Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Ven 24 - 5:08
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

Internet Governance: Standard tecnici

Oltre alle attività sugli identificatori, esistono altri generi di attività tecniche che hanno comunque un impatto importante sulla rete: in particolare, tutte quelle tramite cui le nuove invenzioni tecnologiche vengono sviluppate e trasformate in standard che saranno poi adottati in rete in modo generalizzato.

Uno standard tecnico, difatti, può avere impatti sociali, economici e politici; ad esempio, la scelta di uno standard proprietario - su cui una azienda detiene diritti e può esigere royalty - può limitare la possibilità di utilizzarlo da parte di sviluppatori non commerciali; l'inserimento nello standard di determinati mecanismi di funzionamento può rendere semplicemente fattibile oppure totalmente impossibile la realizzazione di una certa policy o di una certa legge, oppure proteggere o eliminare totalmente la privacy di chi lo userà; e così via. E d'altro canto, molti dei problemi della rete, dallo spam all'uso di alfabeti non latini, richiedono la modifica o lo sviluppo di standard tecnici per poter essere risolti.

Il principale organismo di standardizzazione per Internet è la IETF (Internet Engineering Task Force), nata secondo il modello aperto e partecipatorio della rete, anche se spesso accusata di cadere in mano agli interessi di questa o quella corporation dell'informatica. Il lavoro di standardizzazione si svolge principalmente online, anche se vi sono frequenti incontri in giro per il mondo, ed è finalizzato al rilascio delle cosiddette RFC; i costi sono finanziati dalla Internet Society (ISOC), in buona parte tramite i proventi della gestione del registro del dominio .org.

Altri significativi organismi di standardizzazione sono il W3C (World Wide Web Consortium), un consorzio di aziende che si occupa degli standard per il Web (HTML, CSS...), e l'ITU (International Telecommunications Union), la storica agenzia delle Nazioni Unite che, pur largamente superata da Internet, detiene le maggiori attività di standardizzazione al livello di telecomunicazione.

Vi è poi il fenomeno emergente della standardizzazione totalmente privata; consorzi di aziende chiusi e poco accessibili, dal DVD Forum che standardizza i DVD al TCG (Trusted Computing Group) che sta organizzando la preoccupante tecnologia nota come "trusted computing", impostano schemi di funzionamento e politiche che spesso hanno impatti di largo raggio. Come assicurare l'opportuna considerazione del pubblico interesse in attività di questo tipo è una delle sfide aperte per i prossimi anni, anche vista l'ovvia opposizione di molte delle aziende in questione.

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2019 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike