Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Gio 1 - 2:34
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

toblòg

toblòg <<>> fotoblòg

Blog sospeso!
Il mio blog attuale:
Near a tree

Su di me
Chi è vb?
Cos'è toblòg?
Cos'è fotoblòg?
La mia home page

toblòg per e-mail
Lascia la tua e-mail per essere avvisato in automatico dei nuovi post di toblòg.

Cerca in toblòg

Gravitazioni
Elena
Simone, Rutto, Gaglia,
Dumbo, Lobo, Sciasbat,
Fabbrone, Susan, Bruno
.mau.
Dariofox, Matteo
Lenders
Fraser, Mugly, Laurence
Thomas, Bret, Esther, Wendy, Karl A., Ross

Aggregami! RSS 0.92 RSS 2 RDF

[powered by b2 + molte modifiche - login]

La domenica del villaggio
Numero 21 - 18 Giugno 2003 (Mercoledì), 12:09

Vecchio Commonwealth Oggi su fotoblòg

Vecchio Commonwealth

Molto inglese.

Dunque sono tornato, e non vedo l'ora di raccontarvi dei miei tre giorni in Sicilia (cioè è vero che non vedo l'ora, ma poi uno si fa prendere dal lavoro, dalle cose arretrate, ieri viaggio a Parma per lavoro... insomma non riesco mai a bloggare).

E' stato un viaggio bellissimo sotto tutti i punti di vista: come modo per staccare, come partecipazione ai festeggiamenti, e anche come esperienza sociale. Spero di avere un po' di tempo nei prossimi giorni per raccontarvi di come vedono la vita gli abitanti di Militello in Val di Catania, piccolo paese della provincia siciliana adagiato in cima a un gruppo di colline, ad oltre 500 metri di altezza e ad una cinquantina di chilometri (di cui almeno dieci di stretti tornanti) a sudovest della città.

Il posto, in cima a una immensa campagna di aranceti, è bellissimo, e persino il paese, nonostante gli standard di sporcizia e di degrado degli abitati meridionali, ha alcune chiese barocche molto interessanti (gli abitanti vi racconteranno con orgoglio della loro passata storia di scambi con Noto). Ma soprattutto c'è la meraviglia della Sicilia: sole, verde, caldo intenso ma sopportabile, un vero paradiso (fa solo rabbia vedere quanto male sia sfruttato).

Il tutto è accompagnato da un altro concetto delle relazioni sociali: innanzi tutto una ospitalità totale per cui l'ospite viene ingozzato fino a star male e scarrozzato per ogni dove, ma anche una espansività sociale per cui dopo un giorno in paese sei già stato presentato a venti o trenta persone, ognuna delle quali si è già fatta in quattro per te, ti ha già raccontato la storia della propria vita, e sarebbe solo contenta di farti un favore.

Certo, poi ci sono i lati un po' particolari, come l'assenza di qualsiasi seria possibilità di lavoro - le uniche due cose che si possono fare in paese, a parte chi ha un negozio o una professione, sono il contadino o il muratore - o come certe visioni della vita un po' troppo, ehm, tradizionali per i nostri gusti; o come il fatto che l'apertura di cui sopra si sposi bene con il pettegolezzo, per cui nulla è segreto e basta una malalingua per marchiare una persona; o come tante altre cose che spero di raccontarvi nei prossimi giorni.

Ma anche di alcune di queste cose io apprezzo i lati positivi. E' vero, a noi un matrimonio cerimonioso e pieno di gente puo' sembrare strano o superato, ma è anche il simbolo di una visione della vita in cui esistono ancora il rito, il sogno, il momento speciale. Nelle nostre città il concetto originario di "festa" si è perso, e anche un matrimonio diventa spesso solo un impegno sull'agenda per gli invitati, e per gli sposi una infinita corsa dietro una infinita lista di cose da fare di fretta, ogni sabato pomeriggio per sei mesi.

Per cui, nonostante io sia tutto meno che cattolico o tradizionalista, mi ha fatto piacere scoprire dei posti e delle persone che possiedono un insieme solido e ben definito di valori sociali e morali.

E anche se questi valori sono in buona parte obsoleti o comunque da me non condivisi, almeno rappresentano un contrappeso alla parte peggiore della nostra società "avanzata", in cui la libertà di fare quello che ci piace è diventata libertà di non farci piacere nulla. Perchè se si elimina la ritualità di certi momenti, se tutte le feste sono uguali e tutti i giorni sono giorni di festa (di cinema, di pub, di discoteca, di quello che vi piace), allora nessun giorno è più speciale, e di conseguenza la vita non ha più eventi e cede il passo alla noia; e se non esistono regole per definire ciò che è giusto o sbagliato fare, non esiste più nulla che protegga la nostra convivenza civile dall'anarchia individualista, e che impedisca, mediante un freno morale, di trasformare la libertà in egoismo.


Musica di supporto: Vie di fuga, Il cronista e in generale l'intero album Mi manca chiunque dei Mambassa, che si riascolta sempre con piacere, sia per la musica che per i testi. Ma prima o poi sti ragazzi riusciranno ad avere il successo che meritano?


--vb.

<< Referendum di ieriBenvenuti all'Ipercoppe >>

<Commenti>

Attenzione: quanto segue potrebbe non essere vero.
.mau.
18 Giugno
13:49
che palle, i matrimon√ģ.
 
Michelin
18 Giugno
14:45
Volevamo informarla che la mappa che ha reso pubblica è di nostra proprietà ed è protetta da copyright. La intimiamo dunque a rimuoverla dai suoi server.
 
Mustafà
18 Giugno
15:05
ma dimmi tu se con quella faccia da arabo devi andara a parlare della sicilia come di un paese di sottosviluppati. e questa frase?nonostante gli standard di sporcizia e di degrado degli abitati meridionali....
torino invece è di una pulizia impressionante vero? no immondizia per strada, no tossici che si fanno le pere nel tuo androne, niente di niente, sembra una città svizzera.
 
vb
18 Giugno
15:44
Non ho mai parlato della Sicilia come un paese di sottosviluppati. Forse non hai letto bene l'articolo. La sporcizia invece è evidente, è una delle pecche maggiori che ho trovato, figurati che abbiamo dovuto spostarci dall'ingresso della chiesa perchè dal tetto pioveva cacca di piccione in blocchetti...
 
Simone Caldana
19 Giugno
19:00
E' il caldo. Se non avesse fatto cosi' clado la cacca di piccione sarebbe rimasta coesa a se stessa e al cornicione.
 
Iaia
24 Giugno
8:43
Nata e vissuta 30 anni a Torino (origini tutte al di sopra del Po), amo il Sud Italia alla follia, ci lavoro spesso e quando posso ci vado in vacanza.
Posso affermare con certezza che la pulizia è del tutto paragonabile a quella del Nord, se non in alcuni casi superiore...
Conoscendo fin troppo bene Torino posso elencarti all'infinito posti dove avresti dovuto comportarti esattamente come hai dovuto fare all'ingresso della chiesa.
E non mi dire che a Torino la sporcizia non è evidente, che la prima volta che torno su ti offro un caffè e ti faccio fare un giro istruttivo...
Ciao !
 


<Lascia un commento>
Nome E-mail
Url
Testo
Auto-BR (vai a capo a fine riga)

Oggi
Cambio di blog

Nel passato recente
14/4Lo schermo
13/4Fine (I feel)
27/3Rottami
25/3Perso e tradotto
6/3Una salita a Superga
15/2Miracolo a Torino
31/1L'Italia che filtra gli IP

Recenti su fotoblòg

Molto inglese.Attacco degli UFO?Anche qui!
La città vista dall'alto.Scappando dai cavi.La baia di Wellington.
Sull'Oceano al tramonto.Un albero sul cielo in fiamme.Un foro di luce sulla città.

Archivi
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Dicembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
Novembre 2003
Ottobre 2003
Settembre 2003
Agosto 2003
Luglio 2003
Giugno 2003
Maggio 2003

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike