Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Gio 9 - 15:18
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

toblòg

toblòg <<>> fotoblòg

Blog sospeso!
Il mio blog attuale:
Near a tree

Su di me
Chi è vb?
Cos'è toblòg?
Cos'è fotoblòg?
La mia home page

toblòg per e-mail
Lascia la tua e-mail per essere avvisato in automatico dei nuovi post di toblòg.

Cerca in toblòg

Gravitazioni
Elena
Simone, Rutto, Gaglia,
Dumbo, Lobo, Sciasbat,
Fabbrone, Susan, Bruno
.mau.
Dariofox, Matteo
Lenders
Fraser, Mugly, Laurence
Thomas, Bret, Esther, Wendy, Karl A., Ross

Aggregami! RSS 0.92 RSS 2 RDF

[powered by b2 + molte modifiche - login]

Torino in bocca
Numero 8 - 16 Maggio 2003 (Venerdì), 10:12

Vecchio Commonwealth Oggi su fotoblòg

Vecchio Commonwealth

Molto inglese.

Se leggete i giornali oggi probabilmente non ne troverete traccia, ma i racconti di chi c'era ieri all'inaugurazione della Fiera del Libro sono abbastanza eloquenti: facce scure e imbarazzate e parecchio nervosismo. Cosa è successo?

E' successo che, praticamente per la prima volta da quando esiste la fiera, da Roma non è arrivato nessuno. Trattandosi della maggior fiera libraria del Paese, perdipiù con la presenza ufficiale di nazioni straniere (quest'anno il Canada) con tanto di ambasciatori, è consuetudine che qualcuno venga almeno a rappresentare le istituzioni, se non il Governo. Eppure quest'anno non si è mosso nessuno; non dico Berlusconi, non dico i presidenti di Camera e Senato come lo scorso anno, non dico i ministri, ma nemmeno uno dei ventimila sottosegretari.

A parte Ciampi, non si sono nemmeno degnati di mandare un messaggino, come si usa in questi casi; persino quando ero andato alle Olimpiadi di Matematica c'era stata una lunga lista di telegrammi di scuse per l'assenza e di saluti da parte dei politici dell'epoca (Spadolini, Andreotti...); i politici mandano decine di messaggi del genere ogni giorno in risposta a qualsiasi invito, inclusa la festa del cappero di Pizzoscuso e la cena di nozze del cugino di Nino d'Angelo.

Naturalmente, i maligni hanno subito pensato che si trattasse di un voluto insulto alla maggiore città di centrosinistra del Nord; o di una mancanza per sufficienza, del tipo "ma sì, sono i soliti noiosi appassionati di libri, chi se ne frega"; oppure di una ritorsione verso una manifestazione che tutti gli anni ospita le invettive giudiziarie antiberlusconiane dei soliti noti di Micromega (anche quest'anno...).

Io, personalmente, propendo per la seconda ipotesi: una disattenzione, una combinazione di impegni, una svista; e quindi non la farei tanto lunga, tanto è vero che - probabilmente dopo febbrili consultazioni dietro le scene - ora è previsto l'arrivo riparatorio del ministro Urbani.

E però è vero che una svista del genere è indicativa di scarso interesse per l'argomento e per la città; è vero che ormai Torino, finita l'egemonia degli Agnelli sul capitalismo italiano, per l'Italia è del tutto periferica, poco interessante, poco importante, abbastanza inutile; che, come direbbe il titolo di questo post se vi aggiungessi un apostrofo rosa, le si può tranquillamente orinare in bocca. E' vero che qui da noi si fa un gran parlare di Olimpiadi e di wireless con relative autocongratulazioni, e forse non ci rendiamo conto che di progetti così non ce ne vorrebbero due, ma venti, e che ad ogni modo non abbiamo nè i soldi, nè il peso politico per portare avanti senza intoppi nemmeno questi due (tanto è vero che i dirigenti per le Olimpiadi li ingaggiamo a Milano). Ma forse ora il piagnisteo alla torinese lo sto facendo io... boh, magari ne riparliamo in un altro post.


P.S. Vi accludo, copiaincollata dal file di testo di appunti, la mia selezione dal programma degli incontri (non credo che andrò a tutti, anche se grazie all'ingresso professionale che mi danno tutti gli anni da quando ho pubblicato su carta la guida a Internet potrei anche farlo). Caso mai aveste i miei stessi gusti.

VEN
ore 20 Paolo Rossi
ore 21 Bisio e Guzzanti

SAB
ore 11 Neil Gaiman
ore 15 Buttiglione, Spini... su Costituzione europea e politica-giovani
ore 19 G.Ferraris e artisti su musica e Internet
ore 20 Zelig
ore 21 Littizzetto

DOM
ore 11 I soliti noti (Travaglio, Santoro, Flores...)
ore 12 don Ciotti, Bresso... su globalizzazione e libro di Agnoletto
ore 13 I soliti noti 2 (Nando Dalla Chiesa, Caselli...)
ore 15 Chiamparino, Gramellini
ore 20 Daniele Silvestri
ore 21 Cristina Parodi: lezioni di stile (nota: portare pomodori)

LUN
ore 18 testimonianze di vita dall'Iraq (Candito...)
ore 21 Paolo Conte


--vb.

<< La storia più bellaIl telefonino della libertà >>

<Commenti>

Attenzione: quanto segue potrebbe non essere vero.
Marco
16 Maggio
11:37
Il problema è che "la fiera INTERNAZIONALE del libro di Torino" in molti paesi verrebe definita "Fiera REGIONALE del libro".
Comprendo dunque l'imbarazzo nell'inaugurare una Fiera che ospita tra i suo ampi (nel senso dell'immenso spazio vuoto che c'è fra uno stand e l'altro): 1/4 di "associazioni culturali" - un paio di stand "no global" - due stand di venditori di "prestigiosissime" penne stilo - stand "new age" dove potete comprare le lava lamp e le pietre della salute - l'ormai liso (per tutte le fiere che ha sostenuto) stand della region piemonte - L'immancabile stand della rai con lo slogan "pagare il canone è bello".
Se andate al Salone PROVINCIALE del libro non perdete tempo tra gli stands, seguitevi gli incontri e stop!

In attesa che, come tutte le cose nate a torino, finiscano organizzate con pi√Ļ professionalit√† e seriet√† in altre citt√†.
 
vb
16 Maggio
11:43
Mah, non sono troppo d'accordo; a differenza di altre cose quelle sì tristi e abbandonate come l'ex Salone della Musica, la Fiera del Libro è veramente il principale appuntamento nazionale e un punto di riferimento internazionale. Bene o male riempire tre padiglioni del Lingotto di editori e mettere insieme un "parco ospiti" come quello non è facilissimo.
 
.mau.
16 Maggio
12:37
la fiera del libro è un posto dove per fortuna c'è spazio per vedersi i libri con comodità.
 
Rutto
16 Maggio
12:41
Posso aggiungere questo?
Ore 11:00
Caffè Letterario
Gli amori difficili: scienza e politica
Intervengono: Carlo Bernardini, Franco De Benedetti, Piergiorgio Odifreddi, Tullio Regge, Carlo Augusto Viano
Conduce: Piero Bianucci
 
Marco
16 Maggio
15:06
.mau
Anche nelle bibioteche del comune si possono vedere il libri con tranquillità. Cosa diresti se da domani per entrare alla Feltrinelli o alla bibioteca civica dovessi pagare 15 euro...?
 
Luca
16 Maggio
15:11
hai fatto le olimpiadi di matematica?
Come ti sei classificato nella 110 funzioni ostacoli? e lancio del logaritmo?
 
Marco
16 Maggio
15:17
Guarda che era nelle discipline:
- Lotta Pigreco romana
- salto con l'ipotenusa
- Maratona delle tabelline
 
vb
17 Maggio
21:13
per Marco: .mau. si scrive bilanciato.
 
.mau.
20 Maggio
11:21
Marco: il mio commento era sull'"immenso spazio vuoto che c'è fra uno stand e l'altro". D'altra parte i libri che mi sono comprato domenica posso scommettere che non li trovo in nessuna biblioteca comunale...
Tra l'altro, perché 15 euro? Riconosco di essere nella stessa categoria del padrone di casa, ma il biglietto mi pare costasse 7 euro.
 


<Lascia un commento>
Nome E-mail
Url
Testo
Auto-BR (vai a capo a fine riga)

Oggi
Cambio di blog

Nel passato recente
14/4Lo schermo
13/4Fine (I feel)
27/3Rottami
25/3Perso e tradotto
6/3Una salita a Superga
15/2Miracolo a Torino
31/1L'Italia che filtra gli IP

Recenti su fotoblòg

Molto inglese.Attacco degli UFO?Anche qui!
La città vista dall'alto.Scappando dai cavi.La baia di Wellington.
Sull'Oceano al tramonto.Un albero sul cielo in fiamme.Un foro di luce sulla città.

Archivi
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Dicembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
Novembre 2003
Ottobre 2003
Settembre 2003
Agosto 2003
Luglio 2003
Giugno 2003
Maggio 2003

Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2021 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike