Sky
Vittorio vb Bertola
Wandering on the Web since 1995

Wed 8 - 2:05
Hello, unidentified human being!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
about me
about me
site help
site help
site news
site news
license
license
contact me
contact me
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
old blogs
old blogs
personal
documents
documents
photos
photos
videos
videos
music
music
activities
net governance
net governance
town council
town council
software
software
help
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet & faqs
usenet & faqs
stuff
piemonteis
piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
ancient software
ancient software
biz
consultancy
consultancy
talks
talks
job placement
job placement
business angel
business angel
sites & software
sites & software
admin
login
login
your vb
your vb
register
register
domenica 11 Aprile 2021, 10:03

Quella sedia me la tiro in testa

La pessima, dilettantistica reazione dell’Italia al sofagate di Ankara, ormai diventato un Draghigate, sta degenerando di ora in ora. Io spero ancora che l’Italia avesse un piano, che le parole di Draghi siano state ispirate dal ministro degli Esteri Di Maio nell’ambito di una strategia logica e ragionata, ma la logica non si vede apparire e dunque sembra sempre pi√Ļ credibile che siano venute fuori cos√¨, come chiacchiere da bar tra anziani, magari seguite a uno scambio di battute tra nonno Mario e nipote Gigi in una cena tra parenti davanti al telegiornale.

La situazione, insomma, sembra indicativa di quello che sembra essere un grosso problema di fondo, cio√® la disconnessione della classe politica italiana dalla realt√† del mondo, sia sul piano interno che sul piano esterno. Perch√© anche sul piano interno, permettetemi, le scene di donne PD che piazzano sedie vuote qua e l√† nelle sedi istituzionali sono pietose, primo perch√© non hanno capito che il problema non √® turco ma interno all’Unione Europea, e secondo perch√© a un paese sull’orlo della povert√† e di una crisi di nervi generale sai che gliene frega della sedia della Von der Leyen.

Ma √® sul piano esterno che questa vicenda, come quella con l’India per i mar√≤, come quella con l’Egitto per Regeni e Zaky, dimostra una arroganza non pari alle effettive possibilit√†. L’Italia si comporta come se alzare la voce servisse a mettere a posto quei Paesi, tipo “oddio s’√® incazzata l’Italia, sdraiamoci subito a porgere le nostre scuse o saranno casini”. La realt√† √® esattamente opposta.

Infatti, in termini geopolitici, l’Italia √® la ruota di scorta sgonfia dell’Europa, a sua volta junior partner della NATO; se a qualcuno di quei Paesi frega qualcosa di non far incazzare qualcuno, o se ha un problema con l’Occidente e lo vuole risolvere, va a parlare con Washington, Londra, Berlino e Parigi; oppure va a parlare con Mosca e Pechino e chi se ne frega pi√Ļ dell’Occidente. L’Italia, invece, √® il perfetto Paese scendiletto: non conta un cazzo, ma √® un Paese altamente simbolico da prendere a schiaffi per dimostrare forza e indipendenza (per i paesi islamici, c’√® persino il bonus Papa).

E cos√¨, pi√Ļ noi apriamo bocca e pi√Ļ finiamo per pagare risarcimenti all’India, per far tenere Zaky in carcere proprio per il gusto di farlo, e adesso per prendercela nel posteriore con le commesse militari alla Turchia, che i nostri amici europei saranno ben lieti di prendere al nostro posto. Per√≤ noi gliene abbiamo dette quattro eh! Wow, siamo il Paese dei diritti!

Dunque √® facile prevedere che noi, con le nostre pezze al culo, di riffa o di raffa finiremo per indietreggiare, giusto in modi e tempi che ci permettano di salvare un po’ la faccia. Del resto, non si capisce nemmeno come chiamare Erdogan un dittatore dovrebbe facilitare una eventuale transizione turca a un nuovo assetto di potere. A dire il vero, non si capisce proprio cosa diavolo stessimo cercando di fare.

divider

Lascia un commento, grazie!

Se sei un utente registrato, i dati vengono estratti automaticamente dal tuo account: usa il pannello per modificarli una volta per tutte. In caso contrario, puoi registrarti per non doverli inserire ogni volta!

ATTENZIONE: I commenti non sono moderati, ma vengono filtrati in automatico contro lo spam. Se il vostro commento non appare immediatamente, è probabile che sia stato erroneamente considerato spam, ad esempio perchè contiene un numero eccessivo di link - in questo caso, contattatemi in privato per risolvere il problema. In alcuni casi, invece, sarò io a rimuovere commenti inappropriati, pubblicitari o non collegati all'argomento.

 
Creative Commons License
This site (C) 1995-2021 by Vittorio Bertola - Privacy and cookies information
Some rights reserved according to the Creative Commons Attribution - Non Commercial - Sharealike license
Attribution Noncommercial Sharealike