Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Dom 25 - 7:32
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
giovedì 3 Giugno 2010, 16:57

La vodka del duca

La devastazione operata nella realizzazione del nuovo autogrill Duca d’Aosta nord (ex Stazione Centrale di Milano) √® nota da tempo; ne ha parlato persino il Corriere della Sera. Oggi per√≤ ho potuto apprezzare una chicca: ha finalmente aperto un nuovo supermercato, in sostituzione di quello chiuso durante la ristrutturazione, accuratamente situato nel luogo pi√Ļ scomodo possibile – il fondo cieco del corridoio sotterraneo ricavato sotto la Galleria delle Carrozze, ossia l’enorme porticato d’ingresso – in modo da fare meno concorrenza possibile ai Camogli e agli Spizzichi dei bar Autogrill.

E dato che il luogo √® veramente fuori mano, ma sicuramente l’affitto richiesto non √® basso, chi ha ottenuto il mandato di gestirlo? Una delle pi√Ļ scrause catene di discount italiane.

Come sapete io non ho nulla contro i discount, tanto √® vero che vi faccio la spesa regolarmente, e non mi d√† nemmeno fastidio la mescolanza umana che li frequenta. Tuttavia, qualsiasi persona dotata di un minimo buon senso avrebbe subito pensato che l’accoppiata stazione + discount non sia proprio geniale.

E infatti, oggi su cinque persone in coda prima di me quattro erano barboni, chi con il bottiglione di vodka di bassa qualit√†, chi con il cartone di finto Tavernello – ed erano le due del pomeriggio. Abbiamo rischiato di perdere il treno mentre uno dei barboni contava le monetine per il pagamento, davanti a una cassiera che aveva l’aria di chi √® costretto a tutto questo solo per campare; in quel momento nella coda si √® infilata a spintoni una zingara, che √® arrivata alla cassa per chiedere insistentemente dove trovare l’acetone per pulirsi le unghie.

Persino io ho trovato la situazione un po’ sgradevole; e credo di avere capito perch√© quel supermercato – di per s√® enorme e dotato di tabaccheria, banco frigo e angolo bar-pizzeria – √® sempre deserto, con le pile di merce sugli scaffali che (a parte l’acqua e gli altri generi da stazione) sembrano sostanzialmente intonse da quando √® stato aperto…

divider

Un commento a “La vodka del duca”

  1. Bruno:

    Invece a me quel posto piace. E’ vero che ci vanno anche dei barboni, ma non c’√® mai coda alle casse, caso unico in Milano e proprio alla stazione centrale. Ha una sezione discount e una con prodotti ‘normali’ un bar e una sezione ‘emergenze’ in cui trovi prodotti che ti potrebbero servire la domenica, quando da tutte le altre parti tengono chiuso. Prova a trovare un cavo RJ, la domenica! Inoltre, se arrivi a Milano in treno dopo l’ora di chiusura dei negozi (ossia, se sei partito da Torino dopo le 4, √® comodissimo farci la spesa prima di arrivare a casa. Anche perch√© in zona di supermercati non ce ne sono.

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2019 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike