Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Dom 20 - 20:12
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

toblòg

toblòg <<>> fotoblòg

Blog sospeso!
Il mio blog attuale:
Near a tree

Su di me
Chi è vb?
Cos'è toblòg?
Cos'è fotoblòg?
La mia home page

toblòg per e-mail
Lascia la tua e-mail per essere avvisato in automatico dei nuovi post di toblòg.

Cerca in toblòg

Gravitazioni
Elena
Simone, Rutto, Gaglia,
Dumbo, Lobo, Sciasbat,
Fabbrone, Susan, Bruno
.mau.
Dariofox, Matteo
Lenders
Fraser, Mugly, Laurence
Thomas, Bret, Esther, Wendy, Karl A., Ross

Aggregami! RSS 0.92 RSS 2 RDF

[powered by b2 + molte modifiche - login]

Fossi figo
Numero 48 - 9 Novembre 2003 (Domenica), 20:54

Vecchio Commonwealth Oggi su fotoblòg

Vecchio Commonwealth

Molto inglese.

Chi mi conosce sa che la mia vita sociale è piuttosto ridotta; e si focalizza solitamente, a parte il cinema, sull'uscita mirata all'approvvigionamento calorico (per voi che parlate italiano, intendo dire: fuori a cena o per un aperitivo all'ingrasso).

Eppure, uno dei miei nascosti piaceri nell'uscita è l'osservazione della razza umana che popola i locali pubblici della nostra e delle altre città. Penso che derivi in buona misura dalla mia scarsa socialità, maturata fin dai tempi in cui ero un perfetto emulo di Panino (anche se non ho mai fatto judo).

Probabilmente è per questa asocialità, o magari è solo per saccenza, ma mi è venuta voglia di sputar sentenze, e di spiegarvi le due principali categorie in cui la mainstream dei giovani torinesi, secondo me, può essere divisa.

Per cominciare, è facile sparare sul fighetto; quello che, come asserisce Elio, frequenta i locali giusti, conosce la gente giusta e indossa i vestiti trendy. E' triste ma è proprio così: una caratteristica del fighetto è quella di autodefinire alcuni criteri prettamente materiali per discernere i fighi dagli altri, tipicamente corrispondenti alle proprie scelte di vita, e di conseguenza considerare qualsiasi diverso come un non-figo da commiserare.

Ma facciamo un esempio pratico, veramente accaduto; supponiamo che voi siate una femmina di figo (non una figa, che è un'altra cosa) e dobbiate recarvi a prendere l'aperitivo in un locale giusto, come il bar Prestige di corso De Gasperi, dove peraltro l'aperitivo all'ingrasso, seppur non leggendario, è comunque più che degno di nota.

Ma ora sorge un problema: tra voi e gli stuzzichini che i vostri fighissimi sei euri (o, più di sovente, i fighissimi sei euri del papi) hanno legittimamente acquistato, si frappone la necessità di esibire il regolamentare chihuahua fighettamente pettinato; che essendo figo anche lui, non può certo essere lasciato a casa. Come fare?

Beh, la soluzione da me personalmente osservata è geniale: basta estrarre la vostra fighissima borsuccia da duecento euri del papi, tutta di figotex tecnologico e luccicoso, ed infilarvi dentro l'animale, appendendovi poi la borsuccia sulla spalla. In questo modo, le mani saranno libere per appropriarsi degli stuzzichini da voi acquistati, e che quindi è vostro diritto spazzolare a piene mani.

Certo, l'abboffo di pizzette non è particolarmente elegante, ma siccome i criteri della figosità sono definiti solo da voi e dai vostri amici fighi, potete tranquillamente escludere da essi l'eleganza e financo la buona educazione.

Ma ora, tanto per non esser di parte, vorrei parlare del corrispettivo subdolo e ancor più pericoloso del fighetto: l'alternativo. Una volta si parlava di intellettuali di sinistra, quelli che teorizzavano la dittatura del proletariato pur essendo figli del dotor; adesso, svanita ogni pretesa di intelletto, è rimasta solo la sinistra.

Legioni di giovinotti della media o buona borghesia torinese si ritrovano quindi nella pletora di "caffè letterari" e "vinerie" spuntati come funghi da quando si è capito che il genere, commercialmente, tira; e dove anche loro possono estrarre i loro alternativissimi sei euri (o, più di sovente, gli alternativissimi sei euri del papi) per un bicchiere di un vino biologico appena salvato dall'estinzione da un qualche presidio Slow Food estremamente alternativo.

Di solito, ottenuta la bevanda gli alternativi si accomodano poi ad un tavolo per discutere di temi e visioni del mondo estremamente alternative: in primis, la stupidità di Berlusconi, la corruzione di Berlusconi e la mafiosità di Berlusconi; seguiti, quando si ha voglia di parlar d'altro, dall'ignoranza di Berlusconi, dalle malattie di Berlusconi e dalla calvizie di Berlusconi.

Ed è soltanto qui che, dopo essere stati provati da tutte queste dure denunce, si constata che il cinema è cultura, e quindi si combina di andare tutti insieme a vedere l'ultimo film di Muccino (occhio però che il cinema non sia l'Ambrosio o il Medusa!)

In alternativa, si va tutti insieme a casa di qualcuno per vedere la VHS dell'ultimo film dell'amico dell'amico che studia al DAMS; se siete veramente fortunati, potrebbe persino capitarvi di imbattervi in una proiezione del leggendario Cubo di Louis Nero, un film profondo e struggente che non esito a raccomandare a tutti gli alternativi sabaudi.

Detto questo, vi saluto con un ultimo consiglio; se volete osservare la fauna in azione, vi raccomando una scelta attenta. Economia o Ingegneria Gestionale sono le facoltà preferite dei fighetti, mentre Architettura e l'intero Palazzo Nuovo spopolano tra gli alternativi. Sarebbe molto inopportuno comportarsi da figo in via sant'Ottavio o nel quadrilatero romano; fate attenzione...


--vb.

<< Due tampe in dodici oreOnan il blogger >>

<Commenti>

Attenzione: quanto segue potrebbe non essere vero.
.mau.
10 Novembre
9:36
il chihuahua da borsa era già stato trattato dalla tua consorte, copione.
 
Simone Caldana
10 Novembre
10:05
Cioe', no, aspetta. Louis nero e' un fan di Odifreddi. Non puo' essere cosi' male.
 
name
10 Novembre
10:36
Tu devi prendere i mezzi pubblici. Al costo di un singolo biglietto, lo spettacolo e' assicurato. E le tue ricerche sull'umanita' prenderanno una'altra piega.
L'ultima vista: nordafricana con velo che insulta italiano con la frase "meridionale del cazzo". Ti giuro, nessun supplemento, solo il costo del tram.
 
vb
10 Novembre
10:44
per .mau.: ognuno vede le stesse cose da punti di vista diversi.

per simone: massimo rispetto per Louis Nero, magari è il Kubrick del ventunesimo secolo, solo che preferisco i film che trasmettono un qualche tipo di messaggio che io possa capire. Ma forse non ho visto il film con la dovuta preparazione.
 
Federico Giacanelli
10 Novembre
16:41
Non posso che chinarmi in cenno di assenso...
 
mf
10 Novembre
23:53
Forse stai generalizzando un po' troppo: per fortuna nostra non ci sono solo quei due modi di atteggiarsi; in fondo prendendo singolarmente buona parte delle persone che tu pensi appartenere a queste categorie e parlandoci un po' assieme riusciresti a fargli notare il conformismo dei loro comportamenti, delle loro idee...
Anche "sputare sentenze" su ingegneria gestionale e le altre facolta' menzionate nel finale e su tutti quelli che le frequentano o le hanno frequentate e' generalizzante e ti porta a fare ragionamenti schematicamente simili a chi pensa di conoscere i "criteri della figosità".
Senza rancore, sai benissimo la stima che ho di te....
P.s.: ti è piaciuto il cd?
 
vb
11 Novembre
12:48
beh sì, l'ho detto che volevo sputar sentenze. vedi il post successivo. (p.s. sì, bello)
 
mk
12 Novembre
1:09
Mi aspetto un secondo intervento con le varienti del fighetto e dell'alternativo, e l'aggiunta di altre categorie (il tamarro ce lo siamo dimenticato? esiste ancora. Ok, i gestionali sono fighetti, ma dei meccanici che sono sfigati ne vogliamo parlare?

ps: ciao mau e simone, piacere di trovarvi anche qui :-)
 
ml
12 Novembre
10:48
e la categoria ingegnere informatico brutto come il culo con la faccia da ciellino che si ammazza di seghe perchè senza computer è un uomo di merda?
 
z.z.
12 Novembre
14:27
...la cosa divertente di tutto ciò è che fanno sentire te, e me, e quelli normali, come degli extraterrestri, anche se loro amano definirci "out"
 
Daniele
12 Novembre
20:14
Hey, cosa avete contro i Meccanici? :-)
Siamo sfigati? Ah si? Si... si e' vero.. avete ragione... :-(

Tornando al "serious mode" vorrei proporre al post di VB una soluzione per entrambe le categorie di giovani che ha descritto: "Andate a lavorare!"
 
andrea
14 Novembre
5:08
Quando ti guardavo stuprare la tastiere in quella cantina di Volpiano per me eri il più figo dell'universo!!!!
Solo per questo ti permettevo di entrare nella cella frigorifera del mitico Pa.pi Break e divorare la produzione settimanale di tiramisù, crostate, pasta, gnocchi!
Quindi soluzione...il chihuahua che agonizza chiuso nella cella frigorifero, Vittorio Sandy Marton superfigo dell'universo violenta la tastiera, io che picchio la femmina di figo!
A la prochaine! Bonne nuit!
 
Philip
7 Dicembre
4:00
hello figo i ma for ghana i look to be
friends.
 
Philip
7 Dicembre
4:02
Hello figo


i look to be friend
i for Ghana .
PHILIP.
 
Tronfolo
16 Dicembre
16:35
Ti sei dimenticato di censire la tua categoria: i guardoni acidi vegetativi passivi. :-)
 


<Lascia un commento>
Nome E-mail
Url
Testo
Auto-BR (vai a capo a fine riga)

Oggi
Cambio di blog

Nel passato recente
14/4Lo schermo
13/4Fine (I feel)
27/3Rottami
25/3Perso e tradotto
6/3Una salita a Superga
15/2Miracolo a Torino
31/1L'Italia che filtra gli IP

Recenti su fotoblòg

Molto inglese.Attacco degli UFO?Anche qui!
La città vista dall'alto.Scappando dai cavi.La baia di Wellington.
Sull'Oceano al tramonto.Un albero sul cielo in fiamme.Un foro di luce sulla città.

Archivi
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Dicembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
Novembre 2003
Ottobre 2003
Settembre 2003
Agosto 2003
Luglio 2003
Giugno 2003
Maggio 2003

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike