti che fuggono dalla terra. La prima volta in cui si vede questa puntata è impossibile non provare strani brividi nella schiena...



11. La liberazione (Escaping)

Riassunto: La prima tappa per il Dottor Rao e i due ragazzi è una nave in mezzo al deserto: là si trova la macchina volante, una specie di cono per due o tre passeggeri, munito anche di terrazzino. Nelle attuali condizioni, la macchina volante può solo galleggiare in aria, ma ha molte difficoltà ad alzarsi, perciò il dottor Rao deve andare ad Indastria per recuperare un pezzo di ricambio. Lungo il viaggio incontrano e liberano il capitano Dyce, condannato a morire di sete nel deserto per un precedente tentativo di fuga, e riescono a danneggiare il Falco che li stava inseguendo. Nell'occasione, Rao si rende conto che le scosse telluriche stanno proseguendo, e presto potrebbero distruggere Indastria. Arrivati finalmente a Indastria, i nostri eroi si dividono i compiti: Conan e Dyce tengono impegnati i soldati e liberano i marinai del Barracuda; Lana e Rao, con la macchina volante, si intrufolano nei sotterranei della torre. (M.M.)

Commento di M.M.: La macchina volante è a mio avviso una delle cose più affascinanti di tutta la serie, anche perchè non ricordo oggetti simili in altre serie di cartoni animati giapponesi. Peccato che compaia raramente nel seguito.

Commento di V.B.: Se ci fate caso, nelle serie giapponesi il cielo di solito è solo un posto dove sfrecciano i robot. In questa serie, invece, intere puntate (vedi la 25) si svolgono nel cielo, che, così come il mare, diventa un mondo a sè, popolato da strane varietà di oggetti e regolato da leggi proprie.



12. Il Centro chiamato Core (Core Block)

Riassunto: Mentre il capitano Dyce recupera il suo equipaggio e la sua nave, Conan decide di rimanere ad aiutare Lana e Rao, e Jimsy lo segue; essi riescono a liberare alcuni abitanti del sottosuolo imprigionati da Lepka, che in cambio si offrono di aiutarli nella ricerca del dottor Rao. Il dottor Rao, nel frattempo, è sceso nel punto più basso dei sotterranei: il Core, l'enorme rifugio costruito durante la guerra ad immagine del mondo esterno, comprendente anche un sole artificiale. Rao spiega a Lana che purtroppo ben pochi riuscirono a tornar fuori vivi da quel rifugio. Comunque è lì che si trova il pezzo di ricambio per la macchina volante, ed è lì che Lepka, disobbedendo al Comitato di Indastria, insegue il dottore con un esercito armato fino ai denti. Il dottor Rao viene presto catturato, ma, come sempre, ci pensa Conan, giunto anch'egli al Core, a salvarlo. Poi sono gli abitanti del sottosuolo a facilitare la loro fuga da Indastria attraverso i labirinti sotterranei. Una volta all'aperto, e nel pieno delle sue potenzialità, la macchina volante si ricongiunge al Barracuda, ed entrambi fanno rotta su Hyarbor. (M.M.)

Commento di M.M.: Puntata molto particolare per l'atmosfera spettrale del Core. Credo che proprio la varietà delle ambientazioni sia uno dei punti di forza del cartone. Mi piace molto la scena della fuga attraverso i sotterranei di Indastria.

Commento di V.B.: Ecco un altro dei "mondi a parte" di Miyazaki: dopo il deserto del corpo, il deserto dell'anima, il luogo dei morti. Non a caso, è separato dal mondo reale da un vero e proprio labirinto, da cui si esce soltanto con l'unione e con la collaborazione di tutti. Simbolicamente molto bello.



13. Una città chiamata Hyarbor (High Harbor)

Riassunto: Il Dottor Rao intende tornare subito ad Indastria, per avvertire la popolazione del grave pericolo che minaccia l'isola. Offrirà l'energia solare a condizione che venga utilizzata a fin di bene. Perciò affida Lana, Conan e Jimsy al Barracuda, che invece continuerà verso Hyarbor. L'accoglienza riservata al Barracuda una volta giunto a destinazione non è incoraggiante: la nave viene gravemente danneggiata dalle bombe di Gull, zio di Lana, che solo dopo un po' capisce l'equivoco. Comunque tutti vengono messi in salvo, e nel resto della puntata facciamo conoscenza con la paradisiaca isola di Hyarbor e con i suoi abitanti: il capo del villaggio, il dottor Shan e consorte, anch'essi zii di Lana, e che ospiteranno i ragazzi, nonchè Uro, un baldo giovane che già dalla faccia si capisce che darà grossi problemi ai nostri. (M.M.)

Commento di M.M.: Puntata puramente descrittiva, prelude ad un breve periodo in cui Indastria non sarà coinvolta. Il contrasto fra la grigia Indastria e la verde Hyarbor è clamoroso. La puntata si caratterizza per le bellissime immagini, in particolare quelle del limpido fondo marino.

Commento di V.B.: La contrapposizione tra Indastria e Hyarbor ha un significato molto trasparente, quasi banale, eppure nelle mani di Miyazaki diventa struggente.



14. Una giornata ad Hyarbor (A Day on the Island)

Riassunto: Il mattino successivo, Conan e Jimsy, col vestitino della festa, fanno visita al villaggio, dove anche l'equipaggio del Barracuda ha trovato modo di rendersi utile: chi come cuoco, chi come mugnaio... perfino Dyce lavora come fabbro, e Lana torna alla filanda. Conan e Jimsy, per non essere da meno decidono di dedicarsi alla pesca e alla caccia. Conan, con il suo arpione, nuota fino ad una caverna stracolma di pesce: è la riserva dello zio Gull, dove si trova anche una navicella volante. Gull spiega che con quella navicella Rao aveva portato in salvo alcuni sopravvissuti della guerra. Conan decide di lavorare come pescatore insieme a Gull. Jimsy, invece, va a cacciare sulle montagne, dove riesce a sconfiggere in modo piuttosto fortuito un cinghiale di proporzioni bibliche. Raggiunto da Conan, torna a casa la sera con la preda, ma non è certo accolto gloriosamente: quel maiale apparteneva ad Uro, che ha già minacciato il villaggio per l'accaduto. Conan e Jimsy decidono perciò di andare da Uro, sulle montagne, per convincerlo dell'innocenza del villaggio. (M.M.)

Commento di M.M.: Anche questa puntata è molto descrittiva, ma è impreziosita dalla lotta fra Jimsy e il maiale, scena "cult" del cartone. Il grande pubblico di Conan grida allo scandalo per l'abbigliamento a cui viene costretto l'eroe all'inizio della puntata... ma durerà molto poco...



15. La compagnia di Uro (Barren Land)

Riassunto: Conan e Jimsy giungono nel territorio di Uro, dove vengono fatti prigionieri da sua sorella Tera e dai suoi uomini. Portati al cospetto di Uro, spiegano cos'è accaduto veramente al maiale, e come il villaggio sia fuori da questa faccenda. Uro non è disposto a credere alla storia, e li mette alla prova con un altro maiale. Conan e Jimsy riescono a catturare anche quello, e Uro, colpito da questa prodezza, cerca di convincerli a restare con loro. Il tentativo riesce con Jimsy, che viene istruito da Tera su come cavalcare e su come comportarsi da "capo". Ma quando Jimsy si rende conto della crudeltà di Uro nei confronti dei vicini pastori, decide di rinunciare. Torna da Conan, ma mentre entrambi si avviano verso casa, gli uomini di Uro li circondano e cercano di vendicarsi. A questo punto interviene Lana che offre a Uro un suo gioiello a cui lui teneva molto alcuni anni prima. Soddisfatto, Uro promette di dimenticare il maiale e lascia andare i ragazzi. (M.M.)

Commento di M.M.: E' la puntata che c'entra meno con il succo della storia di Conan, e a mio avviso non è nemmeno fra le migliori. Il personaggio di Uro è molto simile a Terit, anche se è un po' più intraprendente. Quanto a Tera, la trovo insopportabile, ma questa è tutta questione di punti di vista...

Commento di V.B.: Il finale è forse l'unico punto di tutta la serie in cui Lana ha il sopravvento su Conan!



16. Il nostro villino (The Hut for Two)

Riassunto: Svegliata da un incubo premonitore, Lana si reca alla scogliera dove trova Conan e lo zio Gull impegnati a commerciare con il villaggio di Cit via mare, per evitare il taglieggio di Uro. Lana scopre così la casa sull' albero costruita da Conan e Jimsy. Nel frattempo Dyce, per recuperare il Barracuda, cerca di allearsi con Uro, ma si ritrova incastrato da quest'ultimo che lo manda nottetempo a dar fuoco alla capanna di Conan e Jimsy. Tera, che ha un debole per Jimsy, cerca di avvertirlo mettendo al corrente Lana del pericolo. Lana corre verso la capanna, rivivendo il suo incubo, e trova Conan e Jimsy salvi, malgrado la capanna sia in fiamme. Ad avvertire Conan del pericolo è stato un pericolo ancor più grande: la cannoniera di Indastria. (M.M.)

Commento di M.M.: Dopo tre puntate piuttosto slegate dal resto, la serie riprende vita. Ricompare il robot del Barracuda, garanzia di spasso. E finalmente, anche se in modo molto elegante, Conan si dichiara a Lana.

Commento di V.B.: La scena dell'incubo, che apre la puntata, è semplicemente magnifica, lisergica nel suo disegno piatto ed oscuro. Una vera opera d'arte.



17. Un combattimento (Battle)

Riassunto: I primi ad affrontare gli uomini di Indastria sono Uro e la sua compagnia, ma il risultato è disastroso. Conan e gli altri riescono a tornare al villaggio portando in salvo Tera e avvertendo la popolazione del pericolo. Il villaggio appronta le difese e accoglie Uro, sfuggito ai soldati invasori. Ma si tratta di un sordido inganno: quando la cannoniera comincia a bombardare i pressi del villaggio, Uro, d'accordo con Mosley, tramortisce Jimsy e costringe gli zii di Lana a dichiarare la resa prima che il villaggio stesso venga bombardato. Nel frattempo Conan, fallito con lo zio Gull un tentativo di imboscata alla cannoniera, trova Lana svenuta in mezzo ai campi a causa di un' esplosione. La ragazza è circondata dai soldati di Indastria... (M.M.)

Commento di M.M.: Puntata piuttosto intensa e impreziosita da un po' di tattica militare, anche se non ci sono scene "cult", se si esclude il preciso lancio dell'arpione di Conan a un millimetro dall'ascella di Lana...

Commento di V.B.: Il lancio dell'arpione è la prima scena che, dopo dieci anni, ho rivisto quando hanno ricominciato a trasmettere Conan, e forse per questo è una di quelle che ricordo meglio.



18. La cannoniera (Gun Boat)

Riassunto: Nel tentativo di salvare Lana, Conan viene colpito dalle schegge di un razzo. È quindi Lana a nascondere il suo eroe in mezzo al grano per poi tentare la fuga. Solo dopo il tramonto, lo zio Gull ritrova Conan e lo mette al corrente sugli ultimi eventi: il villaggio è stato occupato da Indastria, e Lana è stata fatta prigioniera dai soldati. Al villaggio, mentre Monsley detta le condizioni ai cittadini di Hyarbor, e Uro si proclama nuovo capo del villaggio, Conan interviene dalla torre del campanile dichiarando guerra senza quartiere ai soldati di Indastria. Questo ridà fiducia agli abitanti. In seguito, Conan e lo zio Gull decidono di riprovare a far saltare la cannoniera: Conan riesce ad attaccare dell'esplosivo sull'elica della nave, ma scopre che Lana si trova proprio lì sopra. Mentre la nave prende il largo, Conan riesce rocambolescamente a salirvi sopra, in modo da recuperare Lana al momento dell' esplosione, che affonda definitivamente la cannoniera. (M.M.)

Commento di M.M.: La seconda parte di questa puntata è messa insieme un po' con lo sputo, cosa che capita raramente in questa serie. Alcuni particolari non sono molto chiari... Notevole l'immagine di Monsley affacciata al balcone, modello Duce, mentre arringa la folla.

Commento di V.B.: Notevole sia l'esibizione di Conan sulla torre, sia il salvataggio di Lana nell'affondamento della nave.



19. La grande onda (A Big Tidal Wave)

Riassunto: L'affondamento della cannoniera non scoraggia Monsley, che decide di recuperare il Barracuda per gli scambi fra Hyarbor e Indastria. In un momento di relax, nel cortile del borgomastro, Monsley rivive il traumatico ricordo dell'inizio della terza guerra mondiale: era una bambina felice quando vide passare gli aerei giganti che resero la terra un pianeta invivibile, e la prima delle grandi onde che avrebbero sommerso per sempre i cinque continenti. La vista di Conan la risveglia dal torpore, e presto cominciano i lavori di riparazione del Barracuda. Nel frattempo Lana si rende conto che un pericolo è in arrivo dal mare. Vorrebbe avvertire la popolazione, ma Uro glielo impedisce. È il capitano Dyce a mettere in salvo la ragazza, che intanto comunica telepaticamente con Conan. Conan ancora una volta è impegnato a mettere bombe sul Barracuda con lo zio Gull, ma all'appello di Lana sale sul pennone della nave per accorgersi che il mare è completamente prosciugato: è la risacca della grande onda che sta per abbattersi sull'isola. Monsley, a questa vista, rimane sotto choc, e mentre soldati e villici si mettono in salvo, Conan è costretto ad affrontare Uro, dandogli finalmente una sonora lezione. Tutti vengono messi in salvo, chi sul Barracuda, chi sulle colline. E approfittando della confusione, gli abitanti di Hyarbor disarmano i soldati e si rimpossessano dell'isola. (M.M.)

Commento di M.M.: Sicuramente una delle puntate più belle. Piuttosto forti le immagini dei ricordi di Monsley; imperdibile il duello fra Conan e Uro, sotto la minaccia del maremoto. In tutta la puntata si trovano particolari importanti per il seguito della storia.

Commento di V.B.: Il tema del ricordo è decisamente tipico di Miyazaki, e la splendida sequenza dei ricordi di Monsley verrà poi ripresa in quella, altrettanto memorabile, dei ricordi di Nausicaa, che costituisce il cuore di "Nausicaa della valle del vento". E non è neanche un caso che sia Conan a interrompere il sogno di Monsley. Ma anche il duello con Uro - una delle maggiori esibizioni di rambismo da parte di Conan - e la scena del mare che si svuota sono fantastiche. Puntata veramente notevole, specialmente nell'intreccio tra le "piccole" vicende dei protagonisti e le "grandi" evoluzioni della natura, simbolicamente intrecciate ed equilibrate.



20. Ritorno a Indastria (Going to Industria Again)

Riassunto: I soldati di Hyarbor accettano di buon grado le condizioni del capo del villaggio, e partecipano alla vita contadina dell'isola. Conan decide nel frattempo di tornare su Indastria per cercare il dottor Rao, di cui non si sa più nulla, ma il solo mezzo utilizzabile, il velivolo nella grotta dello zio Gull, può essere pilotato solo da Monsley. Monsley accetta di aiutare Conan, ma non garantisce di non tradirlo una volta arrivati su Indastria. Dopo lunghi tentennamenti da parte del capo del villaggio e dello zio Shan, partono, con Conan e Monsley, anche Jimsy, Lana e Dyce, nascosto già da tempo nella navicella. In volo, la conversione di Monsley alla causa del dottor Rao diventa completa, e offre a Conan la sua amicizia. In vista di Indastria, la navicella è attaccata dal Falco. Lana, Dyce e Jimsy si mettono in salvo fuori dalla città, mentre Monsley e Conan, rimasti sulla navicella, distraggono il Falco, che però li colpisce. (M.M.)

Commento di M.M.: Con la conversione di Monsley, si converte anche la sua doppiatrice che cambia completamente tono di voce. A parte il finale, c'è poca azione in questa puntata, e nessun momento particolarmente degno di nota.



21. Gli abitanti del sottosuolo (Residents Under the Ground)

Riassunto: Mentre Conan e Monsley precipitano su Indastria, Lana, Dyce e Jimsy si fanno avventurosamente strada nei mercati sotterranei, dove riescono infine a trovare Rooke e gli altri abitanti del sottosuolo, e scoprono che il dottor Rao è in mano a Lepka. Infatti il tiranno di Indastria lo sta da tempo torturando per estorcergli il segreto dell'energia solare, senza ottenere però alcun risultato. Nel frattempo Monsley fa rapporto a Lepka, mentendo sull' esito della battaglia ad Hyarbor. Quando si accorge che Lepka intende allagare i sotterranei per costringere Lana ad arrendersi ed usarla per ricattare il Dottor Rao, Monsley gli racconta la verità, e cerca di convincere Lepka ad arrendersi ed accettare le condizioni del Dottor Rao. A queste parole, Lepka la fa imprigionare e condannare a morte per tradimento. Come ultimo desiderio, Monsley chiede di vedere Conan, che era stato fatto prigioniero. In tal modo, Conan riesce rocambolescamente a liberarsi, ed è messo al corrente da Monsley sulle intenzioni di Lepka. Ma per far fuggire Conan, Monsley viene colpita dai soldati di Indastria... (M.M.)

Commento di M.M.: Bella puntata dove ricompaiono, dopo molto tempo, il dottor Rao e Lepka. Memorabili il dialogo fra Monsley e Lepka nella sala di controllo, e la clamorosa liberazione di Conan.

Commento di V.B.: Sì, i piedi di Lepka in faccia a Monsley sono degni di nota.



22. Il salvataggio (Rescue)

Riassunto: Conan fugge verso i sotterranei, proprio quando vengono fatte saltare le barriere per far entrare l'acqua. La situazione dei sotterranei è critica, e l'acqua sale sempre più. La gente si accalca verso le uscite chiuse da Lepka, il quale pone come condizione per aprirle che gli venga consegnata Lana. Quest'ultima decide infine di arrendersi, ma Lepka non è di parola e lascia chiuse le uscite. Nel frattempo Conan ritrova i suoi amici, e insieme a Jimsy e a Dyce cerca un uscita sott'acqua servendosi di un carrello come scorta di ossigeno. Dopo varie vicissitudini riescono ad uscire in superficie, proprio dove è in atto la fucilazione di Monsley, ancora viva ma ferita. I tre riescono a salvare la ragazza, e insieme corrono alla torre. Lana, intanto, viene portata da suo nonno, e scopre che è diventato cieco e sordo. Può comunicare telepaticamente solo con lei, e perciò Lepka la fa mettere su una passerella sospesa nel vuoto finchè lei non implori pietà... ma ecco Conan che la chiama e si arrampica sulla torre, mentre Dyce e Monsley aprono le uscite dei sotterranei e gli abitanti del sottosuolo in rivolta si accingono a impossessarsi della torre... Lana può svenire felice. (M.M.)

Commento di M.M.: Lana sospesa a centinaia di metri da terra vale da sola tutta la puntata, che è comunque ricca di avvenimenti e di momenti clou... il finale è da applausi.

Commento di V.B.: Questa puntata e la seguente presentano scene di massa da far impallidire i kolossal di Hollywood; il tema della "gente comune", peraltro, che compare nelle prime opere di Miyazaki in modo ancora embrionale, diventerà centrale nella Principessa Mononoke (che, a sua volta, contiene scene di massa al cui confronto quelle di Conan non sono nulla). Tornando a questo episodio, dopo un finale così, non potrete avere pace finchè non avrete visto il seguito... La scena di Lana sospesa praticamente nel vuoto è uno dei simboli della serie.



23. La torre del sole (The Solar Tower)

Riassunto: Mentre il popolo invade la torre vanificando le difese di Lepka, Conan arriva al laboratorio, dove trova il dottor Rao addormentato. Salendo poi sul pannello solare della torre, trova Lepka il quale, tenendo come ostaggio Lana, tenta la fuga con la macchina volante. Ma la sua fuga è breve: Conan danneggia la macchina volante e, aiutato da Jimsy, Monsley e Dyce, riporta Lana sul tetto della torre, mentre la macchina volante esplode. La fine di Lepka è salutata dal popolo in festa, e finalmente il dottor Rao può rivelare il segreto dell'energia solare: quella notte stessa la torre si trasforma in un accumulatore di energia e torna a splendere e funzionare come un tempo. Il dottor Rao, sempre più debole, fa visitare ai ragazzi la torre per far loro capire quanto illusoria sia la realtà creata dalla scienza in confronto alla realtà della natura da cui provengono e a cui dovranno tornare, per non ripetere gli antichi errori (applausi, grazie). La sola cosa che resta da fare è recuperare la scialuppa di salvataggio per lasciare Indastria, destinata a sprofondare entro breve. (M.M.)

Commento di M.M.: Puntata grandiosa dall'inizio alla fine, ha i suoi momenti migliori nel salvataggio di Lana, nella spettacolare attivazione della torre e nella dichiarazione d'amore che il capitano Dyce fa a Monsley. E comunque anche la "morale" finale è molto meno melensa di quanto ci si potrebbe aspettare. Lana in questa puntata non fa altro che piangere...

Commento di V.B.: Un'altra puntata capolavoro, sia nella scena d'azione iniziale, sia soprattutto nella parte finale: il parco tecnologico in cui la natura compare e svanisce a comando, in cui gli uccelli volano e i palloni rotolano attraverso i presenti, è poesia pura.



24. Il Gigante (Giganto)

Riassunto: Indastria, sfruttando l'energia solare, riesce ad accelerare i lavori per il recupero della scialuppa di salvataggio, ma una sorpresa attende la popolazione: Lepka è ancora vivo e sta armando l'aereo "Gigante". Esce allo scoperto per prendersi l'energia solare necessaria alle ultime riparazioni, e mette in allarme Lana e Monsley, che decidono immediatamente di raggiungere Conan al cantiere navale. Giungono alla scialuppa proprio quando questa viene finalmente recuperata, mettono al corrente Conan, Jimsy e Dyce e ripartono verso Indastria. Quando arrivano, il Gigante è già decollato: è un velivolo enorme, un'autentica città volante, che con un sol colpo riesce a danneggiare seriamente la torre solare. Tutto ciò che può fare il Falco di Monsley è abbattersi contro la sua ala, per permettere a Conan, Dyce e Jimsy di penetrare al suo interno. Monsley e Lana ripartono poi planando verso Indastria. (M.M.)

Commento di M.M.: Le divise marroncine degli ultimi seguaci di Lepka sono molto meglio di quelle da "uomo-rana" dell'esercito di Indastria. La puntata è incentrata sulla maestosità del Gigante, il cui decollo dura qualche minuto.

Commento di V.B.: Miyazaki estrae dal cilindro un finale epico, con il minuscolo Falco che lotta contro l'immenso Gigante, l'ingombrante relitto del passato. Anche se questa puntata è più che altro preparatoria per quella seguente.



25. La fine di Indastria (The End of Industria)

Riassunto: Il Falco giunge ad Indastria dove, nonostante i danni, non ci sono feriti. Sul Gigante si intavola una lotta fra l'equipaggio e i nostri tre eroi. Lepka si serve delle numerosissime torrette per sparare, ma per lo più danneggia il proprio aereo. Quando Jimsy e Dyce riescono a mettere fuori uso il motore principale, Lepka cerca di espellerli insieme al motore, ma i due si salvano e arrivano in cima all'alettone dove, grazie ad un potente cannone, finiscono di devastare il Gigante. Lepka sgancia l'alettone con dentro Jimsy e Dyce, poi non gli resta che tentare la fuga su una capsula di salvataggio. Inutile dire che Conan lo raggiunge e vince il corpo-a-corpo che ne segue: Conan rimane sulla capsula, Lepka e i suoi uomini restano uccisi sul Gigante che precipita in mare... Passa una settimana e Conan non ha ancora fatto ritorno ad Indastria, ma Lana e gli altri abitanti salpano sulla scialuppa di salvataggio, perchè ormai l'isola sta definitivamente sprofondando. Solo il Consiglio degli Scienziati, ritenendo di aver assolto il proprio compito, non abbandona l'isola e affonda con lei. (M.M.)

Commento di M.M.: La lotta sul Gigante dimostra ancora una volta la varietà di questa serie. Nonostante tocchi a Conan la mossa decisiva, è il capitano Dyce il vero protagonista di questa battaglia. Addirittura commovente l'affondamento di Indastria.

Commento di V.B.: Secondo me è la puntata migliore del cartone, ed è il vero finale. In realtà, non è tanto Dyce a rubare la scena a Conan, quanto piuttosto l'emergere finale di quell'incontro-scontro tra "macro" e "micro" (eventi naturali e vicende personali). La puntata si svolge nel cielo, che diventa un mondo a parte; ed è una puntata di lunghi silenzi, caratterizzata dal suono del vento, da guardare al buio o quando fuori piove. La vittoria di Conan su Lepka è quindi la vittoria del vento sul Gigante, della natura sulla tecnica, del silenzio sul rumore, e, in fondo, del bene sul male.



26. Un grande cerchio (Denouement)

Riassunto: Durante il suo viaggio verso Hyarbor, la scialuppa di salvataggio recupera Dyce e Jimsy, ancora naufraghi sull'alettone del Gigante. Dyce racconta gli avvenimenti ai profughi, ma non sa nulla di Conan. Lana è disperata, non riesce a sentire la presenza di Conan da tempo. Grazie ad un consiglio del nonno trasferisce la sua mente nel corpo del gabbiano Tekki, e con lui, infine, raggiunge Conan, naufrago ma sano. Ora la scialuppa di salvataggio può raggiungerlo e raccoglierlo, fra il tripudio degli astanti. A smorzare la felicità viene la morte del dottor Rao, il quale, prima di morire, benedice Conan e Lana, e consegna loro idealmente il futuro dell'umanità. Siamo all'epilogo: sono passati parecchi mesi e Hyarbor accoglie due grandi eventi: il matrimonio fra Dyce e Monsley, e il varo del Barracuda rimesso a nuovo. Vi si imbarcano tutti i nostri eroi in blocco, più alcuni abitanti di Indastria, e veleggiano verso l'Isola Perduta di Conan. Ma l'ultima scossa tellurica riserva loro una bella sorpresa: l'isola è ora molto più grande, anche se il missile conficcato in cima alla collina non lascia dubbi. Conan ha mantenuto la promessa che aveva fatto al nonno: si è fatto degli amici, ha trovato Lana ed è tornato a casa. (M.M.)

Commento di M.M.: Dyce grande protagonista con i suoi discorsi e la sua teatralità... Diciamocelo: il vero "nostro eroe" è lui. La puntata, essendo l'ultima, è chiaramente imperdibile, ma non è certo la migliore. Il finale è comunque commovente. Non male anche i figli dell'equipaggio del Barracuda...

Commento di V.B.: In realtà è più un'appendice che un vero finale: uno "scioglimento" dovuto agli spettatori, come dice anche il titolo originale. Possiamo così divertirci a vedere Conan con la maglietta bianca e Monsley vestita da sposa (continua a ricordarmi Il castello di Cagliostro...).


(C) 1996, 1997, 1998 Vittorio Bertola -
Contatti
Conan, le immagini e il materiale correlato sono (C) 1978 Nippon Animation Co.
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2017 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike