Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Sab 21 - 9:45
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

toblòg

toblòg <<>> fotoblòg

Blog sospeso!
Il mio blog attuale:
Near a tree

Su di me
Chi è vb?
Cos'è toblòg?
Cos'è fotoblòg?
La mia home page

toblòg per e-mail
Lascia la tua e-mail per essere avvisato in automatico dei nuovi post di toblòg.

Cerca in toblòg

Gravitazioni
Elena
Simone, Rutto, Gaglia,
Dumbo, Lobo, Sciasbat,
Fabbrone, Susan, Bruno
.mau.
Dariofox, Matteo
Lenders
Fraser, Mugly, Laurence
Thomas, Bret, Esther, Wendy, Karl A., Ross

Aggregami! RSS 0.92 RSS 2 RDF

[powered by b2 + molte modifiche - login]

Giorni di ICANN (parte 2!)
Numero 69 - 2 Marzo 2004 (Martedì), 23:59

Vecchio Commonwealth Oggi su fotoblòg

Vecchio Commonwealth

Molto inglese.

18:50
Siedo, da solo, in una stanza buia. Fuori vedo un paio di luci sulle passeggiate attorno all'albergo, e poi una lunga distesa di macchia mediterranea. Oggi ho avuto la solita giornata piena, e questa è essenzialmente la prima volta che mi fermo - ma non troppo, perchè alle 19:30 parte l'autobus per portarci al ricevimento, e anche se non ho tempo nè voglia di cambiarmi (stasera cena formale, posso tenere la giacca della giornata) dovrò comunque passare dalla camera.

Non vi descriverò la serata di ieri (alla fine siamo finiti di nuovo nello stesso ristorante!) ma invece la giornata di oggi, giusto per darvi una idea di com'è il tempo ad un meeting di ICANN.

Essendo riuscito anche oggi ad evitare la colazione collettiva, mi sono alzato tardi, verso le 8:15; alle 8:40 arrivo a fare colazione, sapendo che alle 9 devo aver finito, perchè inizia il primo meeting e io ho in tasca entrambe le chiavi della suite/sala riunioni.

Arrivo e hanno finito le uova strapazzate (ma come si fa?); in più incrocio Laura Abba e Daniele Vannozzi, e mi spiace doverli abbandonare lì a metà per andare al mio meeting.

Il meeting in questione è la riunione organizzativa dell'At Large dell'Asia/Pacifico, e Izumi, come al solito, è organizzatissimo: ha preparato un sacco di slide. Mi dà la parola in apertura, al che io mi presento, sorrido, chiudo lì e noto un po' di perplessità; dopo qualche secondo afferro che, in quanto Chairman del comitato e perdipiù rappresentante del paese organizzatore, sono decisamente tenuto a dilungarmi sui saluti e sui benvenuti.

Sistemo la cosa, ma so anche che nel frattempo, alle 9:15, sono atteso dall'altra parte dell'albergo per presentare gli sviluppi dell'At Large al cosiddetto Cross-Constituency Meeting, ossia il meeting congiunto degli ISP, degli utenti commerciali e di una serie di altri gruppi.

Arrivo lì mentre Denise mi porge delle slide che non sono riuscito a vedere, perchè in camera la rete non funziona e dopo essere sceso non ho avuto tempo di leggere la posta; dopo una breve introduzione, mi chiamano sul palco e mi arrampico su con un portatile non mio e una presentazione mai vista prima. Per fortuna so più o meno cosa si aspettano che dica, e così parto tranquillo senza quasi guardare le slide. Un paio di domande, ma nulla di tremendo, e posso uscire tranquillo col solito discorso sull'importanza per le aziende di fare policy coinvolgendo gli utenti, così questi poi compreranno felici invece di passare a Kazaa.

Alle 9:50 sono di nuovo nella nostra sala riunioni, dove risaluto l'audience orientale; stante l'assenza di latino-americani in numero congruo, il meeting dell'America Latina viene cancellato seduta stante, permettendo agli asiatici di andare avanti fin quasi alle 11 (e a me di continuare a sorridere e rispondere alle domande).

Alle 11 dovrebbe arrivare un membro dello staff di ICANN per discutere con noi alcune questioni private (sorry, non posso dire chi è), ma alla fine non c'è, e Thomas (che è nel meeting dei non-commerciali) mi dice via ICQ che lui resta lì. Alla fine, andiamo avanti a discutere internamente, principalmente di registry services (in parole povere: SiteFinder e compagnia), di strategie di organizzazione dell'At Large, di WSIS eccetera.

Dopo un lungo brainstorming, alle 13 interrompiamo per pranzo; io mi aggrego ai giapponesi, ma scopriamo che il ristorante a buffet è troppo caro per la fame che abbiamo, il ristorante alla carta è pieno, e il bar ci metterà 30 minuti per farci dei panini (tradotto dal camerierese: andate fuori dalle scatole).

Ripieghiamo su due birre che Izumi ha in camera; là giunti, lui decide di tentare una pizza ai frutti di mare via servizio in camera, che ovviamente ordino io per motivi linguistici (chissa perchè, in questi giorni sono molto popolare). La pizza arriva alle 13:40, e nel frattempo ho dovuto spiegare ai giapponesi varie cose, da Fastweb al fatto che Sky, nonostante le apparenze, non è monopolista del calcio; fino allo sciopero Alitalia e alle sue ragioni recondite.

Alle 14 abbiamo il meeting con il pubblico; parte tranquillamente con i report delle varie regioni, nonostante il nostro unico africano - il primo sulla speaking list - si presenti mezz'ora in ritardo e quindi perda il suo slot. Alle 14:30 dovrebbe arrivare una consulente ICANN per parlarci del processo di valutazione degli ex nuovi TLD (.info, .biz, quelli lì); è in ritardo e quindi cominciamo a parlare di registry services, con Karl Auerbach che contesta a Thomas l'interpretazione della sua "prima legge di Internet".

Ma il problema esplode quando, alle 14:55, riesco finalmente a dare la parola alla consulente che presenta il processo di valutazione; Karl comincia una contestazione secca (beh, per molte cose condivisibile) di tutta la baracca "nuovi TLD", sostenendo che gli utenti non hanno alcun peso in essa. Praticamente ad ogni slide è un fuoco di fila che, lo ammetto, non riesco ad arginare; dovrei avere una clava ed essere un po' meno timido. Alla fine, comunque, sia io che Thomas realizziamo che la cosa non è frenabile, e ci rassegnamo a trascinare lentamente la discussione fino alle 15:40, dopo un certo numero di commenti tra cui quelli di un simpatico neozelandese con un accento impressionante.

Succede così che la discussione sulle task force sul WHOIS venga compressa in dieci minuti, e quella sul WSIS in una dozzina; nonostante riesca a questo punto a troncare tutti con sguardo feroce, sono le 16:02 e si manifesta la persona dello staff ICANN che attendevamo al mattino... Starei per chiudere, sbattere fuori il pubblico e cominciare il meeting privato quando realizzo che Sebastian, il nostro membro argentino, ha ancora una presentazione di dodici slide sul cosiddetto WIPO-2, un argomento che non interessa a nessuno, ma che in realtà potrebbe seriamente minare la credibilità e il futuro di ICANN (non scherzo!). Abbozzo con sconforto e mi rassegno a chiudere alle 16:20 passate.

Della riunione successiva non posso parlare; ci riaffacciamo al mondo alle 17:10 per il meeting finale della giornata, quello con la NCUC. Ma ora devo andare a cena, quindi mi sa che riprenderò il post stasera tardi quando torno.
19:15

23:15
Sono tornato... così posso raccontarvi anche della serata.

Il meeting con la NCUC è stato abbastanza produttivo, anche se è partito da alcune incomprensioni iniziali: loro hanno paura che noi gli portiamo via gli associati e vedono il fatto che noi disponiamo di un certo supporto da parte di ICANN come un privilegio. Alla fine però ci siamo capiti, anche perchè gli interessi alla fin fine sono gli stessi; e ci siamo lasciati abbastanza in armonia.

Alla fine del meeting ho cominciato a scrivere questo post... poi sono andato a cena. Questa era la sera della cena di gala, che è stata tenuta in un meraviglioso ex monastero vicino al Vaticano, proprio tra via della Conciliazione e il Tevere - mi dissero quelli dell'organizzazione che anche Berlusconi lo usa per i propri ricevimenti.

Ok, ok, in effetti per me non c'era una sedia al tavolo delle autorità, dove invece c'erano i rappresentanti del nostro registro (Trumpy accanto a Cerf, Denoth al fondo dall'altra parte) e dello sponsor principale (Register.it e altri di Dada); nonchè il Chairman del GAC e altri dignitari del settore governativo di ICANN.

Però ci siamo seduti accanto a quel tavolo, e a un certo punto Izumi è andato a fotografare Vint e Stefano e si è fatto ripresentare quest'ultimo, con cui si erano conosciuti dodici anni fa; e io ho passato tutta la sera a chiacchierare con un distinto signore tedesco di mezza età, che si è scoperto essere una delle persone dietro la stesura della direttiva europea sulla privacy, dell'EUCD e altre leggi europee del genere.

Quando gli ho detto che io ero uno di quelli che avevano firmato contro la brevettabilità del software, mi ha risposto "In effetti anch'io ho detto alla Commissione che era un errore" - e poi mi ha chiesto di spiegargli perchè secondo me l'N-Gage è stato un mezzo flop (pare che ci contassero, in fondo è la risposta europea a Playstation e X-Box). Alla fine, grazie al fatto che ero l'unico a disporre di un telefono con porta infrarossi, ho ricevuto in dono sul mio redivivo Nokia il suo biglietto da visita virtuale. Giuro che alla prossima direttiva sul copyright scritta dai legali delle major lo chiamo sul cellulare. (Beh, forse no, dai.)

Per il resto, in quanto incontentabile dovrei far notare i glitch dell'organizzazione (un pullman di americani, incluso Cerf, più me, abbandonati in mezzo a via della Conciliazione senza nessuna idea su dove andare per raggiungere il luogo della cena; e il catering che, presumibilmente contando sui soliti lunghi discorsi iniziali, che invece gli anglosassoni riducono a trenta secondi, è arrivato in ritardo sull'assalto della gente, con tanto di discussione in romano tra Roberto e il capo cameriere) ma in realtà abbiamo mangiato bene in un luogo fantastico e perdipiù aggratis, quindi che vogliamo di più? Tutti ne sono usciti veramente soddisfatti.

(Ah, e no, purtroppo non ho fotografato Tina Dam, liaison con i registri nello staff di ICANN, in abito da sera. La leggenda dice che sia una ex Miss Danimarca e i presenti tendevano a concordare.)

Ecco, ora posterei questo messaggio, controllerei i link eccetera... ma non funziona più la rete wi-fi - i DNS non rispondono e senza quelli non posso arrivare al sito dell'hotel per autenticarmi e uscire all'esterno, così non posso nemmeno metterne uno mio. Ricordatemi che devo parlarvi del setup di rete di questo posto... quando al post, lo manderò domani mattina, magari retrodatato per non sfigurare. Domani il primo workshop inizia alle 8, quindi devo essere a far colazione alle 7:40 al più tardi :-(
23:30

23:40
Beh, proprio mentre stavo chiudendo tutto è arrivato giù il Vannozzi insieme ad altri, cercando di far funzionare la rete. Adesso sono andati a resettare a mazzate la scatoletta dell'albergo che fa da DHCP, gateway eccetera... che santi... Mi sa che però io andrò a dormire. Buonanotte.


--vb.

<< Giorni di ICANN (parte 1?)Giorni di ICANN (parte 4) >>

<Commenti>

Attenzione: quanto segue potrebbe non essere vero.
pm10
4 Marzo
17:09
non vedo l'ora di rivederti a genova, per ascoltare, come una bambina ascolta le favole, i retroscena di questo incontro.... :))
 


<Lascia un commento>
Nome E-mail
Url
Testo
Auto-BR (vai a capo a fine riga)

Oggi
Cambio di blog

Nel passato recente
14/4Lo schermo
13/4Fine (I feel)
27/3Rottami
25/3Perso e tradotto
6/3Una salita a Superga
15/2Miracolo a Torino
31/1L'Italia che filtra gli IP

Recenti su fotoblòg

Molto inglese.Attacco degli UFO?Anche qui!
La città vista dall'alto.Scappando dai cavi.La baia di Wellington.
Sull'Oceano al tramonto.Un albero sul cielo in fiamme.Un foro di luce sulla città.

Archivi
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Dicembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
Novembre 2003
Ottobre 2003
Settembre 2003
Agosto 2003
Luglio 2003
Giugno 2003
Maggio 2003

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2019 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike