Sky
Vittorio vb Bertola
Fasendse vëdde an sla Ragnà dal 1995

Mèr 8 - 12:37
Cerea, përson-a sconòssua!
Italiano English Piemonteis
chi i son
chi i son
guida al sit
guida al sit
neuve ant ël sit
neuve ant ël sit
licensa
licensa
contatame
contatame
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vej blog
vej blog
përsonal
papé
papé
fotografie
fotografie
video
video
musica
musica
atività
net governance
net governance
consej comunal
consej comunal
software
software
agiut
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet e faq
usenet e faq
autre ròbe
ël piemonteis
ël piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
vej programa
vej programa
travaj
consulense
consulense
conferense
conferense
treuvo travaj
treuvo travaj
angel dj'afé
angel dj'afé
sit e software
sit e software
menagé
login
login
tò vb
tò vb
registrassion
registrassion
mercoledì 25 Aprile 2007, 18:50

Stanchezza

Ma sono solo io, o √® una sensazione generalizzata, quella che questi siano giorni di grande stanchezza? Credo che sia stato l’impatto col caldo; d’improvviso, tornando da Dublino, mi son ritrovato quindici gradi in pi√Ļ e cinque giorni di questioni arretrate da affrontare. Oggi ho fatto fatica ad alzarmi dal letto… per domani l’agenda prevede tre conference call in inglese, rispettivamente alle 5:00, alle 18:00 e alle 21:00; un incontro da un cliente alle 10:30, in cui in teoria dovrei essere sufficientemente sveglio da parlare di soldi; una serie di incombenze pratiche da smazzare; una lista di favori chiesti da una lista di persone; e una pila di codice da scrivere per concludere il mio unico lavoro pagato. Considerato che da domenica prossima al 15 maggio sar√≤ a Torino per cinque giorni su diciassette, comincio ad essere un po’ angosciato.

Per quanto riguarda in particolare i favori, esistono una serie di conclusioni a cui sono giunto:

  • Esiste una intera categoria di persone per cui il miglior modo di fare il proprio lavoro √® cercare velocemente qualcuno a cui scaricarlo;
  • In questo caso, il motivo per cui lo devi fare tu e non loro √® “perch√® √® urgente” (non c’√® consecutio, ma √® cos√¨);
  • Meno la persona ha diritto di chiederti un favore, e pi√Ļ lo chiede con arroganza;
  • Alcune delle persone pi√Ļ arroganti utilizzano la tecnica avanzata di cercare di colpevolizzarti per non aver pensato da solo che loro potessero aver bisogno di quel favore, e anzi, non aver gi√† provveduto a farlo senza che te lo dovessero chiedere;
  • Le stesse persone utilizzano la tecnica avanzata per cui, se gli fai il favore in fretta per toglierteli di torno, te ne chiedono subito un altro;
  • Se il favore occupa una significativa quantit√† di tempo ed √® in realt√† parte della tua normale attivit√† professionale, guai anche solo ad accennare en passant al fatto che, di solito, in questa cosa ci sarebbe di mezzo una compensazione in denaro; passerai per venale, scortese e maleducato, nonch√® irrispettoso del prestigio del tuo corrispondente.

Ah, dimenticavo: non si capisce bene perch√® debbano esistere in Italia decine e decine di universit√† ognuna con un tesista, dottorando o ricercatore affascinato dalla tua materia, e che ha assolutamente bisogno di chiederti di rispondere ad alcune brevi domande; domande che, nei casi peggiori, iniziano con “Come si pu√≤ definire Internet?”. Ma non potremmo avere una sola universit√† con un solo tesista?

divider

3 commenti a “Stanchezza”

  1. Mir:

    Concordo perfettamente con l’analisi fatta. Codesti figuri non sono una invenzione della new economy, esistono da sempre e rispondono al nome di FURBI.
    E io detesto essere colpevolizzato da gente che ha un quarto del mio spessore (chiamiamolo cosi’) etico.
    Anche perche’ poi mi sento un COGLIONE (la categoria complementare, da sempre, a quella di cui sopra; viaggiano semmpre in coppia: dove c’e’ un furbo appare sempre per un miracolo della fisica quantistica anche un coglione).
    Dunque, per evitare di incazzarsi inutilmente, e’ opportuno ridurre drasticamente il flusso dei rubinetti della disponibilita’ e iniziare a farsi pregare e a farli sentire delle sanguisughe e delle merdacce.
    Perche’, se non si fosse ancora capito, L’IMMAGINE OGGI E’ TUTTO, caro vb.
    E proiettare l’avatar di un figlio di puttana per certa gente (beninteso, non per tutti) e’ molto meglio che proiettare quella di uno che secondo loro e’ un coglione e non merita nemmeno un minimo di rispetto quando in realta’ li mantiene a galla.
    E’ una questione di qualita’ della vita.

  2. Andrew:

    VB, non ho capito se quelli che ti chiedono favori sono anche coloro che potrebbero pagarti in futuro, od è solo una congrega di str***i.
    Nel primo caso, fatti pagare SUBITO, altrimenti prendono brutte abitudini. Nel secondo caso, vedi se possono ricambiare il favore (se sono giovani e carine prendere accordi chiari e precisi, in tutti gli altri casi sottolinea il “do ut des”) altrimenti non farti scrupoli e mandali a quel paese. Se ti rispondono che sei tu che devi loro un favore, fatti dire in che circostanze si √® avuto questo favore, e in caso positivo cogli l’occasione per dire “Lo faccio cos√¨ siamo pari”. Poi scrivi un diario di bilancio, altrimenti la volta dopo si ricomincia.
    Purtroppo il mondo è pieno di gente che è in grado di sfruttare le debolezze altrui con una velocità e soprattutto con una faccia da culo di proporzioni esagerate.
    Bisogna separare coloro che ti fanno venire l’ulcera a gratis da quelli che a fine anno ti hanno dato qualcosa di utile in cambio (anche solo parole di approvazione). I primi li molli senza remore, i secondi li sopporti.

  3. Fabrizio:

    Ne approfitto per autocitarmi.
    Le persone così hanno ricevuto un simpatico nomiglolo, i sottomarini.
    Eccome ti capisco, btw.
    Concordo su ogni punto.

 
Creative Commons License
Cost sit a l'è (C) 1995-2020 ëd Vittorio Bertola - Informassion sla privacy e sij cookies
Certidun drit riservà për la licensa Creative Commons Atribussion - Nen comersial - Condivide parej
Attribution Noncommercial Sharealike