Sky
Vittorio vb Bertola
Fasendse vëdde an sla Ragnà dal 1995

Mèr 19 - 2:50
Cerea, përson-a sconòssua!
Italiano English Piemonteis
chi i son
chi i son
guida al sit
guida al sit
neuve ant ël sit
neuve ant ël sit
licensa
licensa
contatame
contatame
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vej blog
vej blog
përsonal
papé
papé
fotografie
fotografie
video
video
musica
musica
atività
net governance
net governance
consej comunal
consej comunal
software
software
agiut
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet e faq
usenet e faq
autre ròbe
ël piemonteis
ël piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
vej programa
vej programa
travaj
consulense
consulense
conferense
conferense
treuvo travaj
treuvo travaj
angel dj'afé
angel dj'afé
sit e software
sit e software
menagé
login
login
tò vb
tò vb
registrassion
registrassion
martedì 26 Febbraio 2008, 17:38

Derby

Tra pochi minuti impacchetterò le mie cose, uscirò di casa e comincerò ad andare verso lo stadio. Parcheggerò l’auto in zona lontana, dove ci siamo dati appuntamento in gruppo per andare tutti insieme a piedi; già, perché il clima è davvero pesante. E quindi, i consigli sono: arrivare rigorosamente dalla parte giusta (corso IV Novembre); evitare assolutamente le zone a sud e a est dello stadio; muoversi in gruppo; non attaccare bottone con nessuno, indipendentemente dai colori che porta (già all’andata i gobbi si travestirono di granata per tentare un agguato, anche se furono riconosciuti ancora in fase di abbordaggio causa mancato uso di congiuntivi).

E’ davvero triste dover andare allo stadio in queste condizioni, dovendosi infilare in chilometri di percorsi obbligati e trincerati, per poi subire perquisizioni intime e magari un po’ di gas al peperoncino sparato dalla polizia, alla faccia degli slogan su “riavvicinare il calcio alle famiglie”.

Io non vorrei essere nei panni del povero arbitro Rizzoli. Da una parte, il Toro ha perso il derby di andata al 94′ su una decisione arbitrale contestatissima; dall’altra, la Juve è stata penalizzata dall’arbitro nell’ultima partita e ha montato su un piagnisteo degno del Moratti dei migliori tempi perdinteristi.

La Juve ha perso un paio di partite (quella di sabato e quella di Napoli) per errori arbitrali che hanno dell’incredibile, mentre l’Inter ha avuto regali su regali in maniera quantomeno sfacciatamente fortunata. Tuttavia, la decisione di soffiare sul fuoco e di alzare i toni su tutti i giornali proprio due giorni prima del derby è totalmente irresponsabile; e per fortuna che Cairo non li ha seguiti, se no staremmo contando i feriti già a quest’ora.

Resta il fatto che l’arbitro che ha danneggiato i poveri bianconeri è già stato sospeso dall’arbitraggio per due mesi, cosa che capitò anche all’arbitro di Napoli-Juve, ma che non è capitata ad alcun altro arbitro che si sia reso colpevole di errori anche peggiori a danno di alcuna squadra senza la maglia a strisce. E come fa un arbitro ad essere imparziale, sapendo che se danneggia una in particolare delle due squadre in campo la sua stagione è finita?

E quindi, si spera che l’arbitro Rizzoli non sbagli; perché se sbaglia contro la Juve si giocherà la carriera, mentre se sbaglia contro il Toro si rischia un’esplosione di rabbia in mezza città. E siccome anche per gli arbitri errare è umano (perseverare invece è ordine del direttore generale della Juventus), la vedo grigia.

Il pronostico comunque volge al brutto; non solo la Juve è più forte, ma dopo questa cagnara è difficile immaginare che l’arbitro possa trattarla meno che con i guanti. In fondo in fondo, però, è irrilevante: il derby si vince sugli spalti, con la qualità del tifo, e su questo il Toro ha già vinto, visto che la Maratona è andata esaurita in sei ore, mentre la curva della Juve non era esaurita nemmeno dopo dieci giorni di prevendita. Il risultato, poi, è solo un fatto di cronaca.

Tag Technorati: , , ,
divider

20 commenti a “Derby”

  1. for those...:

    E’ davvero triste dover andare allo stadio in queste condizioni, dovendosi infilare in chilometri di percorsi obbligati e trincerati, per poi subire perquisizioni intime e magari un po’ di gas al peperoncino sparato dalla polizia, alla faccia degli slogan su “riavvicinare il calcio alle famiglie”.

    E la colpa sarebbe della polizia fascista? Nonostante i tuoi proclami sulla qualità del tifo granata, avete una delle tifoserie più violente della serie A. E secondo te, se uno subisce torti arbitrali, ha il diritto di mettere a ferro e fuoco una città? Io questa logica non la capisco. Mi sembra quantomeno un “eccesso di difesa”.
    Il fatto che vengano perquisiti anche i tifosi “onesti” è inevitabile. Prova tu a fare il servizio di sicurezza allo stadio e vediamo se ti metti a guardare in faccia ogni spettatore per capire se è un violento o no.

  2. Alberto:

    Alcune precisazioni:
    – riporto le dichiarazioni di Cairo di Domenica in risposta ad una domanda sulle affermazioni di Cobolli dopo Reggina-Juve: “quando qualcuno attacca gli arbitri in modo malevolo, maleducato, aggressivo e parziale, dovrebbe essere punito severamente. Anche con un mese di squalifica.”. Invocare squalifiche per la presidenza della squadra avversaria non mi pare un modo efficace per stemperare i toni alla vigilia di una partita, ma magari sbaglio io…
    – la sospensione di due mesi non è un provvedimento che viene preso solo per gli arbitri che sbagliano a danno della Juve ma che è stato preso molto spesso anche nelle ultime settimane ed anche in presenza di direzioni meno disastrose di quelle di Bergonzi e Dondarini. Lo stesso Trefoloni che a Dicembre si segnalò per un paio di rigori inventati durante Napoli-Torino, uno per il Toro ed uno per il Napoli, non ha più messo da allora piede in campo. La stessa cosa vale per Stefanini, dopo Lazio-Genoa, Gervasoni dopo Inter-Parma, Tagliavento dopo Inter-Empoli. Girardi dopo Siena-Inter stette fuori invece solo per un mese. Direi che possiamo tranquillizzarci sul fatto che la pena non è per niente persecutoria e nel caso di Dondarini è motivata non solo dagli errori tecnici ma anche dalla sensazione che ha dato del finale di aver perso il controllo dell’incontro del quale ha fischiato la fine addirittura in anticipo.
    – la carriera di Dondarini è stata invece sì pesantemente condizionata dal coinvolgimento in Calciopoli. Fu infatti coinvolto nell’inchiesta per una frase detta al telefono al designatore Pairetto nella quale, a proposito di un rigore concesso alla Juve durante un Sampdoria-Juventus, diceva “Ho dovuto darlo, era proprio netto”. La frase, che letta nella sua completezzam raccontava solo di un arbitro che probabilmente non era proprio un cuor di leone ed era un po’ intimorito dal catino di Marassi, fu riportata dai giornali come: “Ho dovuto darlo” con ovvi ricami sul potere assoluto della Juventus che obbligava gli arbitri a concederle rigori…
    – dall’estate del 2006 in poi la Juve ha realizzato in Campionato 127 reti, delle quali 6 su rigore, ha subito 51 reti delle quali 10 su rigore. Tenendo conto che la media del rapporto tra gol totali e gol su rigore è intorno al 10% stiamo dicendo che la Juve ha avuto la metà della media nei rigori a favore ed il doppio nei rigori contro. Sono numeri e possono essere discutibili ma cominciano ad essere statisticamente significativi ed un po’ di malumore comincia a serpeggiare…
    – è interessante notare che la lamentela contro gli arbitri, sport nazionale italiano, diventa inaccettabile quando chi la pratica è colorato di biancoenero. Considero questo un indicatore di un’alta aspettativa di eleganza e signorilità che si ha giustamente nei confronti della Juventus e da juventino ne vado orgoglioso.
    E chiudo dicendo: come mai l’unico sport nel quale settimanalmente ci si scanna a proposito delle decisioni arbitrali è anche quello che limita al minimo innovazioni tecnologiche (moviola o rivelatore della segnatura di un gol) o umane (più arbitri in campo) di supporto di tali decisioni? Forse c’è un motivo? Mah…

  3. vb:

    Beh, poi più nessuno guarderebbe Mosca e Mughini a Controcampo :)

    Comunque l’arbitro ieri ha zittito tutti, ha arbitrato bene, cioè ha fatto pochi errori e chiaramente in buona fede, e a parte un po’ di gobbi che si lamentano non si capisce di cosa sono tutti contenti.

    Fuori non ci sono stati scontri, l’unico arrestato è come al solito un gobbo che girava con una bomba carta, ma niente di serio.

    Sugli spalti, le coreografie non erano granché, ma i nostri ultras hanno esibito ben due striscioni avversari, uno “Juventus Club Roberto Bettega” e addirittura un “Drughi Marche” arrivato non si sa come in Maratona: nel mondo ultras equivale a una vittoria 6-0… in più, dopo che è venuta la polizia a riprenderlo, i legittimi proprietari hanno pensato bene di riappenderlo in curva come se nulla fosse, che nel mondo ultras equivale a una figura di merda aggiuntiva. Comunque a quanto pare lo striscione è stato sottratto senza violenza, solo con l’astuzia, meglio così.

    Una nota di ridicolo per il prepartita della Juve: questi, prima di ogni partita, mandano per un’ora musica da discoteca a tutto volume… anche nell’intervallo… Poi intervistano in mezzo al campo i tifosi che hanno vinto il concorso a premi (anche se ieri hanno presto rinunciato perché i fischi della Maratona coprivano tutto) e mandano per un’ora “gli SMS dei tifosi”, di cui due terzi con errori di ortografia o di grammatica (mitico “DISEGN JUVE”, vorse voleva dire “design”?), e quasi tutti del genere “gessica tvttb nn mi lasciare”. Poi pubblicizzano a 20 euro “la polo del 200° gol di Del Piero”, e mandano dieci minuti di filmato di Del Piero in mezzo ai trattori (lo sponsor): e se l’anno prossimo li sponsorizzasse una carta igienica, manderebbero sul maxischermo dieci minuti di Del Piero che caga? :-D

    Vabbe’, smetto gli inevitabili sfotto’ post-derby e rispondo a for those: non ho mai parlato di polizia fascista, ma il modo in cui viene gestito l’ordine pubblico è parte di un circolo vizioso per cui tratti le persone come bestie e loro si comportano da bestie (vedi anche qui per lati del problema di cui i media non parlano). Per spezzarlo non serve solo allontanare i violenti ma anche cambiare approccio da parte delle istituzioni, con il problema che essendo un circolo vizioso sono due cose da fare mano per mano.

    Sul fatto che quella del Toro sia una tifoseria violenta dissento totalmente, basta guardare quanti accoltellati ci sono a Roma tutte le domeniche (nessun ultras del Toro ha mai accoltellato qualcuno) o il conto degli arrestati dopo il derby di andata (29 della Juve e 1 del Toro). Cazzoni ce ne sono sicuramente, e poi, dopo l’estate 2005 in cui la questura si cagò in mano, il controllo sugli ultras granata è molto più stretto che altrove. A Torino ci sono scontri in 2-3 partite note a priori (basta non andare dove ci sono i cortei ultrà dei due lati), ma non succede certo che venti ultras del Toro vengano arrestati con un arsenale in casa e riconosciuti colpevoli di pestaggi politici (vedi Lazio).

  4. wayne:

    Vittorio, l’unico pericolo ieri sei stato tu con quel panino al salame silano!!!

    ^____^

  5. SIMONE:

    Sono da poco a conoscenza del tuo sito ehm… anti juventino o… boh come meglio vuoi chiamarlo.
    comunque tento di portarti a conoscenza della mia opinione non perchè voglia polemizzare ma perchè, stranamente condivido in pieno alcune tue idee che ritengo equilibrate e molto sagge. sul commentare invece qualsiasi cosa sia bianconero, vorrei solo farti riflettere un pò su quello che dici perchè mi sembrano affermazioni un tantino azzardate e molto.. come dire.. antisportive nonchè prevenute. intanto ti invito(ma so che non lo farai perchè ne sei gia al corrente)a rivederti un attimino la sfilza di partite dove ci sono stati cosiddetti “errori arbitrali”,vedrai che non si tratta solo di Napoli e reggina…Il fatto che la juve abbia chiesto che il campionato non sia faRsato da episodi ricorrenti mi sembra un modo civile di autotutelarsi, piuttosto che sbraitare e fare gli zittelloni con silenzio stampa ridicolamente interrotti. detto questo non mi sembra Cairo la persona adatta a fare la morale agli altri..
    Comunque il fatto che l’arbitro abbia arbitrato bene ieri sera ti ha un attimino stampato un bel 10 sul visetto visto che prima della partita gia mettevi le mani avanti
    sugli ipotetici accorgimenti post-reggina.
    Oltretutto credo che l’arbitro abbia arbitrato da 6 e non di più visto che ha interrotto il gioco circa 700-800 volte.
    Da persona civile continuerò a guardare il tuo sito,
    da juventino e persona civile ti suggerirei un pò di scuola di sportività e ricorda che solo il tempo potrà dire cosa è successo veramente attorno al calcio in Italia non certo un interista o granata.
    ciao
    simone

  6. vb:

    Ma il calcio è bello proprio perché anche le persone più sagge possono mettere da parte ogni obiettività e comportarsi o esprimersi in modi che fuori dallo stadio non userebbero mai: è ben per quello che il calcio ha una fondamentale funzione sociale…

    Per esempio, dentro lo stadio potrei dirti che la scelta mediatica di tutto l’ambiente granata, di non lamentarsi come i gobbi ma di mettere il più possibile le mani avanti per controbilanciare la pressione juventina, era stata accuratamente calcolata proprio per fare in modo che la partita si svolgesse regolarmente come effettivamente è successo. Se non si fosse fatto in modo che tutti si aspettassero un regalo alla Juve, il regalo alla Juve sarebbe arrivato molto più facilmente… E poi fuori dallo stadio potrei rispondermi “ma dai, che assurdità…”

    Per il resto, credevo che noi del Toro fossimo senza dubbio i più vittimisti e complottisti rispetto agli arbitri, ma devo constatare che voi ci state superando :-)

  7. for those...:

    Ho detto UNA DELLE, non LA più violenta! :)
    Come hai detto tu stesso però è un circolo vizioso: potrei ribaltare il ragionamento dicendo che finché i tifosi si comportano da bestie, la polizia li tratta da bestie. Finirà mai?
    Cmq, com’è giusto che sia per il calcio e qualsiasi sport, torno alla modalità sfottò.
    Ma anche senza errori arbitrali, dove volevate arrivare con ‘sta squadra??! :-D

    Approfittane adesso per ribattere che il milan sta giocando il peggior calcio della serie a! :-(
    Anche perché voi granata di certo non siete nella posizione per sfotterci sul presidente come meriteremmo!! :)

  8. simone:

    per VB,
    perchè scusa qual’è la funzione sociale del calcio?
    quella di essere parziale e antisportivo? credo che il 90% delle persone difficilmente poi riescono a dimenticare che lo sono state ma “faceva parte dello spettacolo” visto anche cosa succede dentro e fuori dagli stadi..
    non che il 90% faccia casino per carità, però non credo che tanti abbiano la voglia di scindere le cose.
    comunque, speriamo che il calcio migliori sempre più e diventi sempre più credibile, visto quello che è successo.
    A proposito, e scusami se magari ne avrai già parlato a suo tempo, cosa ne pensi obiettivamente di calciopoli o moggiopoli o come meglio credi?
    pensa te l’assurdo di uno juventino che lo chiede ad un granata…(funga da attestato di stima eh)
    grazie per l’attenzione.
    Simone

  9. Alberto:

    Vb, l’interpretazione meno malevola della resistenza ad introdurre innovazioni nell’arbitraggio è di preservare la discussione da bar sul rigore concesso o negato. Quella più malevola è invece il fatto che un arbitro che deve capire da solo, senza l’ausilio di assistenti umani o elettronici, in una frazione di secondo, cosa è successo in un groviglio di 44 gambe ha molte più scuse per sbagliare e quindi è più facilmente condizionabile. Quella di mezzo lega invece l’atteggiamento delle istituzioni calcistiche ad un semplice e generico conservatorismo. Ci vorrebbe un trattato di sociologia per capire quanto queste tre componenti pesano nella posizione delle organizzazioni in oggetto, ma certo che l’anacronismo è abbastanza indubbio.

  10. Alberto:

    A proposito di sfottò, contrapposizioni e sportività:
    – Derby di andata: Nedved entra con irruenza su un avversario. Corini lo rimprovera prendendolo per i capelli. Nedved si volta, i due si guardano un po’ in cagnesco, poi si chiariscono e l’episodio finisce lì.
    – Ieri sera: Comotto rifila un cazzotto a Nedved, forse involontario forse no, comunque si guarda bene dal chiedere scusa all’avversario. Nedved lo prende per i capelli, forse pensando nella sua ceca ingenuità che nel derby la presa per i capelli sia lecita. A quel punto Comotto si getta immediatamente a terra, rotolando come se fosse stato morso da una tarantola e urlando come se Nedved gli avesse portato via lo scalpo. Nedved viene espulso e chissà quante giornate di squalifica gli daranno. Barone non manca poi di rincorrere Nedved per vendicare la morte dell’amico ed a fatica si evita una rissa.

    Non serve commento

  11. vb:

    Io penso che la moviola in campo sarebbe deleteria: se davanti a mezz’ora di moviola in TV neanche i commentatori professionisti si mettono d’accordo, che succederebbe se l’arbitro guardasse la moviola, la interpretasse in un certo modo e poi mezzo mondo la interpretasse diversamente? Almeno adesso si può dire che l’errore è umano perché non ha la moviola :)

    P.S. Ma parli dello stesso Nedved che tre mesi fa ha più o meno chiuso la carriera di Luis Figo spezzandogli un perone? Giocasse nel Livorno o nell’Atalanta lo espellerebbero una partita su due dandogli dell’assassino, invece ha la maglia a strisce e allora è un grande campione…

  12. BlindWolf:

    Comotto avrà imparato dopo quella volta che ha toccato Materazzi e l’enorme difensore interista è caduto ululante a terra come se fosse stato centrato dal Pendolino in piena corsa (rosso per Comotto, con Fattori che gli gridava “Pollo!”). O dopo quel derby che Maresca lo ha scambiato per una sputacchiera.

    BTW, un’espulsione al 48′ della ripresa non è una grande perdita per una squadra. Ed una squalifica per le partite successive avrebbe potuto essere un danno per il Torino stesso (metti che invece della Fiorentina il prossimo turno fosse stato contro Parma o Reggina… avrebbe favorito un’avversaria diretta per la salvezza).

  13. Alberto:

    Vb&Blindwolf: le vostre mi sembrano molto italiane. In pratica Comotto ha fatto bene a fare la commedia perché Materazzi ha fatto lo stesso e Nedved è solo un mascalzone che non ha preso per i capelli Corini all’andata solo perché Corini è calvo…. ;-)
    Su Nedved osservo che:
    Рla carriera di Figo fortunatamente non ̬ chiusa a giudicare dal fatto che ha giocato regolarmente Domenica scorsa
    – nessun organo di stampa ha invocato per Nedved, il giorno successivo alla gara con l’Inter, una sanzione più pesante dell’ammonizione, per il fallo su Figo, tranne cambiare qualcuno idea dopo gli strali di Moratti…
    – non mi ricordo episodi in questa stagione nei quali si meritasse l’espulsione e non sia stato espulso. Vb, tu ne ricordi qualcuno?
    – Nedved, prima di arrivare alla Juve, ha giocato per 5 anni alla Lazio, venendo espulso solo 3 volte. La Lazio ha la maglia a tinta unita
    – Nedved non sarà un campione ma nel 2003 è stato riconosciuto miglior giocatore d’Europa dalla giuria di France Football. Ma naturalmente quelli di FF sono tutti juventini.
    – la Juve è talmente immune da sanzioni disciplinari che quest’anno ha ricevuto più ammonizioni del Livorno e più espulsioni dell’Atalanta. Chissà se non fosse immune…

    Vb, per quanto riguarda la tua risposta sulla moviola in campo mi suscita una domanda esistenziale. Ma se poi tanto alla fine si muore lo stesso non valeva la pena di restare all’età della pietra? Sarebbe stato molto più semplice…

  14. BlindWolf:

    Alberto, il primo paragrafo del mio post era ironico… (comunque stavo per suggerire io di prendere per i capelli Stellone & Rosina).

    Io attualmente pratico uno sport in cui la prima regola è la sportività ed un insulto ad uno spettatore causa una giornata di squalifica all’atleta. Ma anche rimanendo nel calcio: neanche troppi anni anni fa potevi andare allo stadio senza temere per la tua incolumità, oggi ci sono delle norme da anti-terrorismo per andare a vedere una partita dal vivo e non sono neppure del tutto efficaci. E, quel che è peggio, ci sembra normale.

  15. Alberto:

    Blindwolf: Anche il mio (c’era anche la faccina…)
    P.S. come avrete capito volevo dire “le vostre risposte mi sembrano molto italiane”, ricordando involontariamente che nei blog come nel calcio le innovazioni tecnologiche, tipo preview del messaggio, non eliminano purtroppo gli errori. Però continuo a pensare che la preview è molto bella ;-)

  16. vb:

    @BlindWolf: Guarda che la tua è una impressione: ci sono resoconti giornalistici di pistolettate tra tifosi alla stazione dei treni che risalgono già agli anni ’20, e negli anni ’70 le scazzottate allo stadio (come la violenza un po’ dappertutto) erano cosa normalissima. E’ vero che negli ultimi trent’anni la situazione si è imbastardita, nel senso che c’è meno violenza in senso quantitativo, ma quella che c’è è diventata più violenta e hanno cominciato ad esserci i morti, credo anche per un imbarbarimento generale della nostra società specie nelle frange meno integrate (come già dissi, la norma ultrà “tradizionale” vieta coltelli e pistole, ma dagli anni ’90, partendo dalla morte di Vincenzo Spagnolo, sempre più tifoserie non riconoscono più alcuna regola). Però, a fronte del clima di guerra che spaventa parecchio, per il tifoso normale ci sono molte meno probabilità di beccarsi un cazzotto o un petardo oggi di quelle che c’erano vent’anni fa… (ad eccezione di Roma e in parte di Napoli, dove esibendo sciarpe avversarie rischi le coltellate).

  17. BlindWolf:

    Probabilmente anche per il fatto che le misure di sicurezza sono decuplicate negli ultimi 15 anni.

  18. simone:

    vb,
    ma sei ancora dentro lo stadio?
    simone

  19. for those...:

    vb, prova ad essere tifoso (non ultrà) milanista e ad andare in TRIBUNA (non in curva) allo stadio di Bergamo. Poi mi dici se ci sono meno probabilità di beccarsi un cazzotto! :-)

    Per quanto riguarda la moviola in campo, cito per l’ennesima volta l’esempio rugby (spero non a membro di segugio come la maggiorparte dei “giornalisti” sportivi italiani che non sanno distinguere tra un terzo tempo e un saluto in campo!):
    a) viene usata SOLO ed UNICAMENTE per chiarire mete dubbie. Nel calcio si verificherebbero solo i gol fantasma. NON i falli, NON i fuorigioco, NON le tirate di capelli! L’operazione, nel peggiore dei casi, porterebbe via 5 minuti in casi piuttosto sporadici.
    b) nonostante il TMO (cioé l’ufficiale addetto alla moviola) si guardi e si riguardi le immagini, ci sono stati 2 errori clamorosi nell’assegnazione di 2 mete durante l’ultimo sei nazioni, tanto che ci sono state voci di un ripensamento.
    Secondo me una soluzione ultima non c’è. IMHO, nè!

  20. Alberto:

    @for those…: No, una soluzione ultima non c’è, però scommetterei che prima che introducessero il TMO, nel Sei nazioni gli “errori clamorosi” erano molti di più di 2.

 
Creative Commons License
Cost sit a l'è (C) 1995-2020 ëd Vittorio Bertola - Informassion sla privacy e sij cookies
Certidun drit riservà për la licensa Creative Commons Atribussion - Nen comersial - Condivide parej
Attribution Noncommercial Sharealike