Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Lun 18 - 4:08
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
Indietro Mononoke Hime Avanti

I personaggi

La storia narrata in Mononoke Hime è piuttosto complessa, ed intervengono in essa varie fazioni e personaggi. In questa pagina troverete l'elenco dei personaggi, realizzato in modo da non svelare, per quanto possibile, la trama del film - per questo motivo, a posteriori, alcune di queste descrizioni potrebbero sembrarvi... ehm... "incomplete" ;-) .

[Gli Emishi] [I Mononoke] [I Tatara Mono] [Gli emissari imperiali] [I cinghiali] [Gli dei della foresta] [Altre fazioni in lotta]

Gli Emishi

Gli Emishi sono un popolo storicamente esistito in Giappone fino all'VIII secolo d.C., quando, sconfitto dagli Imperatori, fu praticamente sterminato. Nel film, che si svolge nel XV secolo, un piccolo gruppo di Emishi è sopravvissuto nelle impervie regioni nordorientali del paese.

Ashitaka
Ashitaka

Ashitaka, ragazzo Emishi, discende dall'antica famiglia reale. Ottimo combattente e cacciatore, è destinato a diventare il capo del proprio popolo; per questo motivo le ragazze del villaggio lo chiamano "Ani-sama" (signor fratello maggiore). L'arrivo del Tatarigami cambierà il suo destino.

 
Yakkuru
Yakkuru

Animale vagamente simile allo yak (da qui il nome, in occidente spesso traslitterato Yakkle all'inglese), è il fedele compagno di Ashitaka nelle sue avventure.

 
La signora Hii
La signora Hii (Hii-sama)

La signora Hii è l'attuale capo del villaggio degli Emishi. Estremamente anziana, è capace di leggere messaggi dalle pietre e dai pezzi di legno, cosa che fa per Ashitaka, svelandogli il significato del Tatarigami.

 
Kaya
Kaya

E' una ragazza del villaggio; ama Ashitaka, e gli dona un coltello come pegno d'amore.

 

I Mononoke

In lingua giapponese, il termine mononoke indica un fantasma vendicativo, che tormenta gli esseri umani. Nel film, i Mononoke sono gli dèi-cane di montagna, che abitano la foresta dello Shishigami e cercano di difenderla dall'invasione degli umani, pur se coscienti del fatto che, alla fine, saranno certamente sconfitti.

San
San, la principessa Mononoke (Mononoke Hime)

E' una ragazza umana, che, abbandonata sin da piccola, è stata cresciuta da Moro insieme ai propri cuccioli, diventando quindi sua figlia e acquistando le abilità e il modo di pensare dei Mononoke. Stando a quanto dice Eboshi, potrà ridiventare umana se la foresta verrà distrutta.

 
Moro
Moro

Capo e madre della tribù dei Mononoke, ha oltre 300 anni di età (e due code). Ha allevato San, ma soprattutto difende la foresta; odia mortalmente Eboshi, che è il suo nemico principale, e che vorrebbe uccidere prima di morire.

 

I Tatara Mono

I Tatara Mono (Popolo del Mantice) sono gli abitanti di Tataraba; lavorano alla produzione dell'acciaio, per la quale è necessario molto legname. Per questo motivo abbattono la foresta, causando l'ira degli dei-animale. Le donne lavorano al mantice, alimentando continuamente le fucine, mentre gli uomini abbattono la foresta ed estraggono il ferro.

Eboshi
La signora Eboshi (Eboshi Gozen)

Capo del villaggio di Tataraba, ha raccolto sotto di sè tutti i diseredati della regione - come le donne o i lebbrosi - utilizzandoli nella fabbricazione dell'acciaio, ma garantendo in cambio una vita migliore e una maggiore dignità. Stipula spregiudicati accordi col potere centrale e con le altre fazioni, ma il suo scopo è quello di conquistare l'intera nazione.

 
Gonza
Gonza

E' il vice di Eboshi e il capo delle sue guardie, sebbene nel villaggio sia visto come un fanfarone. Peraltro, si arrabbia facilmente e tende a trattare tutti dall'alto in basso.

 
Toki
Toki

E' la più carismatica delle donne che lavorano al mantice, ed accoglie Ashitaka guidandolo nel villaggio. Di fronte agli errori di Eboshi e all'inettitudine di Gonza, riesce a prendere in mano la situazione a Tataraba, quando si fa drammatica.

 
Kouroku
Kouroku

Marito di Toki, è uno dei mandriani del villaggio; sempre rimproverato dalla moglie per la sua presunta pigrizia, è un tipo semplice ed allegro.

 

Gli emissari imperiali

Anche il potere centrale è interessato a Tataraba, anche se per motivi all'inizio non molto chiari...

Jiko-Bou
Il monaco Jiko (Jiko-Bou)

E' un monaco buddista, ma è soprattutto un personaggio misterioso, e non si capisce bene se lavori per sè, per Eboshi, per l'Imperatore o per chi altro... almeno, non all'inizio del film :-) Comunque, è un fine stratega e un ottimo guerriero. Degne di nota le sue scarpe, le takageta, realmente usate nelle cerimonie buddiste: ma come diavolo fa a restare in piedi?

 
Karakasa Ren
Il gruppo con gli ombrelli (Karakasa Ren)

Sono i samurai che accompagnano e scortano Jiko-Bou, riconoscibili dall'ombrello di carta arancione.

 
Jibashiri
I Jibashiri

Letteralmente "coloro che strisciano le natiche sul terreno", sono un gruppo di cacciatori particolarmente esperti, che l'Imperatore ha affidato a Jiko-Bou per... una caccia speciale.

 

I cinghiali

Anche loro, come i Mononoke, sono antichi dei della natura, e lottano per difendere la foresta. Comunque, a differenza dei Mononoke, sono meno riflessivi e più portati allo scontro diretto contro gli umani.

Okkotonushi
Okkotonushi

Il più grande e forte degli dei-cinghiale, ha oltre 500 anni di età e proviene dal Jinsei, ossia da un'altra isola del Giappone (ha quindi attraversato un braccio di mare!). Vuole distruggere gli umani con la forza, e per questo non va molto d'accordo con Moro e i Mononoke, che pure combattono per la stessa causa. Ma ha un piccolo problema: non vede pił molto bene.

 
Il Tatarigami
Naganokami / Tatarigami

Naganokami è un gigantesco cinghiale della tribù di Okkotonushi, che, ferito a morte, è stato colpito dalla maledizione ed è diventato un Tatarigami (letteralmente "Dio della maledizione"), venendo poi ucciso da Ashitaka.

 

Gli dei della foresta

Oltre agli dei-cane di montagna e agli dei-cinghiale, esiste nella foresta un altro dio, superiore anche a loro: è il misterioso Shishigami, che rappresenta l'essenza stessa della foresta.

Shishigami
Lo Shishigami

E' il misterioso, supremo dio della foresta; ha l'aspetto di un cervo, il volto di un uomo, e grandi corna di legno. Si dice che egli abbia il potere supremo di ridare la vita e guarire le maledizioni, anche se Kouroku e altri uomini pensano che egli uccida gli umani per difendere gli animali. Ma forse voi riuscirete a capire se lo Shishigami dà la vita o la toglie...

 
Didarabocchi
Il Didarabocchi

E' la gigantesca forma notturna dello Shishigami: esso, infatti, cambia aspetto dal giorno alla notte, seguendo il sorgere e il tramontare della luna.

 
Kodama
I Kodama

Letteralmente il loro nome significa "eco" o "piccolo spirito"; sono gli spiriti della foresta, che vivono soltanto nelle zone più pure e incontaminate.

 

Altre fazioni in lotta

In questo film non compaiono solo gli Emishi, i Mononoke, il popolo di Tataraba, gli emissari imperiali, i cinghiali e gli dèi della foresta: ci sono difatti altre due fazioni che, sebbene marginalmente, entrano in gioco... (Com'è complessa la vita, vero?)

I samurai
I samurai

Nel film compaiono spesso... In particolare, compaiono i samurai di Lord Asano, un signorotto del circondario che vorrebbe espandere i propri possedimenti, in puro stile da signore feudale: opprimendo la gente e uccidendo chi si oppone.

 
Gli shoujou
Gli shoujou

Scimmioni piuttosto primitivi (derivano da una antica leggenda cinese), vivono anch'essi nella foresta, e anch'essi odiano gli umani. Comunque, non sopportano neanche i Mononoke, che hanno portato una ragazza nella foresta. La notte, cercano di ripiantare nuovi alberi al posto di quelli abbattuti dagli umani.

 

Indietro Mononoke Hime Avanti


(C) 1998 Vittorio Bertola - Contatti - Disclaimer e condizioni d'uso
Mononoke Hime, le immagini e il materiale correlato sono (C) 1997 Studio Ghibli
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2019 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike