Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Dom 20 - 8:26
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
Indietro Mononoke Hime Avanti

La distribuzione in Italia

Per la prima volta dopo diciassette anni, un'opera di Miyazaki giunge ufficialmente anche in Italia. Dopo anni di voci contrastanti, difatti, Mononoke Hime sarà proiettato nei cinema italiani, a partire dal 19 maggio 2000. Vedremo quanta visibilità e quanto successo saprà guadagnarsi.

TotoroLa storia comincia nel corso degli anni '90, quando varie multinazionali del mondo dello spettacolo, come la Disney, la Fox o la Time-Warner, hanno più volte contattato la Tokuma Shouten, casa distributrice dei film dello Studio Ghibli, per poter importare in Occidente i film di Miyazaki. Le case occidentali, tuttavia, erano interessate ad inserire i film nel mercato per bambini: se è vero che opere come Nausicaa o Totoro possono essere meravigliose anche per un bambino, senza la necessità di adattamenti, è anche vero che, conoscendo le censure e le distorsioni che colpiscono regolarmente i cartoni animati giapponesi durante la realizzazione delle versioni occidentali, probabilmente le opere sarebbero state modificate o comunque alterate, rischiando di trasformare alcuni film dal significato profondo anche per gli adulti in favolette hollywoodiane prive di spessore - fine che peraltro hanno fatto, ad esempio, il mito greco di Ercole o Il Gobbo di Nôtre-Dame nelle mani della Disney.

Nel 1996, quindi, suscitò grande scalpore tra gli appassionati la notizia dell'accordo di distribuzione tra Tokuma e Disney, con la quale la Disney acquisiva la possibilità di distribuire in Occidente in videocassetta tutti i film di Miyazaki da Nausicaa in poi (restano esclusi quindi Il castello di Cagliostro e la serie di Conan) e altri due film dello Studio Ghibli, Pon Poko e Omoide Poro Poro, e inoltre la distribuzione nei cinema occidentali di Mononoke Hime. Naturalmente, la condizione essenziale dell'accordo, scritta nero su bianco, era che nemmeno un secondo di film potesse venire tagliato o modificato, e che dovessero essere mantenute le musiche originali, ad eccezione delle sigle.

Dopo l'accordo, la pubblicazione delle varie opere in Occidente è stata più volte annunciata e poi rinviata dalla Disney. Le voci di corridoio dicono che la Disney stesse cercando di convincere i giapponesi che, dopotutto, qualche taglio poteva anche essere accettabile. Kiki in versione DisneyComunque, finalmente, il primo settembre 1998 è stata pubblicata negli Stati Uniti la prima opera di Miyazaki sotto il marchio Miramax (consociata Disney: ovviamente i film sono stati giudicati "inadatti" a venire presentati sotto il marchio Disney). Si tratta di Kiki's Delivery Service, ed effettivamente non è stato cambiato praticamente nulla; sono state inserite due nuove sigle, e sono state aggiunte nuove musiche in punti precedentemente privi di commento sonoro (ma senza eliminare quelle originali...). Il principale adattamento riscontrato è in un punto in cui viene offerto del caffè ad un bambino; poichè per gli americani questo è più o meno equivalente a drogare i bimbi, il caffè è diventato cioccolata.

Per oltre due anni si sono alternati annunci ufficiali e rinvii anche per l'uscita nei cinema americani di Mononoke Hime; dopo il rinvio della data di maggio 1999 per evitare la concorrenza con il nuovo capitolo di Guerre Stellari, venne l'annuncio ufficiale dell'uscita per il 29 ottobre 1999. Tra i doppiatori, scelti in puro stile Disney, Claire Danes (Giulietta nel Romeo e Giulietta con Di Caprio) e Gillian Anderson (X-Files). Il film ha avuto un discreto successo, specialmente se riferito alla limitata distribuzione che gli è stata data, e ottime recensioni.

In questo interessante scenario si colloca l'uscita in Italia: la Disney ha più volte annunciato che all'uscita americana sarebbe seguita a breve l'uscita nei cinema di alcuni paesi europei, ma l'Italia è più volte entrata e uscita dall'elenco. Ad un certo punto la Buena Vista Italia (altra consociata Disney) ha confermato di avere il film "tra le mani" e ha annunciato (non ufficialmente) l'uscita per il 28 maggio 1998... data poi mestamente sfumata. Si sono viste peraltro varie anteprime non ufficiose, mediante la proiezione del film in versione originale, al massimo con una traduzione simultanea in italiano, a partire dalla mostra milanese (hotel Quark) del settembre 1998 (in alcuni casi anche basandosi sul copione pubblicato in questo sito). La versione ufficiale del film ha cominciato a circolare in varie nazioni (ad esempio in Francia è uscito nel gennaio 2000) fino all'annuncio ufficiale dell'uscita nei cinema italiani per il 19 maggio 2000, preceduta da una anteprima ufficiale al "Cartoons on the bay" di aprile.

Indietro Mononoke Hime Avanti


(C) 1998 Vittorio Bertola - Contatti - Disclaimer e condizioni d'uso
Mononoke Hime, le immagini e il materiale correlato sono (C) 1997 Studio Ghibli
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2019 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike