Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Sab 31 - 5:05
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
mercoledì 27 Febbraio 2013, 22:48

Cara Viola di Firenze

Cara Viola di Firenze,

ti ringrazio per la tua petizione che il giornale di De Benedetti ha prontamente provveduto a rilanciare nel titolo di apertura in prima pagina, come fa regolarmente con tutte le petizioni di tutti i ventiquattrenni d’Italia.

Tu chiedi al Movimento 5 Stelle di sostenere un governo che faccia una decina di cose: la riforma elettorale, la legge sul conflitto di interessi, il reddito di cittadinanza, la cancellazione dei rimborsi elettorali… Noi le condividiamo, dunque se venissero presentate in Parlamento, seriamente e senza trucchi, le voteremmo; anzi le presenteremmo noi per primi.

Il problema, però, è che non le condivide Bersani. Ti ricordi quando gridava (vabbe’, dai: rantolava) che il reddito di cittadinanza era una promessa populista e insostenibile? E che i rimborsi elettorali sono essenziali per la democrazia? E la riforma elettorale, la legge sul conflitto di interessi, perché non le ha fatte quando governava?

Secondo te, veramente il PD dopo le elezioni ha avuto una crisi di coscienza ed è diventato buono, e ha deciso che improvvisamente voleva aiutare i “grillini” a realizzare il loro programma di stravolgimento dell’Italia, andando contro gli interessi che lo sostengono da anni? Per crederci, bisogna essere veramente ingenui o molto piddini.

Se per il Paese è necessario un governo che porti avanti il programma del M5S, una strada c’è: far fare il governo al M5S, e che siano gli altri a dargli fiducia. Ma se questa strada ti pare eccessiva, ce n’è ancora un’altra: un governo di persone super partes (ma veramente, non come Monti & c.) che si proponga con quel programma lì. Ma persino se dovessero fare il governo PD-PDL con relativa fiducia, basta che proponga quelle cose lì e noi le voteremo: non è che perché fanno il governo col PDL allora non possono più portare avanti questi punti, se veramente li vogliono fare.

Quello che non puoi pensare, invece, è che il Movimento 5 Stelle possa promuovere la nascita di un governo di Bersani e di Monti (son già talmente alleati che manco c’è bisogno di dirlo), con ministri tipo Enrico Letta e Rosy Bindi, per poi magari vedere questo governo far passare ogni genere di porcata senza nemmeno transitare dal Parlamento, a botte di decreti e di sottogoverno, costringendoci nel frattempo a tenerlo vivo per completare riforme che “casualmente” si impantanerebbero esattamente come si sono impantanati il taglio degli stipendi dei parlamentari e l’abolizione delle province durante il precedente governo Monti-Bersani.

Quindi ti ringrazio per la tua proposta e ti rassicuro che noi la porteremo avanti senz’altro, ma che non siamo così ingenui da pensare che improvvisamente gli stessi che hanno rovinato l’Italia muoiano dalla voglia di cambiarla. E per favore, dì a Pierlu Smacchiagiaguari che la smetta di dire “venite a dirmelo in Parlamento” e di rivolgersi direttamente ai nostri neoparlamentari cercando di convincerli a votare la fiducia (magari in cambio di un ministero), che magari il pirla che ci casca lo trova pure, ma in generale come tentativo di spaccarci è piuttosto patetico.

Con stima,

divider

30 commenti a “Cara Viola di Firenze”

  1. Luca:

    Sono perfettamnete d’accordo con la tua lettera a Viola e con la posizione assunta da Beppe Grillo.

  2. Roby(della 9):

    Ma questi NONOSTANTE le freschissime e sonore “sberle” ANCORA NON HANNO CAPITO?!?! E neppure i loro “cari” elettori: sono 2 gg. che condomini e colleghi mi intimano: “Non potete lasciare il Paese senza governo!” …MA QUALCUNO VUOLE FAR PRESENTE CHE alla Camera c’è una maggioranza, mentre al Senato NO…NONOSTANTE il distacco del Pd dal Pdl fosse quasi il triplo (se pur risicato in entrambe) proprio al Senato!!= se ‘sti PAGLIACCI tenessero MINIMAMENTE al Paese, almeno la legge elettorale l’avrebbero cambiata!!! = Sono loro degli IRRESPONSABILI CRIMINALI!!! Loro, ..e i loro servi.

  3. polemico74:

    Certo che se pero’ qualcuno degli eletti gia’ inizia ad andare contro grillo (non dico quelli che non sanno neanche quanti deputati ci sono) ancora prima di entrarci…

    Non e’ che ci regalate qualche decina di scilipoti? No vero? Perche’ voi siete diversi…ahahah….iniziate a squagliarvi…

  4. polemico74:

    Ad ascoltare le tue cazzate sembrerebbe che oggi tutti gli elettori PD si siano iscritti al blog di beppe grillo per votare questi commenti:

    mi pare un errore non votare la fiducia , vorrebbe dire andare a votare tra pochi mesi con la stessa legge elttorale , può portare un vantaggio al movimento in termini di voti ed anche a berlusconi , ma porterebbe un danno enorme al paese . lo spread purtroppo è reale e ci costa un sacco di soldi. credo sia molto più oppurtuno mettere giu un programma condiviso , il pd ha già calato le braghe e bisogna apporfittarne per cercare di portare a casa la riforma delle legge elettorale , una anticorruzione e la riforma della politica , poi eventualmente andare a votare . se fanno il governo pd, pdl sarà peggio per tutti noi … alla fine le tasse le paghiamo noi !!!! e cosa volete andare a rivotare ancora dando la possibilità a berlusconi bersani bindi e casini di riproporsi??? un altro 30% ciascuno che serve solo a chi specula??? il pd è a nudo hanno già fatto capire che hanno intenzione di stilare un progetto a breve termine che soddisfi il movimento , dobbiamo approfittarne assolutamente!!! loro stanno morendo una legge elettorale equa e democratica il conflitto di interesse e legge anticorruzione renderebbe finalmente per legge ineleggibile il 99% dei dirigenti dei vecchi partiti ??? non è questo il primo obbiettivo ??? portiamolo a termine , c’è l’occasione ed è ghiotta
    matteo M. Commentatore certificato

    per votare le proposte bisogna prima che si dia la fiducia al governo….non facciamo cazzate…basterebbe un accordo tipo “ti votiamo la fiducia solo per fare tutte quelle riforme che servono tipo:legge elettorale; legge anti corruzione; conflitto di interessi; finanziamento ai partiti etc…ma per farlo serve sempre un governo…non facciamo i comunisti…
    domenico andria, salerno

    Noi vi abbiamo votato e su questa decisione di non aprire al PD non siamo stati interpellati. Io non ho votato Beppe Grillo presidente ma ho votato per dei cittadini il cui compito è ora fare quella politica che i partiti non sono riusciti a fare.

    Non vi abbiamo mandato in parlamento per votare e basta come delle belle statuine. Ma per fare politica, il che comprende anche sedersi al tavolo con altre forze politiche o dare la fiducia ad un governo (che potrete sempre negare).Se non vi va e/o non siete capaci per cui ritenete di trincerarvi nel vostro angolo sicuro a “votare i provvedimenti” allora vorrà dire che la prossima volta VOTEREMO QUALCUN ALTRO.
    Ricordatevi che da due giorni anche voi siete nostri dipendenti.
    Giambattista Martino

    Ma soprattutto:
    Scusa Beppe, senza polemizzare e senza volerti attaccare (tra l’altro ti ho votato), ma mi spieghi dove sta la “DEMOCRAZIA DELLA RETE”? A me pare che qui scegli tutto tu. Non potresti lanciare un sondaggio su come muoversi? Che so magari scopriresti che la maggioranza è per questa linea, però se tu lanci i tuoi strali dal blog e noi qui passivi, non capisco la differenza tra il M5S e i “VECCHI PARTITI”.
    Patrick D. Commentatore certificato

    Caro Bertola mi sa che se Grillo cede ti tocchera’ fare l’ennesima piroetta di 180 gradi…ma tanto ci sei abituato…

    Senza stima.

  5. Mike:

    Ti devo dare una brutta notizia: il successo del m5s adesso impone di governare e dato che il m5s non ha il 51% deve per forza fare alleanza. Se lo scopo era fare un po’ di cine in parlamento, mi dispiace che il successo sia andato ben oltre le previsioni e quindi devono essere fatte delle scelte.

    Non si puo` prescindere dal PD che grazie al porcellum ha la maggioranza alla camera), ma il PD in questo momento e` disposto a scendere a compromessi. Se pero` trovasse piu` facile fare i compromessi con il PDL che con il m5s, e visti gli ultimi anni mi sembra uno scenario probabile, non so quanto questa sarebbe una buona cosa, anche dal punto di vista del consenso al m5s, ma per il sistema paese che rimarrebbe ancora fermo alle videocassette con le telepromozioni.

  6. Barbara:

    Ottimo Bertola. Una risposta alla patetica manovra del Pd tramite la giovane e donna (delle icone dei luoghi comuni) era doverosa.
    Deve per forza fare alleanze come precisato da Mike? E perché mai? Cos’è non vedete l’ora che M5S commetta una cavolata che per qualcuno sarebbe anche semplicemente buttare una carta per terra.
    Bersani, Berlusconi e MOnti hanno governato felicemente insieme e governano ancora insieme. Possono continuare a farlo senza sporcare il M5S

  7. vb:

    @Mike: Ma noi siamo perfettamente disposti a governare, su un programma di cambiamento e riforme a breve, facendolo noi col loro appoggio esterno, o facendolo fare a una persona super partes con l’appoggio di tutti quelli che ci stanno. Solo, non siamo disposti a fidarci delle improvvise promesse di Bersani e Monti di farlo loro, dicendo l’opposto di quel che dicevano fino a venerdì. E mi sembra il minimo!

  8. Daniela:

    Basta. Basta parole, parole, parole. Io non ho votato M5S, non sopporto Il megalomane urlatore Grillo da decenni e aborro il massone miliardario Casaleggio, ma voglio e spero che il nostro paese possa cambiare e lo tsunami elettorale che c’è stato è un’occasione unica. La Viola di Firenze è un’infiltrata del Partito dei pirati? E allora? La forza della sua petizione è una risposta oggettiva. I parlamentari grillini si prendano le loro responsabilità e gestiscano il potere che hanno cercato e che ora hanno… e poi vedremo.

  9. Piero:

    Vittorio ha ragione. Purtroppo il M5S, malgrado il successo ottenuto, non ha i numeri (di voti) per governare e attuare il programma da solo. Gli italiani non hanno saputo dargli la maggioranza necessaria per governare né alla Camera, né al Senato. Gli italiani che lo hanno votato, giustamente nella speranza di un sano cambiamento, ne prendano atto. Non basta riempire le piazze, occorre ricevere anche il consenso sufficiente a governare.

    Che senso ha allearsi con quella o quell’altra forza politica? Per metterci la faccia, per ricattarsi l’uno con l’altro in uno scambio di poltrone inconcludente?

    Come dice Vittorio, se credono nel programma del M5S e intendono realizzarlo diano la fiducia ad un governo guidato dal M5S.

  10. polemico74:

    Io credo che il m5s abbia la possibilita’ di condizionare PESANTEMENTE i provvedimenti di un governo Bersani e di ritirare la fiducia non appena il PD verra’ meno agli impegni presi sputtanandolo davanti all’opinione pubblica.

    Ma sarebbe fare politica…non succedera’….

  11. beppe:

    Grillini non vi fate fregare (bravo Vittorio Bertola)! Ma come si fa a farsi coinvolgere in questi furbi giochetti e caldeggiare una “fiducia a priori” a chi ha contribuito fortemente alla rovina di questo paese?

    Il paese non si aiuta certo in questo modo e chi fa certe proposte NON è certo del Movimento ma, anche se lo fosse, ha sbagliato 2 volte: a non votare direttamente il PD-L e a proporre queste idee suicide. Strano davvero che una parte di “spolpati” sia ancora così beceramente disponibile.

    Questi signori avrebbero oggi la grande opportunità di mettersi (ufficialmente) insieme per cominciare, finalmente, a rimediare al disastro che, sempre insieme, hanno fatto. E’ già tanto che il Movimento promette di votare tutto quello che di onesto e utile per il paese saranno capaci di proporre. Non mi pare poco.

    Per NON dimenticare: http://www.youtube.com/watch?v=swntE1iWB5Y

  12. Aldo:

    Ciao Vittorio, ho visto il tuo nome sul blog di Grillo e mi sono detto, io questo qui (o uno che si chiama uguale) lo conosco. E sei proprio tu!
    Sono contento di ritrovarti in questa occasione.
    Mi sembra finalmente che Internet stia prendendo la piega che auspicavo nella fettina umanistica della mia tesi del 1996 (e che negli stessi anni, modestamente con il mio “Che ne dici” mettendo le opinioni degli studenti su Internet avevo anticipato nei fatti).
    La voce della gente sempre di + può contare e si può far sentire, direttamente. So che ne sei contento come ne sono contento io.

    Detto questo uso questa democrazia per dire che non sono d’accordo con la tua risposta a Viola (così come non sono d’accordo al 100% con Viola: un “amministrometro” per individuare le amministrazioni sprecone e castigarle mi sembrerebbe la prima cosa da fare per reperire i soldi che serviranno per fare tutto il resto).
    Mi sembra che – visto che per 6 mesi almeno non si può rivotare – molti iscritti o simpatizzanti del M5S preferirebbero un governo (a tempo e su un programma ben definito) in qualche modo PD (ovviamente senza vecchi babbioni, la Bindi se la possono tenere e non solo lei), che voti solo le proposte M5S condivisibili anche da loro, e poi tutti a casa, piuttosto che spingere un abbraccio mortale PD + PDL, mortale per il PD ma anche per il M5S, perché PD + PDL assieme fanno maggioranza autosufficiente, e intanto l’Italia va a picco.

    Non tutti quelli che hanno votato M5S questa volta lo hanno fatto per convinzione: se vedono che non si fa niente e anzi si provoca un PD + PDL con conseguenti ennesime leggi porcate, alle prox elezioni PD 5%, M5S 5%, e indovina chi vince…. ????????

    Scusa ma io sono realista e cinico, e la maggior parte degli Italiani ricordati che, purtroppo, non è intelligente. Questa volta abbiamo beccato i vecchi con le braghe calate perché non se lo aspettavano, ma non so se ricapiterà. Meglio estrarre il massimo possibile da questa occasione. Se fatto in modo onesto e trasparente non è disonorevole, anzi è per il bene di tutti.
    Ciao e stammi bene.

  13. Aldo:

    PS: ovviamente anche un governo M5S appoggiato esternamente da PD potrebbe essere una buona idea.
    In bocca al lupo a tutti!

  14. Roger:

    Caro Vittorio Bertola,
    ti scrivo dopo aver letto questa tua “lettera” riportata tra i commenti sul blog di BeppeGrillo. Mi rivolgo a te, ma più in generale a chiunque abbia, come te, una posizione di rilievo nel movimento.
    Io sono un elettore del M5S sin dalla sua nascita: preciso questo perchè non si pensi subito che sia alle dipendenze del PD, come si insinua che lo siano tutti coloro i quali stanno spingendo verso un accordo PD-M5S, come anche Viola.

    Detto ciò io non sono d’accordo con quanto scrivi, e come non lo sono io non lo sono nemmeno migliaia, milioni, di elettori del movimento.
    Per cosa credete che vi abbiamo votato? Per fare filmini nelle commissioni parlamentari? Per mettere delle microspie sotto ai banchi del governo? Va bene tutto, ma qui si sta parlando del futuro del paese. Se vi rifiutate di accettare la proposta del PD questo porterà, come ben sapete, al governissimo PD-PdL che non potrà fare altro che perpetrare i disastri dell’ultimo anno. Non posso credere, non posso veramente credere, che vi passi per la testa di rifiutare questa opportunità, e lasciare che si formi quel governo, per poi sperare di raggiungere il 40-50-100% alle prossime elezioni e BRINDARE SULLE MACERIE DI QUESTO PAESE!
    Siete stati eletti per fare Politica (con la P maiuscola! Non dimenticate quanto è nobile il compito al quale vi siete candidati!), non per giocare ai “duri e puri”, e la Politica significa anche mediazione.
    Un accordo col PD su pochissimi punti e nient’altro, come quelli suggeriti da Viola, e una FIDUCIA sulla base di questi punti è una scelta d’obbligo per impedire un nuovo governissimo, e voi avete la facoltà di farlo! Dopodichè si tornerà IL PRIMA POSSIBILE a NUOVE ELEZIONI, con una legge elettorale che garantisca la governabilità (e state sicuri che non sarà il binomio PD-PdL a scriverla), e vinca il migliore.

    Siete stati eletti non da castristi e leninisti, ma da persone che hanno bisogno di Politici che sappiano governare, non di una banda di pseudo-rivoluzionari che non si sa assumere la propria responsabilità.

    Rifiutate l’accordo, lasciate cadere questa opportunità, e insieme al mio voto perderete quello di tanti milioni che vi hanno scelto: non vi perdoneremo questo errore, e non vi lasceremo festeggiare la vittoria dopo che ci avrete condannati ad un altro governissimo tecnico.

    Il tempo delle battute, dei nomignoli, della campagna elettorale è finito. Ora avete in mano le sorti dell’Italia, non dovete tirarvi indietro e nascondervi dietro al “votiamo quello ci mettete sotto il naso se ci piace”. C’è un governo da far nascere: fatelo alle migliori condizioni possibili per i cittadini italiani, spingete perchè ci siano meno esponenti possibili del PD e il più possibile persone competenti e pulite, ma fatelo nascere!

    Matteo

  15. Davide Inglima - limaCAT:

    Però vibbì, al comune di Torino la petizione per le scie chimiche l’avete messa nell’ordine del giorno.

  16. Paolop:

    Guarda che a fare i puri, i più puri del reame, finisce che trovate qualcuno più puro di voi, e incazzato, che vi taglia la testa. Robespierre ti dice qualcosa? Vi hanno mandato in parlamento per fare, non per dire no come scimmie ammaestrate. E ora tocca a voi, a meno che naturalmente – per ragioni di partito e per speculare un 3% in più alle prossime elezioni – non vogliate rovesciare il tavolo per dire che Pd e Pd meno elle son la stessa cosa

    PS Molti miei amici che hanno votato Five Stars si aspettano proprio questo da voi: ideali e pragmatismo. Il che sia chiaro non vuol dire fiducia cieca. Ma se fate i vostri calcolucci per speculare qualche punto percentuale alle prossime elezioni come i vecchi partiti (e l’Italia vada al diavolo) non vi votano più.

  17. bep:

    Menomale… Claudio Messora… lucido e chiaro:

    Fiducia? What’s fiducia?

    Quindi improvvisamene gli attivisti del M5S si sarebbero bevuti il cervello. Tutti insieme. Dopo avere combattuto per anni il Pdl e il Pd-L, dopo avere mandato “affa” tutto e tutti, improvvisamente sarebbero tutti per votare la fiducia a Bersani & Co. Lo stesso Pd che ci ha regalato la tassa da 4 miliardi servita a pagare i conti di MPS, che non ha mai fatto la legge sul conflitto di interessi, che va a chiudere la campagna elettorale a Berlino. Lo stesso PD che copia le parlamentarie di Grillo ma riserva i posti chiave per le solite Bindi & Co. Lo stesso Pd di Violante, quello di “abbiamo una banca”. Quel PD lì. E questi duri e puri del M5S, arrivati in Parlamento al ritmo di “vi apriremo come una scatoletta di tonno”, al primo canto delle sirene di gente corresponsabile di tutto questo sfascio, si metterebbero a invocare l’accordo, addirittura la fiducia, come un qualsiasi partitucolo da prima repubblica? Ma lo sanno questi signori che, se votano la fiducia, si rendono corresponsabili di tutto quello che farà dal giorno dopo il Governo di Bersani & soci?……

    http://www.beppegrillo.it/2013/02/fiducia_whats_fiducia/index.html

  18. Aldo:

    Come diceva Mark Twain, se avessi più tempo scriverei meno.
    Rileggendo quanto scritto sopra per risponderti anche altrove (ci tengo a dire queste cose, mi sa che si capisce!) mi sono accorto che devo articolare meglio.

    Per prima cosa, ripeto non sono d’accordo al 100% con Viola:
    1)un “amministrometro” per individuare le amministrazioni sprecone e castigarle è la prima cosa da fare – per reperire i soldi che serviranno per fare tutto il resto!

    2)le proposte elencate è difficile passino tutte: bisognerebbe partire prima da quelle condivise come riduzione politici e spese, riduzione sprechi, conflitto interesse, legge elettorale.

    In 20 anzi 50 anni non si sono fatte quindi farle (non importa come) sarebbe una grande vittoria per il M5S, e l’M5S diventerebbe un movimento che FA QUALCOSA oltre che GRIDARE e quindi altri ora scettici lo voterebbero.

    Sarò adesso cinico; per 6 mesi non si può rivotare e M5S non ha il 51% ma il 25.

    – un governo M5S -> bello ma difficile

    – un governo “unbranded” super-partes -> tutti diventano cani sciolti… si riuscirà a votare qualcosa? eventuali successi di un governo “unbranded” rimarranno “unbranded” o M5S? su eventuali insuccessi non ho dubbi… :(

    – un governo a tempo con PD -> brutto ma realistico (si dà molto a Bersani, ma questo è forse necessario per tenere a bada la parte più becera del PD; in cambio lui fa votare le proposte e portiamo a casa dei risultati; se non le vota, lui si assume le responsabilità, e M5S acquista voti)

    Poi, sì è possibile che in prox. elezioni M5S prenda + voti, ma, se non porterà a casa risultati, anche no. Non tutti quelli che hanno votato M5S questa volta lo hanno fatto per convinzione. Se si provoca un PD + PDL, attendiamo fiduciosi nuove leggi porcata, una nuova legge elettorale inciucio e nuove fresche promesse… che avranno come vincitore finale indovina chi? …ma naturalmente l’inaffondabile, l’uomo di Arcore, il Salvatore (non che gli altri siano meglio, ma in caso di abbraccio a Silvio per lo meno non li rivotano… o almeno spero)

    Capisco cmq. che non è facile.
    In bocca al lupo… anzi per essere davvero scaramantici… in bocca al biscione!

  19. polemico74:

    Dai Bertola inizia a piroettare che il tuo capo adesso tesse le lodi di Morfeo.

    “Il candidato cancelliere dell’Spd, Steinbrueck – ha proseguito – con le parole dette ieri (“Sono inorridito dalla vittoria di due clown nelle elezioni italiane”) ha chiamato imbecilli gli elettori del M5S e del PdL. Un’affermazione offensiva e arrogante”

    Detto da quello che ha insultato tutti i segretari di tutti i partiti fa veramente ridere…sempre piu’ pagliacci!

  20. Aldo:

    Mi permetto di aggiungere una riflessione: solo in Italia c’è questo “voto di fiducia” che solo del danno ha fatto, farà e sta facendo.
    Tra le varie riforme, occorre senz’altro abolirlo.

    Senza voto di “fiducia”, in questo momento non ci sarebbero problemi di governo, e si potrebbe procedere come in Sicilia.

    In altre parole si potrebbe lavorare e governare, e quanto ne avremmo bisogno!

  21. .mau.:

    @aldo: http://en.wikipedia.org/wiki/Motion_of_Confidence
    (la voce italiana è troppo striminzita, nonostante siamo una nazione di costituzionalisti)

    p.s.: eliminare il voto di fiducia può essere fatto solo con legge costituzionale.

  22. Camillo:

    Adesso che in Parlamento ci siete, con numeri robusti, non potete tirarvi indietro a priori, buttandola in caciara, magari sperando nell’abbraccio di Bersani con il PdL, per raccoglierne i cocci. Sarebbe un calcolo miserabile, non credo vi farebbe onore. E’ finita la campagna elettorale, dovete prendervi delle responsabilità e farci vedere cosa sapete fare.

    Se darete il vostro contributo per mandare tutto in vacca, facendo od omettendo di fare, sarete chiamati a risponderne. Badate che quelli che vi hanno votato non sono tutti dei fessi (esattamente allo stesso modo in cui non lo sono quelli che non lo hanno fatto) e magari potrebbero, alla fine, mollarvi.

    Non giocate a delegittimare chi la pensa diversamente da voi o dal vostro portavoce/garante perchè questo alla lunga porta sfiga. Ha portato sfiga alla sinistra e ne porterà anche a voi. Oltre agli italiani che vi hanno votato ci sono gli altri che no, non lo hanno fatto, ma che non per questo sarebbero una manica di stupidi, o di sanguisughe, al contrario di voi che, duri e puri, avete capito tutto. Abituatevi ad un minimo di dissenso interno che non è tradimento, un complotto ordito dall’esterno, a meno che non abbiate preso a modello il PCUS di Stalin. E io sarò anche piddino, ma quanto a ingenuità guardatevi in casa, per favore.

    Tra persone adulte scendere a compromessi, che siano sostenibili e difendibili, a volte è necessario. E sì, purtroppo bisogna condividerne la responsabilità. Se vi pigliano per il culo potrete sempre far cadere il governo, siete nelle condizioni per farlo come siete nelle condizioni per concorrere a far bene, se lo vorrete.

    p.s.: per chi l’ha citato, “abbiamo una banca” l’ha detto Fassino, mi pare

  23. Aldo:

    @.mau. : nessuno ha detto che è facile, ma la costituzione non l’ha scritta Dio, e francamente mi sono rotto i c&&%%$$ di sta costituzione. Cambia le regole persino il Papa e noi no. Avremo in eterno la fiducia, due camere che rimbalzano i provvedimenti, decreti legge risibili che scadono dopo 60 giorni, tutto per una costituzione creata per impedire a nuovi Mussolini di fare danni, pia illusione visto che il novello Mussolini di Arcore ha già fatto danni per 20 anni…. e le leggi che servivano non le ha approvate ma quelle per salvarsi il posteriore misteriosamente sono state lo stesso tutte approvate…

  24. Mike:

    @vb: la proposta di un governo solo m5s con appoggio esterno di altri partiti mi sembra dimostrazione di voglia di cazzeggio piu` che voglia di governare. Guarda io proporrei come capo del governo una persona che e` molto ben vista negli ambienti cattolici, e mi dicono anche in germania, specie in Baviera. Gli piace la musica classica e parla diverse lingue. L’unico problema e` che ama andare in giro con uno strano vestito bianco e si fa vedere in giro su un’automobile piuttosto strana. Oggi si e` dimessa dal suo incarico e si potrebbe chiedere se e` disponibile a fare un governo erga omnes… magari accetta.

  25. Euplio Franco:

    Sono a letto con la febbre da martedì: mi sono buscato l’influenza, a forza di stare nei seggi con tutta la gente che passava.
    Cosa mi sono perso ? mah, direi niente. Gli stessi spregevoli individui che fino a ieri nemmeno ci nominavano, adesso ci leccano il sedere per poter afferrare una poltrona. Secondo voi è per questo che ho firmato per le liste e mi sono fatto tre giorni di seggi? Non vi preoccupate, PDini: vedrete che il vostro papino Bersani adesso “per l’amore del paese”, si accorderà con Berlusconi ed una volta ancora ve lo metterà in quel posto. Il che non sarebbe un male, perché ve lo meritate ampiamente. E’ il fatto che lo debba prendere in quel posto anche io per colpa vostra che mi scoccia.
    Me ne torno a letto, la politica italiana nuoce gravemente alla salute. Ma ancora per poco: abbiamo il vaccino, ed è quello che Il corriere di Debenedetti teme di più.

  26. rccs:

    Gente come Eupilio Franco sarebbe stata un ottimo podestà. Quando fra un paio d’anni si rileggerà, forse lo ammetterà e forse addirittura si vergognerà di cosa ha scritto.

  27. polemico74:

    Che poi il corriere non e’ di debenedetti…ma forse e’ la febbre…

  28. Lollo:

    patetico74: con l’ironia che ti passa a fianco a 180 all’ora, dovresti essere esposto a tali correnti che mi sa che la febbre l’hanno fatta venire a te.

    Comunque: il vocabolo “corriere” è usato per indicare un “giornale quotidiano”. Per esteso, era ovvio che si riferiva a “La Repubblica”. La figura retorica in questione si chiama “antonomasia”.

  29. Roberta C.:

    ciao a tutti mi unisco al coro dei grillini ‘moderati’ che suggeriscono un temporaneo accordo con il pd per fare le riforme urgenti … ho firmato la petizione di viola perche’ sono d’accrodo su quanto scrive, e poco importa se e’ un’infiltrata di chissa’ quale partito … vi metto in guardia dal pensare che tutti quelli che sono d’accordo con viola sono infiltrati che tentano di destabilizzare il movimento dall’interno, questa e’ una visione miope che non portera’ a nulla … fate attenzione perche’ il voler accontentare i glillini estremisti vi espone al rischio di chi come me ha votato m5s perche’ sperava in un cambiamento concreto, per chi come me si aspettava dei fatti … ora ne avete l’opportunita’ di fare qualcosa di concreto subito e non la state cogliendo… sono molto delusa di questo atteggiamento, spero da qui al 15 che si trovi un accordo… se la soluzione saranno le elezioni a giugno o un governo tecnico allora abbiamo perso tutti, di nuovo… e questa volta non ci sara’ null’altro … E vorrei invitare grillo a smetterla con il turpiloquio, la campagna elettorale e’ finita, i voti li ha ottenuti, ora e’ il momento di essere seri, l’italiano e’ una bella lingua, non c’e’ piu’ bisogno di urlare e dire parolacce… ora dimostri che e’ una persona seria, ora dimosti che non abbiamo sbagliato a votarlo. grazie per l’attenzione… spero davvero nel senso di responsabilita’ di tutti.

  30. Rotflo:

    Roberta C.: la prossima volta prova con una petizione sulle scie chimiche.

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike