Sky
Vittorio vb Bertola
Fasendse vëdde an sla Ragnà dal 1995

Vën 30 - 16:24
Cerea, përson-a sconòssua!
Italiano English Piemonteis
chi i son
chi i son
guida al sit
guida al sit
neuve ant ël sit
neuve ant ël sit
licensa
licensa
contatame
contatame
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vej blog
vej blog
përsonal
papé
papé
fotografie
fotografie
video
video
musica
musica
atività
net governance
net governance
consej comunal
consej comunal
software
software
agiut
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet e faq
usenet e faq
autre ròbe
ël piemonteis
ël piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
vej programa
vej programa
travaj
consulense
consulense
conferense
conferense
treuvo travaj
treuvo travaj
angel dj'afé
angel dj'afé
sit e software
sit e software
menagé
login
login
tò vb
tò vb
registrassion
registrassion
lunedì 21 Giugno 2021, 09:42

Una città in ginocchio

Questa √® una storia di cui i giornali cittadini non parlano, perch√© √® una storia brutta. Non √® una di quelle storie che piacciono alla politica e ai maestri di pensiero, tipo che c’√® il solito buzzurro che grida “abbonaaa” a una ragazza che passa e due giorni dopo la sindaca si inginocchia in piazza Castello chiedendo scusa a nome dell’Occidente. No, questa √® una storia brutta di periferia in cui nessuno ha ragione e comunque non si sa che fare.

Tutto inizia quando il Comune sgombera il campo rom di via Germagnano: uno dei posti pi√Ļ degradati e strazianti che abbia mai avuto occasione di visitare. Lo sgombero fa bene al consenso, ma gli sgomberati non svaniscono nel nulla; e quindi alcune famiglie arrivano alle case popolari di corso Lecce, notano un paio di appartamenti vuoti, forzano le porte e ci si installano dentro.

Di l√¨ iniziano i problemi: traffici improbabili e rumori molesti, rifiuti abbandonati ovunque, minacce e auto rigate agli abitanti regolari, bambini abbandonati a se stessi nel cortile, ulteriori parenti accampati in camper e progressiva occupazione di altri appartamenti. Peggio ancora, nel quartiere aumentano i furti: oppure no, perch√© questa √® una vox populi, ma se frequentate uno dei gruppi social o se sentite le conversazioni per strada, √® convinzione generale che in questi mesi siano aumentati i furti, sia negli appartamenti che nelle auto (la specialit√† √® il taglio e asporto dei catalizzatori delle marmitte per rivendere il metallo), e che i responsabili siano loro; e quando si parla di rom, talvolta non ci sono motivi per assolvere, ma non c’√® mai bisogno di prove per condannare.

Ora, l’occupazione abusiva √® una piaga italiana, favorita da leggi assurde per cui da una casa non si pu√≤ cacciare mai nessuno; e quindi, nonostante proteste, raccolte firme e visite in forze di Fratelli d’Italia, le istituzioni non fanno assolutamente niente. Il problema viene lasciato a marcire per mesi, finch√© l’altra notte qualcuno con le palle girate d√† fuoco alla macchina dei rom.

Onestamente mi aspettavo persino che la sindaca e/o una delegazione di progressisti illuminati venissero a inginocchiarsi anche qui chiedendo scusa agli occupanti, ma evidentemente hanno tutti la coscienza talmente sporca, sapendo che chi protesta ha pi√Ļ di qualche ragione, che si guardano bene dal farsi vedere. Forse hanno gi√† dato le periferie per perse; e dire che questa non √® certo una periferia di quelle dure e pure, operaie e ora leghiste, ma √® sempre stato un quartiere piccoloborghese e progressista in cui il centrosinistra pigliava tutto, e vederci la destra al 60% alle prossime comunali far√† spavento.

Alla fine, lo sgombero sarebbe moralmente corretto ma legalmente impossibile; trovare un’altra sistemazione ai rom sarebbe possibile ma legalmente scorretto (una occupazione non pu√≤ dare titolo ad ottenere una casa regolare). Lo Stato, quindi, getta la spugna e nemmeno con gran dignit√†. A noi, nel frattempo, non resta che sperare che la situazione non degeneri ulteriormente, anche perch√© dopo questo ci sono solo le coltellate in strada.

divider

Lascia un commento, grazie!

Se sei un utente registrato, i dati vengono estratti automaticamente dal tuo account: usa il pannello per modificarli una volta per tutte. In caso contrario, puoi registrarti per non doverli inserire ogni volta!

ATTENZIONE: I commenti non sono moderati, ma vengono filtrati in automatico contro lo spam. Se il vostro commento non appare immediatamente, è probabile che sia stato erroneamente considerato spam, ad esempio perchè contiene un numero eccessivo di link - in questo caso, contattatemi in privato per risolvere il problema. In alcuni casi, invece, sarò io a rimuovere commenti inappropriati, pubblicitari o non collegati all'argomento.

 
Creative Commons License
Cost sit a l'è (C) 1995-2021 ëd Vittorio Bertola - Informassion sla privacy e sij cookies
Certidun drit riservà për la licensa Creative Commons Atribussion - Nen comersial - Condivide parej
Attribution Noncommercial Sharealike