Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Gio 29 - 3:27
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
giovedì 12 Maggio 2011, 20:35

Informazione e cenere

√ą stata dura ma ce l’abbiamo fatta: questa sera il TGR Piemonte ha parlato di inceneritore, e non per riportare la solita propaganda.

La storia inizia quando luned√¨ sentiamo la Rai e ci dicono che, per par condicio, avremo un minuto di tempo sul TGR di marted√¨ sera: “organizzate qualcosa”. Noi decidiamo che vogliamo parlare di inceneritore, e ci organizziamo per andare al Gerbido e fare anche qualcosa di visivamente carino: sollevare degli slogan con dei palloni, nell’area davanti all’impianto. Questo √® il nostro reportage su cosa abbiamo effettivamente fatto:

Come avete visto, a un certo punto √® arrivata la troupe della Rai, che ha fatto un po’ di riprese e mi ha intervistato. Marted√¨ sera abbiamo dunque acceso i televisori per vedere come eravamo belli in TV, abbiamo atteso il servizio e… niente. Sono passati tutti i candidati, persino quelli da 0,1%, ma non noi.

Allora abbiamo chiamato e ci hanno detto che c’era stato un disguido e che il servizio non aveva potuto andare in onda. Noi ci siamo arrabbiati e abbiamo detto che avremmo denunciato la cosa, e allora ci hanno promesso che l’avrebbero mandato mercoled√¨ sera.

Mercoled√¨ attendiamo fiduciosi, guardiamo il TGR e… ancora niente. Cominciamo a disperare; telefoniamo e ci dicono che il problema stavolta √® che il responsabile con cui parliamo di solito si √® ammalato, e dunque non si sono ricordati di mandare il servizio.

Minacciamo di montare un caso, con tanto di esposto al Corecom; e allora ci promettono un passaggio per stasera (gioved√¨). Oggi pomeriggio sono andato in Rai per registrare una tribuna elettorale, e ho orecchiato pure un po’ di battutine, qualcosa tipo “i grillini che si lamentano sempre che non li mandiamo in onda”. Ma noi non ci lamentiamo sempre, sono stati loro a dirci che ci toccava un minuto marted√¨ sera ed √® quantomeno strano che, dopo aver scoperto l’argomento della nostra manifestazione, improvvisamente il tutto sia sparito dagli schermi.

E infatti, stasera il servizio finalmente passa. Naturalmente viene introdotto con una serie di prese di distanza che nemmeno uno spazzino alle prese con siringhe infette: il giornalista (non ho rivisto il filmato ma penso di ricordare bene) dice che noi siamo andati a manifestare al “termovalorizzatore” (chiamarlo “inceneritore” √® vietato) e racconta che il candidato Bertola parla di tecnologie che “a suo dire” permetterebbero di non costruire un’opera che “secondo lui” coster√† 500 milioni di euro. Segue un pezzetto della mia dichiarazione, che trovate per intero nel nostro filmato.

E’ la trasformazione del fatto in opinione, l’altra faccia della trasformazione delle opinioni in fatti che Berlusconi ha insegnato all’intero sistema mediatico italiano.

Se non sapete bene perch√© un inceneritore √® male e perch√© lo vogliono costruire lo stesso, potete leggere questa spiegazione dettagliata contro l’inceneritore del Gerbido; nel frattempo, io sono orgoglioso del fatto che, con tanta insistenza, solo grazie al fatto che siamo in par condicio, e nonostante le prese di distanza, per una sera sul TGR Piemonte si √® parlato di inceneritore in termini non lusinghieri.

P.S. Per dirne un’altra: oggi, durante la registrazione della tribuna elettorale, un candidato minore ha cercato di farsi notare attaccando Fassino e menzionando La Ganga. Alla fine, Fassino si √® alzato ed √® corso dalla conduttrice e da tutti i funzionari Rai presenti, dicendo che la menzione di La Ganga doveva essere tagliata e non poteva andare in onda. Ecco, l’ho scritto pubblicamente: vediamo se domani (su Rai3 alle 15) la mandano oppure no?

divider

8 commenti a “Informazione e cenere”

  1. Pippo:

    Se non fosse una cosa seria ci sarebbe da ridere.
    Il PD candida un condannato in via definitiva, qualcuno glielo fa presente e si arrabbiano pure!
    Voci di corridoio, pertanto non confermate, dicono che i giovani del PD torinese si sono molto arrabbiati per la candidatura di La Ganga.
    Se fosse vero spero che siano andati fino in fondo, stracciare la tessera del partito in faccia a Fassino.
    Ma forse √® chiedere troppo, vorrebbe dire che vi sono ancora delle persone con un’etica nel PD.

    Avete sentito la stupidata di Coppola di usare l’I-phone della Apple per segnalare il degrado urbano in citt√†?
    E chi non ha l’I-phone, me lo compra lui?
    Neanche l’I-phone fosse uno standard mondiale!
    Cosa non fanno per raccattare qualche voto dagli sprovveduti!

  2. Polemico74:

    A me invece piacerebbe vedere le immagini del comizio in cui Beppe Grillo con cui hai diviso il palco a Torino saluta Vendola dicendo “ti saluto ricchione”

    Questo dopo averlo definito “un buco senza ciambella”

    E fai pure la morale agli altri. MA VERGOGNATI!!!

  3. vb:

    E’ una montatura dei giornali, vedi questo: http://www.beppegrillo.it/2010/08/gay_senza_tutel/index.html

  4. Polemico74:

    AHAHAHAHAHAHAHAH

    SEI COME BERLUSCONI!!!

  5. Luca:

    @Polemico74: purtroppo come la maggior parte della gente confondi Grillo con il Movimento. Grillo √® semplicemente il promotore di questo movimento politico e niente di pi√Ļ.
    Ricordo anche che Grillo è un normale cittadino quindi può dire quello che vuole assumendosene le responsabilità e non è tenuto al decoro nel linguaggio che le alte cariche dello Stato dovrebbero mantenere e invece non sanno neanche cosa sia.
    Fa piacere vedere il passaggio dall’indifferenza verso il Movimento fino alle elezioni regionali alla paura verso il Movimento che porta ad insulti gratuiti e basati sul nulla.

  6. abcde:

    Ma dall’unico link del documento citato, pare che il centro di Vedelago non tratti l’umido che quindi va messo o in discarica o nell’inceneritore…

  7. vb:

    L’umido non si brucia e non si ricicla: si fa digerire dai batteri, si composta e si trasforma in concime, come ha sempre fatto l’uomo da migliaia di anni. E’ vero che allo stato attuale delle tecnologie pu√≤ avanzarne una parte che deve andare in discarica, ma si tratta di circa un quinto dell’indifferenziato, ovvero del 5-6% dei rifiuti totali nel nostro progetto: conta che nella versione Chiamparino + inceneritore avremmo invece da smaltire un 15-20% dei rifiuti totali sotto forma di cenere parzialmente tossica…

  8. abcde:

    Sono andato sul sito del centro di Vedelago

    http://www.centroriciclo.com/chi_siamo.php

    Oltre a non trattare l’umido, di cui gi√† si √® detto, non dice niente di come recuperano i materiali ferrosi, il vetro, e gli altri (legno, tessuti, mix, etc) eccetto che possono essere recuperati e resi vendibili eventualmente un po’ di alluminio e le bottiglie ancora integre (ma fa un po’ ridere).

    Ma poi c’√® la plastica: ne fanno vari mucchi, il PET, il film, un’altro che non ricordo e lo “scarto plastico”.

    Ecco, alla fin fine sembra che solo questo “scarto plastico” sia riciclato, mentre invece le bottiglie, il film, non si sa che fine facciano.

    Poi vorrei anche delucidazioni sulla salubrit√† di portare le plastiche a 200 gradi, fondendole: il fumo che si vede non √® vapore. Cos’√®?

    Mi sembra sempre meno chiaro come sia svolto il ciclo integrato di TUTTI i rifiuti urbani che qui invece sembrano trattati solo in minima parte.

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike