Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Gio 1 - 2:47
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

toblòg

toblòg <<>> fotoblòg

Blog sospeso!
Il mio blog attuale:
Near a tree

Su di me
Chi è vb?
Cos'è toblòg?
Cos'è fotoblòg?
La mia home page

toblòg per e-mail
Lascia la tua e-mail per essere avvisato in automatico dei nuovi post di toblòg.

Cerca in toblòg

Gravitazioni
Elena
Simone, Rutto, Gaglia,
Dumbo, Lobo, Sciasbat,
Fabbrone, Susan, Bruno
.mau.
Dariofox, Matteo
Lenders
Fraser, Mugly, Laurence
Thomas, Bret, Esther, Wendy, Karl A., Ross

Aggregami! RSS 0.92 RSS 2 RDF

[powered by b2 + molte modifiche - login]

Benvenuti all'Ipercoppe
Numero 22 - 19 Giugno 2003 (Giovedì), 23:21

Vecchio Commonwealth Oggi su fotoblòg

Vecchio Commonwealth

Molto inglese.

Riguardando i passati articoli mi sono accorto che, alla fin fine, di Torino in questo blog si parla abbastanza poco. Unendo questo fatto allo spirito di servizio che da sempre mi contraddistingue, ho deciso di provare per voi una delle grandi innovazioni urbanistiche della nostra città, il nuovo Centro Commerciale Dora appena inaugurato sulle macerie della ex Michelin di via Livorno, proprio di fronte all'Environment Park che ospita il mio server.

Devo dire peraltro che un po' di tristezza mi coglie sempre pensando che solo un paio di anni fa passavo di fronte a lì, sull'altro lato della Dora, in bicicletta per andare in <azienda>, e osservavo con rispetto e curiosità quella enorme fabbrica ormai in disuso, e il contrasto soltanto apparente del suo abbandono cementizio con l'abbandono verde delle rive del fiume; e mi spiace che l'era della fotografia digitale per me sia iniziata troppo tardi per conservarne almeno qualche foto.

Ma devo anche dire che ormai, da perfetto consumista, mi viene il luccichio negli occhi quando posso navigare tra le immense file di merce in un nuovo supermercato - in questo caso pure un Ipercoop, quindi politicamente corretto - e riempirmi il carrello di porcate (principalmente commestibili). (Tra l'altro, segnalo che da quando, offeso dalla densità di tarri e dal cambio di nome, ho abbandonato il Continente per passare alla Coop, ho notato un netto miglioramento della qualità del mio cibo fresco, in particolare carne, frutta e verdura.)

Dunque, quali sono i punti salienti del nuovo complesso commerciale? Il supermercato si trova al piano interrato dell'edificio principale, che è poi quello del Multicinema Medusa, multisala già operativa da qualche mese e piuttosto godibile ancorchè politicamente di segno opposto (ci ho già visto tre film, Solaris rifatto, Star Trek: Nemesis e City of Ghosts).

I parcheggi sono sotterranei ma ricavati a quadrilatero attorno all'edificio, e questo è piuttosto confusionario: nonostante la segnaletica, vi troverete a vagare per svolte e "circonvallazioni" e raccordi fino a rischiare la confusione completa. Ma soprattutto, i distributori di carrelli sono stati progettati da un ingegnere orientato alla riduzione dei costi, che ha fatto in modo che il gancio recupera-moneta non sia ricavato dal carrello precedente, ma dalla struttura stessa, e che sia disponibile in quantità finite. In pratica, dopo aver scaricato la spesa in macchina, scoprirete che tutti i distributori di carrelli sono pieni e che per riattaccare il carrello dovrete riportarlo indietro praticamente fin sulla porta del supermercato, grazie a tutti quelli che in precedenza hanno preso il carrello all'ingresso e l'hanno riattaccato nel parcheggio. Ma perchè il lavoro del marocchino riporta-carrelli lo devo fare io aggratis? Grossa pecca, mi spiace, grossa pecca!

La piazza dei negozi è architettonicamente molto carina, ben migliore del corridoio tarroso delle Gru. Spruzzi e fontane, ponti sospesi... Il self service è un Flunch, subito provato: senza infamia nè lode, ma il Brek pare superiore. Esistono poi uno Spizzico tarocco e una gelateria, oltre agli immancabili duemila negozi di abbigliamento (ma che cazzo ci fa la gente con tutte ste magliettine fighette da cinquanta euro l'una??).

E ora veniamo all'ipermercato vero e proprio... Ha una zona "Ipercoop Tecno" che è un tentativo di supplire alla carenza di un MediaWorld, però su scala minore: insufficiente. In compenso però la parte food è decisamente soddisfacente: non solo hanno le Tortillas Uncle Ben e un discreto assortimento di birra, anche se non ai livelli del Carrefour delle Gru; ma nonostante la grande scala i prodotti sembrano della solita qualità Coop - solo, come in ogni ipermercato, impacchettati in confezioni famiglia che per un single conducono facilmente allo spreco. Però avevano un'offertona sulla marmellata di more... (anche sulla carta igienica 18 rotoli, comunque). Un po' dispersivo il fatto che il banco dei formaggi / salumi e la zona dei formaggi / salumi preconfezionati siano da due parti opposte; e l'acqua è posizionata veramente in culo ai lupi (io me la sono ricordata all'ultimo e ho fatto tutto l'ipermercato di corsa abbracciando sei bottiglie di Valmora frizzante). Però si trovano anche vari prodotti bio/equo/solidali (beh, è la moda dell'anno...) e poi abbiamo individuato persino i jalapenos verdi affettati in barattolino, però costavano cinque euro... no dico DIECI CARTE... vabbe' che con l'euro ormai nessun prezzo ha più senso, però...

Insomma, non penso che abbandonerò la Coop di Corso Molise, che essendo più piccola, pur con qualche carenza di assortimento e limiti di orario, è più comoda (parcheggio a dieci metri dall'ingresso...) e più a misura di mininucleo. Però questo centro commerciale è decisamente interessante per chi abita nelle zone nord e ovest di Torino.

Ma soprattutto, come dice la pubblicità, il nuovo centro commerciale è preferibile perchè immerso nel verde*. In realtà, guardandovi attorno, vedrete solo edifici e zone bombardate modello Berlino 1945. Poi noterete l'asterisco, che riporta più o meno "potrebbe non essere vero" - o meglio, che quello è il progetto, poi, prima che il verde ci sia davvero, passeranno i tempi comunali (a casa mia ci sono voluti 2-3 anni). Ah, il marketing...


P.S. Nel frattempo, segnalo che da domani si apre in città l'Hackmeeting 2003, raduno pieno zeppo di seminari interessanti e di cultura internettistica alternativa, in cui sono pure in cartellone con un seminario sulle strutture di governo della rete, per quanto in un'ora infelice (domani, cioè venerdì, alle 17,30). Se fate un salto, io probabilmente sarò lì in giro anche sabato pomeriggio: ci vediamo là.


--vb.

<< La domenica del villaggioHacker 2003 >>

<Commenti>

Attenzione: quanto segue potrebbe non essere vero.
.mau.
20 Giugno
11:11
Da quando in qua avevi un ufficio vicino alla Stura e per di più di fronte alla Dora?
 
vb
20 Giugno
11:44
Whoops... :D Lapsus da fiume minore (corretto).
 
.mau.
20 Giugno
12:02
ah:
Attenzione: quanto segue potrebbe non essere vero.
Perché quello che precedeva, invece?
 
vb
20 Giugno
12:35
Se lo dico io è vero di sicuro :-PPP Se no tolgo la scritta e vi metto la registrazione con username, password e chiave PGP da scambiarsi di persona, prima di lasciarvi fare qualsiasi commento :-P
 
Piero
20 Giugno
15:47
Giusto oggi ho havuto un diverbio con un mio caro amico, nato da una mail sulla nuova coop.
E' che non capisco perchè bisogna anche quando si fa la spesa...la si deve fare con coscienza politica.
Ecco queste sono le cose che mi fanno D+ ridere e allo stesso tempo INCAZZARE tremendamente.
Quando entrate in un supermercato, divertitevi ad ascoltare i discorsi della gente e sicuramente sentirete "no ...questo è da boicottare perchè e di destra sinistra centro.."...ma se ti serve..! compralo no!
Oppure come dice il caro vecchio VB "quindi politicamente corretto.." ma non esiste...cosa vuol dire...che se per caso la roba costasse il doppio compreresti ugualmente, in quanto di nell'area di appartenenza politica a te compiacente?

Sono questi estremisimi, che portano poi all'incomprensione tra le persone, alle bombe, al nucleare al fascismo alle torri genelle, allo spam mail...e alla fine del mondo!

Volemose bene, credete in ciò che volete..ma con moderazione...e sentitevi liberi di comprare dove più vi conviene e aggrada!

(credo sia l'unico mio post serio su questo blog)
 
vb
21 Giugno
15:26
Nella società moderna è molto più efficace votare con i propri soldi che votare alle elezioni - del primo tipo di voto frega molto di più a tutti.

Detto questo, io non sono particolarmente estremista in queste cose: faccio la spesa alla Coop principalmente perchè costa più o meno come il Carrefour ma la qualità della roba è, per prova diretta, migliore. Ma poi non mi faccio certo problemi ad andare a vedere i film al Medusa (di Berlusconi).
 
Piero
22 Giugno
14:11
Dove posso trovare i video con i testi dei seminari tenuti all'Hackmeeting ?
 
Andrea
23 Giugno
11:01
Ho provato il nuovo Ipercoop la settimana scorsa e ne sono rimasto favorevolmente impressionato. Soprattutto la piazzetta esterna. La zona tecno-sportiva potevano anche risparmiarsela, in compenso nel reparto cibo ci sono moltissime signorine che offrono assaggini e stuzzichini in abbondanza. Approfittatene.
Per il resto ritengo che il ragionamento "mi interessa, mi serve quindi me lo compro indipendentemente da dove arriva. Se costa meno meglio per me" abbia qualche piccola crepa alle fondamenta.
 
ALeRoots
23 Giugno
14:15
Gulp!LA recensione dei supermarket... questa mi mancava! :-) A quando la prima rivista specializzata? ^__^
 


<Lascia un commento>
Nome E-mail
Url
Testo
Auto-BR (vai a capo a fine riga)

Oggi
Cambio di blog

Nel passato recente
14/4Lo schermo
13/4Fine (I feel)
27/3Rottami
25/3Perso e tradotto
6/3Una salita a Superga
15/2Miracolo a Torino
31/1L'Italia che filtra gli IP

Recenti su fotoblòg

Molto inglese.Attacco degli UFO?Anche qui!
La città vista dall'alto.Scappando dai cavi.La baia di Wellington.
Sull'Oceano al tramonto.Un albero sul cielo in fiamme.Un foro di luce sulla città.

Archivi
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Dicembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
Novembre 2003
Ottobre 2003
Settembre 2003
Agosto 2003
Luglio 2003
Giugno 2003
Maggio 2003

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike