Sky
Vittorio vb Bertola
Fasendse vëdde an sla Ragnà dal 1995

Vën 3 - 19:30
Cerea, përson-a sconòssua!
Italiano English Piemonteis
chi i son
chi i son
guida al sit
guida al sit
neuve ant ël sit
neuve ant ël sit
licensa
licensa
contatame
contatame
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vej blog
vej blog
përsonal
papé
papé
fotografie
fotografie
video
video
musica
musica
atività
net governance
net governance
consej comunal
consej comunal
software
software
agiut
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet e faq
usenet e faq
autre ròbe
ël piemonteis
ël piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
vej programa
vej programa
travaj
consulense
consulense
conferense
conferense
treuvo travaj
treuvo travaj
angel dj'afé
angel dj'afé
sit e software
sit e software
menagé
login
login
tò vb
tò vb
registrassion
registrassion

Archivio per il giorno 27 Gennaio 2011


giovedì 27 Gennaio 2011, 08:02

Flash mob a Porta Nuova

Forse avrete sentito al telegiornale che ieri sera a Porta Nuova c’√® stato un “flash mob”: un nutrito gruppo di persone vestite di nero, principalmente donne, si √® radunato nell’atrio della stazione e, ad un segnale convenuto, ha cominciato a ballare. Poi √® stato esposto uno striscione che diceva “L’Italia non √® una repubblica basata sulla prostituzione.”: l’obiettivo era contestare la cultura apertamente sessista e squalificante verso le donne che √® riemersa in questi ultimi tempi, a partire dagli scandali sessuali del Presidente del Consiglio.

Un “flash mob” √® una manifestazione aperta a chiunque e organizzata in un luogo pubblico senza preavviso, semplicemente spargendo la voce, e iniziando di colpo, ad un segnale noto solo ai partecipanti, per cogliere di sorpresa tutti quelli che passano di l√¨; una volta sarebbe stato impossibile farlo, ma oggi c’√® Facebook. Peraltro questo “flash mob” ha avuto poco di “flash”, visto che tutti erano l√¨ gi√† mezz’ora prima esibendo apertamente cartelli e vestiti, che la manifestazione era stata ampiamente annunciata sui media ufficiali – ne aveva parlato persino La Stampa, con tanto di link – e che c’erano pi√Ļ telecamere che nel caveau di una banca. Se la sorpresa √® un po’ mancata, l’effetto per√≤ √® stato ottimo, cos√¨ come la risonanza della manifestazione stessa.

Il momento migliore, per√≤, √® arrivato inatteso: alla fine, quando la musica si √® spenta e tutti erano in silenzio non sapendo bene che fare, qualcuno (non so se sincero o provocatorio) ha gridato “Forza Silvio!”. L√¨ la folla ha reagito fischiando, e poi con un minuto di grida, “dimissioni, dimissioni”, che ha quasi fatto venir gi√Ļ i muri della stazione.

La rabbia che una parte del Paese ha verso Silvio √® ampiamente giustificata, ma spesso dimentica il fatto che il problema √® culturale e non politico, e che le cose non sarebbero molto diverse con altri partiti al governo (per quanto quello dell’approccio alle donne sia uno dei campi dove esiste ancora una diversit√†). Comunque, l’intensit√† del sentimento √® impressionante; e per domenica 6 febbraio √® prevista una grande manifestazione ad Arcore. Vedremo cosa succeder√†; nel frattempo, ecco qui sotto il video di ieri sera, mentre su Youtube potete trovare anche una versione integrale senza tagli.

divider
 
Creative Commons License
Cost sit a l'è (C) 1995-2020 ëd Vittorio Bertola - Informassion sla privacy e sij cookies
Certidun drit riservà për la licensa Creative Commons Atribussion - Nen comersial - Condivide parej
Attribution Noncommercial Sharealike