Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Ven 22 - 19:01
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
lunedì 12 Febbraio 2007, 18:16

Conti

Gran parte della mia giornata di oggi è andata perduta in uno di quei buchi neri che assorbono le vite degli esseri umani adulti, specie se liberi professionisti: l’attività di “archiviazione documenti e contabilità”.

In poche parole, in vista della chiusura dei miei conti del 2006, ho dovuto recuperare tutte le fatture arretrate (ad esempio, registrandomi sul sito di Libero per controllare tutti gli arretrati dell’ADSL) e controllare di averle inserite nel foglio Excel; il che ha richiesto di andare a spulciare tutte le varie pile di documenti che ho per casa, provvedendo nel contempo a classificarle. Le lettere della banca ora sono nella pila della banca; quelle dell’assicurazione, nell’apposito mucchio; e poi c’è la corrispondenza sparsa, quella delle linee aeree, quella del Conto Arancio, quella di ciascuno dei fondi d’investimento in cui ho messo denaro, quella del mutuo casa, quella dell’amministratore, quella dell’amministratore della montagna, persino la Rai che vuole il canone (ma lo paga già mia mamma!).

Montagne, mucchi e mucchietti di lettere, ognuna con la sua brava busta (e io già sono diligente e le riciclo per uso interno). Molte di esse contengono anche fogli aggiuntivi di pubblicità che non leggerò mai, di avvisi ai consumatori, di convocazioni e verbali di assemblee milanesi e lussemburghesi. Ogni tanto compare persino, magari dopo mesi di immersione, una tessera fedeltà, una raccolta punti, o un messaggio elettorale di un candidato di Forza Italia.

Ma è possibile che, nell’era di Internet, io non possa ricevere tutta questa roba in formato elettronico? Magari, per le questioni finanziarie, con un allegato in XML standard, che si possa importare automaticamente in Excel o in un software di contabilità di massa?

Comunque, incoraggiatemi, perchè non ho ancora messo mano all’attività più tediosa di tutte: quella di esaminare ogni singolo scontrino di ogni busta di ciascuno della ventina di viaggi grandi e piccoli che ho fatto nel 2006, e capire se può essere inserito in un rimborso spese di questa o quella organizzazione, o perlomeno scaricato dalle mie tasse…

divider

4 commenti a “Conti”

  1. elena:

    Ehm… ti ci vorrebbe un/a segretaria/a…

  2. elena:

    ops… segretario/a

  3. K:

    so’ che suona brutto se detto mentre sei immerso tra le scartoffie ma…fare ordine durante l’anno? :)

    Ti conviene qualcosa tipo un’armadietto vuoto, con tante scatole etichettate dove riporre le ricevute e le comunicazioni, in questo modo non devi nemmeno starci molto attento ;)
    Certo, nel controllo di fine anno troverai qualche ricevuta nel posto sbagliato, ma per lo meno la maggior parte sarà già catalogata e pronta per i conti

  4. BlindWolf:

    Qui mi deludi un po’.

    Da anni esistono dei programmi di contabilita’ che supportano dei formati elettronici per la gestione automatica dei conti: i formati sono il vecchio QIF ed il più recente OFX (un bellissimo ed incasinatissimo XML); i programmi piu’ noti sono Quicken (costa anche piuttosto poco, ma molte features sono inutili ai non americani dato che permette loro di ottimizzare il proprio piano previdenziale 401k), Microsoft Money e l’open source Gnucash (personalmente utilizzo questo, inoltre da pochi mesi è disponibile anche per Windows).

    QIF è il formato storico di Quicken, attualmente è in fase di abbandono da parte della casa madre e di Microsoft in favore di OFX; le banche serie d’oltralpe (nonchè molti fornitori di servizi, come Paypal) permettono l’esportazione o il download automatico della situazione finanziaria in uno di questi formati. Configurato il programma di accounting avviene tutto in automatico.

    Credo che per le banche italiane queste cose siano ancora fantascienza.

    Io ho un account Directa, che più online di così non si può… e non posso vendere o comprare titoli al di fuori del loro sito web o del programma sanmarinese in Visual Basic convenzionato con loro, nè ottenere la situazione finanziaria in un formato standard. Ovviamente mi sto scrivendo dei tool in 7 linguaggi differenti per automatizzare il più possibile il processo contabile.

    Questa volta sono molto più nerd di te :-D

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2019 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike