Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Mer 26 - 8:09
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
martedì 15 Gennaio 2008, 17:58

Una franca opinione sul corriere Bartolini

Proseguo nella mia sequenza di avvisi ai naviganti per lanciare un appello: diffidate, se potete, del corriere Bartolini. Certo, può darsi che io sia stato particolarmente sfortunato, ma a giudicare dalle esperienze di amici e da storie ritrovate in rete pare che questo corriere sia sinonimo di inefficienza; che per qualcuno che si occupa di logistica è un peccato mortale.

Nel mio caso, il martedì mattina mi è arrivata la mail dal negozio online dove ho acquistato il frigorifero, con il link per l’interfaccia di tracking; io però ero in giro, per cui ci clicco sopra nel pomeriggio. Entro così in un sito scarno, dalla navigazione confusa e pieno di sigle incomprensibili, e perdipiù tutto in un inglese scolastico; sulla sinistra, guardando bene, c’è un minuscolo drop-down che ti permette di cambiare l’interfaccia in italiano, in “français” o in “deutsche” (misteriosamente femminile).

Dall’interfaccia risulta non solo che il mio frigo è partito già lunedì pomeriggio da Milano, ma che quella mattina alle 8 è stato messo in consegna, e alle 12 è stato rimesso in “delivery prevented”. Terrorizzato all’idea che questi siano già arrivati sotto casa mia con il frigo prima ancora che io aprissi la mail di inizio spedizione, chiamo subito la filiale di Torino Pescarito: difatti sul sito è ben specificato che ogni filiale vive di vita propria e non si coordina assolutamente con le altre. Peccato che siano già le sei, e quindi i telefoni siano staccati: il corriere è raggiungibile solo in orari postali (con tanto di pausa pranzo dalle 12,30 alle 14).

Riprovo subito la mattina dopo alle nove; dopo un paio di chiamate a occupato, finalmente parte il disco e dopo un po’ arriva l’operatrice. Le dico nome e mittente, lei trova la spedizione e mi spiega che in realtà ieri il frigo non è mai uscito dal deposito, e che è invece in consegna quel giorno stesso. Le chiedo se è possibile concordare un orario: mi dà come alternative “dalle 10 alle 13” o “dalle 14 alle 18”. Siccome, sapete com’è, lavoro e alle 14,30 ho appuntamento da un cliente, scelgo la prima alternativa e mi precipito presso la casa nuova – vuota – ad aspettare.

Ammazzo l’attesa pulendo e montando il biustel (un nome così, insomma è quel suono che indica sia un tipo di pizza da Roma in giù, sia un modello di tavolo Ikea). Peccato che l’attesa si prolunghi, e insomma, girandomi i pollici in una casa vuota, si fanno le 13; datagli una mezz’ora accademica, chiamo il numero di Bartolini e ovviamente risponde il disco: sono tutti a mangiare (pizza ai biustel, immagino).

Dovendo ancora tornare a casa, mangiare, cambiarmi ed essere dal cliente in meno di un’ora, mollo tutto di corsa riempiendo Bartolini di bestemmioni. Arrivato a casa trovo pure lo schiaffo della concorrenza: nei sette minuti in cui sono in casa suona il corriere Executive, che mi sta portando la mia nuova stampante ordinata da Punto Informatica di Sala Consilina (SA). Ecco un’esperienza di e-commerce che funziona: il negozio è economico ed efficiente, il corriere arriva a casa all’ora di pranzo (cioè quando c’è speranza che qualcuno ci sia), ed è un ragazzo slavo gentilissimo che non sbatte il pacco, me lo porta di sua iniziativa fino all’ascensore invece di lasciarlo sul cancello, sorride, saluta e ringrazia.

Io invece sono ancora alle prese con Bartolini: scattate le 14, li richiamo per sapere cosa sta succedendo: sono in giro per Torino con il mio frigo o cos’altro? Risponde un altro operatore, che nega tutto: il pacco non è mai stato in consegna oggi, ci mancherebbe; sarà consegnato domani. Mentre li ringrazio per avermi fatto perdere una mattinata così, spiego che il giorno dopo sono a Roma e che bisogna fare venerdì. Nessun problema, mi dice, concordiamo l’ora: dalle 10 alle 13 o dalle 14 alle 18? Stavolta l’appuntamento ce l’ho al mattino, per cui scelgo la seconda.

Arriviamo dunque a venerdì mattina, quando mi arriva un SMS da mia mamma, che mi dice che il giorno prima ha chiamato un corriere dicendo che deve consegnarmi un frigo, e che lei ha fissato per le 15. Io mi meraviglio, visto che non ho mai lasciato al corriere il numero di casa di mia mamma, anzi ho scritto esplicitamente di cercarmi sul cellulare; quel numero l’ho messo nella registrazione del negozio, giusto perché un fisso era obbligatorio e io non ce l’ho. Ho il serio sospetto che anche in questo caso non fosse rimasta traccia dell’accordo sull’ora che io avevo preso con l’operatore mercoledì, tanto da richiamare una ulteriore volta per fissare di nuovo l’appuntamento (probabilmente cancellano il database tutte le sere per risparmiare spazio sul disco).

Mi avvio quindi lì verso le 15, quando succede un piccolo inconveniente: io e mia mamma rimaniamo chiusi nell’ascensore. Ma non importa, perché tanto Bartolini chiama e dice che si sono sbagliati: arriveranno alle 17.

Effettivamente poi alle 17 sono arrivati; insomma, al quarto appuntamento si sono presentati, sotto forma di due ragazzi italiani, anche simpatici, ma di cui almeno uno non pareva particolarmente portato per gestire spostamenti di pacchi, o per qualsiasi altra attività che richiedesse pianificazione spaziotemporale. Dopo che hanno tentato per dieci minuti di far entrare un pacco alto 205 cm in un ascensore con la porta da 195 cm, ho fatto l’ingegnere: ho suggerito che forse si poteva eliminare la parte alta dell’imballaggio… E poi al piano gli ho suggerito anche che caricando l’angolo basso del frigo sullo zerbino lo si sarebbe potuto fare scorrere…

Insomma, il corriere è sempre il punto debole di qualsiasi esperienza di acquisto online, però Bartolini si è rivelato veramente scarso, tanto da farmi ripromettere di scartare i negozi che usino questo corriere: magari spenderò dieci euro in più, ma non passerò le giornate in attesa.

divider

25 commenti a “Una franca opinione sul corriere Bartolini”

  1. massimo cavazzini:

    vitto,
    ho ordinato un po’ di roba via web il 14 dicembre, spedita il 17/12 con… bartolini! consegna garantita in 24 ore, ho anche pagato 6 euro in più per ricevere il servizio di consegna su appuntamento.

    nessuno si fa vivo. il 27 sera trovo un biglietto che sono passati (senza avvertire) e non mi hanno trovato. idem il 28/12. chiamo bartolini (alla faccia dei 6 euro) e chiedo consegna per il 2 gennaio. anche qui, indico la fascia oraria (9.30-11), al centralino mi impongono la fascia 11-13. mio malgrado accetto, ma non passano. ripassano il giorno dopo (senza avvertire) ma ovviamente non mi trovano a casa, forse bisognerebbe spiegare loro che la gente lavora. alla fine ri-fisso per l’8 gennaio (ovviamente ho richiamato io, altro che 6 euro percchè chiamino loro), ma metto l’indirizzo dell’ufficio per non avere problemi di orario. e infatti dovrebbero arrivare alle 11, si presentano alle 13.

  2. for those...:

    aggiungo anch’io la mia.
    la ditta per cui lavoro decide di omaggiarci di una bottiglia magnum di spumante. Per ragioni imperscrutabili decide che la bottiglia non la consegna ai dipendenti in ditta ma la spedisce a casa di ognuno. Tramite Bartolini. La cosa dovrebbe funzionare così: bartolini passa da casa. Se non trova nessuno, lascia l’avviso nella buca delle lettere e riporta la bottiglia – munita di ricevuta – in ditta dove il dipendente può poi ritirarla in magazzino. Un mio collega trova 2 avvisi (una bottiglia per sé e una per sua moglie che lavora pure lei lì) il 18 Dicembre. Si reca in magazzino dal 18 al 21 (ultimo giorno di lavoro prima delle feste) ma bartolini non ha ancora riportato bottiglie e ricevute, quindi niente spumante per natale/capodanno. Nel mio caso nemmeno l’ombra dell’avviso a casa. Per farla breve, il mio collega la settimana scorsa ha recuperato UNA delle due bottiglie. Io, ad oggi 15 Gennaio, non ho ancora visto né avvisi a casa né bottiglie in magazzino.
    Faccio notare che la ditta per cui lavoro ha 4000 (sì, quattromila) dipendenti solo nella sede dove sto io. Immagino che per 4000 consegne bartolini abbia preso una valangata di soldi… io però, al posto del responsabile servizi esterni della mia ditta, una bella denuncia alla bartolini la farei. Anche se ho il sospetto che di cognome faccia bartolini anche lui!

  3. Attila:

    Bartolini è il corriere più economico per le aziende… un motivo ci sarà…

  4. vb:

    Più che altro ho il sospetto che il responsabile dei servizi esterni, dopo una debacle del genere, potrebbe anche fare le valigie…

  5. Tizio:

    Stamattina chiamo per consegnare loro un pacco da inviare “porto assegnato” (paga il destinatario) e chiedo orientativamente se posso prefissare un giorno per la consegna. A me andrebbe tanto bene venerdì, per esempio. Lo so, è colpa mia, tendo ad essere una persona organizzata, quindi pianifico anche questo. No, loro ritirano i pacchi solo in giornata, al massimo il giorno dopo. E mica ti danno un’ora di riferimento. Certo che no. Devo stare in casa ad aspettarli a partire dalle 14.00 e non importa se devo attendere tutto il pomeriggio. CaXXi miei. Del resto si sa, la logistica è del tutto inutile.

  6. AlePollon:

    Mi hai battuto. Per ritirare il mio pacco sono solo arrivato a 3 appuntamenti diversi e due giorni di ferie. Ovviamente Bartolini.

  7. Mike:

    Beh, se per questo non sono riusciti a consegnarmi un pacco di DVD (contrassegno, per fortuna). Mi telefona il corriere che non trova il civico, e rispiego esattamente come arrivare. Il pacco non arriva e telefono alla casa editrice che mi dice che se il pacco torna indietro loro mi mandano una lettera.
    La lettera, ovviamente arriva, ed io rispondo con la lettera interna di rifare la spedizione. Da allora piu` nulla.

    Con le poste italiane, non ho mai avuto problemi in questo senso, anche con pacchi dalla UE. (ok una volta si sono persi un contrassegno, ma non era un mio problema ;-))

  8. Tecatetro:

    E’ un corriere pessimo da evitare e da toccarsi i ##### quando lo si incontra per strada. Nulla di discriminante ma i suoi dipendenti sono tutti marocchini polacchi rumeni albanesi…trattano i pacchi nei magazzini così come tratterebbero le loro mogli, quando è possibile organizzano smarrimenti pacchi e a casa loro nelle catapecchie e nei buchi dei sobborghi cittadini condominiali trovano spazio i vostri LCD, NOTEBOOK e CELLULARI andati persi come una scorreggia nel vento. Lasciano avvisi fantasma. Il sito web per il tracking, la sede della filiale di zona e il corriere sembrano ognuno operare di testa propria. Pallisti falsi ipocriti e a volte ladri. E’ impossibile contattare una sede centrale…e pure arrivera il giorno in cui il direttore generale si schianterà con il suo porches contro uno TIR BARTOLINI dai lui stesso creato.

  9. vb:

    Devo dedurne che hanno perso il suo pacco? :-D

  10. Tecatetro:

    No, ma alcuni “anziani” se la cantano quando vengono licenziati….

  11. D# AKA BlindWolf:

    trattano i pacchi nei magazzini così come tratterebbero le loro mogli: senza paventare emergenze, non mi pare una frase da Oscar del politically correct. Comunque mi pare che anche altri corrieri utilizzino autisti extracomunitari.

    persi come una scorreggia nel vento: cavolo, credevo di avere inventato io questa frase.

  12. giorgina:

    leggendo i vostri commenti sono preocupata mercoledì ho spedito due pacchi a mia figlia a londra spero che tutto vada bene se no come posso fare se capita di avere problemi grazie

  13. Mauro Carcangiu:

    SONO UN CORRIERE B…….I DA CIRCA 4 ANNI QUELLO CHE HO LETTO NON MI FA PIACERE, SICURAMENTE CI SONO DELLE SANTE VERITà. PREMETTO CHE NON GIUSTIFICO COMPORTAMENTI COME QUELLI LETTI ANCOR DI PIù SE SONO FATISPECIE DI IGNORANTI CON POSIZIONI DI COMANDO NEL SETTORE UMANO, DICO QUESTO PERCHè NEGLI ULTIMI PERIODI I COSIDETTI VETTORI SONO TRATTATI COME MERDE CON COMPORTAMENTI AD ESEMPIO (SE TI VA è COSì SE NO LA PORTA è QUELLA SE NON LO FAI DOMANI NON LAVORI, NON PARLIAMO DI SICUREZZA, TUTTI SE NE RIEMPONO LA BOCCA PER PRIMI I NOSTRI MINISTRI MA NEL FRATTEMPO PENSANO SOLO A DARE MULTE A COLORO CHE NON RISPETTANO LE REGOLE MA NON VANNO A VEDERE IL PERCHè SE SOLO FOSSERO PIù CORRETTI E ANDASSERO ALLA FONTE AD IMPORRE REGOLE E TUTTO IL RESTO LE COSE FUNZIONEREBBERO IN MODO DIVERSO SIA PER IL SERVIZIO DA VOI PAGATO CHE PER LA TUTELA DI CHI OPERA NEL SETTORE ONESTAMENTE PER POTER MANTENERE UNA FAMIGLIA PROBABILMENTE OGGI NON è PIU SUFFICENTE LAVORARE MA BISOGNA TROVARE DA FARE ALTRO E NON IL CORRIERE ONESTO EDUCATO CON SANI DIRITTI E DOVERI VALORE DI POCHI VETTORI. LA COSA NON’è PERNIENTE GRATIFICANTE SE POI CI METTIAMO A PARLARE DI COMPORTAMENTI ADOTTATI DA ALCUNI RESPONSABILI SENZA ALCUN SCRUPOLO MA SOLO QUELLO DEL PROFITTO CI SI PUò IMMAGINARE DOVE STIAMO ANDANDO SE POI PARLIAMO DI NON COMUNITARI LA SITUAZIONE è ANCORA PIù DISUMANA PREMETTO CHE CARATERIALMENTE NON SONO RAZZISTA MA IN QUESTO MODO LO SI DIVENTA MI SCUSO PER ESSERMI DILUNGATO MA CREDO CHE NE VALGA LA PENA NELLA SPERANZA CHE PRIMA O POI TUTTA QUESTA M….A CAMBI ,NEL FRATTEMPO CONTINUATE A SPEDIRE CON B……I E NON FATEVI SCRUPOLI A DENUZIARE OGNI VOLTA CHE LE COSE NON FUNZIONANO COME DOVREBBERO. UN CARO SALUTO

  14. Daniele:

    Eccoci!

    Più volte ricevuto pacchi da bartolini e più volte la stessa storia: dicono di essere passati (alcune volte addirittura dicono di aver lasciato avviso) ma non è assolutamente vero.

    Oggi è successo di nuovo: TUTTO il giorno in casa e nessuno si è fatto vivo. Vado nel sito e dicono di essere passati e di aver lasciato avviso!

    Tutto falso e per l’ennesima volta. Non usate Bartolini!

  15. luca:

    venerdì 19 febbraio ordino delle cose su internet, il pacco dovrebbe arrivare martedì 23 ma niente il giorno dopo ancora niente, contatto il sito dove ho acquistato e mi dicono ke mancava 1 prodotto e ke l’indomani mi spedivano il pacco e che mi dovrebe arrivare venerdì 26.. ma nulla !!! oggi è sabato aspeto il pacco vedremo come andrà a finire…

  16. matteo:

    Vergognosi!!! 4 ore di linee occupate???
    e ovviamente alle mail non rispondono.

    immagino, saranno tutti sui furgoni Bartolni a consegnare pacchi.
    mai più.

  17. Fabrizio:

    Penso che BARTOLINI sia il peggior corriere presente sulla piazza ITALIANA:

    Sono Arroganti, Poco seri, Poco disponibili.

    Aspetto dalla settimana scorsa un pacco, poi causa neve (mi hanno detto) il pacco è in sosta presso la filiale di cattolica, faccio svincolare il pacco dal mittente il quale mi dice che lo posso ritirare in fermo deposito, mi reco da BArtolini chiedo il mio pacco me ne raccontano di tutti i colori, che hanno fatto 2 tentativi di consegna “non è assolutamente vero” sollecito ancora il mio pacco e dopo circa 50 minuti di attesa mi dicono che non lo trovano e mi invitano a passare più tardi. Accetto questa proposta e torno alle ore 12 a quel punto mi dicono che sono chiusi. Capite che mi sono n pò alterato a quel punto mi dicono che il pacco non lo trovano e mi invitano a ripassare nel pomeriggio. Passo alle 17.30 e del pacco ancora nessuna notizia.

    Ad oggi non è ancora in consegna.

    Peno di potermi permettere di definirli BUFFONI.

  18. Andrea:

    Bartolini “non trova più” un pacchetto di 300g che avevo spedito ad inizio di Agosto 2011 alla modica cifra di 24 euro. Che strano che abbiano “smarrito” proprio un pacco che conteneva una penna del valore di più di 200 euro, no? Eppure le spedizioni sono tracciate. Certo fino al momento in cui “si perdono”. A pensare male si fa peccato…..

  19. Andrea:

    Anche io ho avuto modo di testare la completa incompetenza di questo corriere(lo definirei camminiere,se non fosse per l’inesistenza della parola),e dopo 2 MAI lasciati avvisi e 2 QUANDOMAI trovato nessuno in casa(come tutti,quando aspetto qualcosa mi barrico dentro casa e come tutti,il citofono quando deve passare Bartolini non suona) ho dovuto cambiare indirizzo di spedizione e cazziare non la Bartolini(cosa inutile,in quanto ben consapevoli di essere volontariamente inetti)bensì il negozio che si affida a questa massa di cazzari di bibliche dimensioni.
    Ovviamente cortesia e cafonaggine non possono coesistere,ed i risultati sono spedizioni dal negozio immediate e consegne ripartite in questo modo:
    40% di prodotti non consegnati,scomparsi nel nulla.
    20% di pacchi vuoti arrivati a destinazione con puntualità.
    30% di prodotti consegnati in stato di decomposizione.
    10% di prodotti consegnati in ritardo ma in ottimo stato.

    Un consiglio ai pochi fortunati che non hanno ancora avuto a che fare con questa manica di balordi:quando ordinate qualcosa online,assicuratevi che il corriere NON sia questo.Dopodichè ripetete la domanda 3 volte,per essere sicuri che il corriere non sia effettivamente questo(potrebbero mentire,perchè loro risparmiano affidandosi a questa immondizia). Esempio:Le consegne le fa Bartolini? Le consegne le fa Bartolini? Le consegne le fa Bartolini?
    In caso sia purtroppo così,accordatevi con un responsabile dicendogli di non far partire niente:passerete voi per il ritiro in negozio,anche se siete dalla parte opposta della penisola.A piedi,a nuoto o in bicicletta avrete la certezza di fare SEMPRE E COMUNQUE prima.

    Un saluto a tutti ;)

  20. Andrea:

    Mi ero dimenticato di scrivere uno dei miei attuali ordini,capitati nelle mani di questi digraziati…
    non c’è riportato il fatto che io abbia dovuto dargli 2 indirizzi per sperare di farmi trovare,ma evidentemente un paio non sono sufficienti,dovrò acquistare un’altro appartamento.

    01/09/2011 12:00 ROMA CENTRO DESTINATAR.SCONOSC./INCOMPLETO
    01/09/2011 ROMA CENTRO MESSA IN CONSEGNA
    30/08/2011 19:13 ROMA CENTRO ASSENTE DOPO LASCIATO AVVISO
    30/08/2011 12:38 ROMA CENTRO LASCIATO AVVISO
    30/08/2011 ROMA CENTRO MESSA IN CONSEGNA
    29/08/2011 19:05 ROMA CENTRO VERRA’ RITENTATA CONSEGNA
    29/08/2011 ROMA CENTRO MESSA IN CONSEGNA
    29/08/2011 08:23 ROMA CENTRO ARRIVATA IN FILIALE
    26/08/2011 21:00 MILANO LANDRIANO PARTITA
    26/08/2011 18:00 MILANO LANDRIANO RITIRATA

    Nella speranza che questi geni riescano a inventarsi qualche storiella migliore,sempre per farci sorridere da bravi buontemponi quale sono,vi lascio un filmato con cui un tizio ha presumibilmente voluto elogiare la professionalità ed il durissimo lavoro di questi instancabili gladiatori.
    Un saluto.

    http://www.youtube.com/watch?v=xvgrSDBAzac

  21. Mirco:

    Alla larga da Bartolini.

    fatto ordine da fornitore che mi spedisce abitualmente e puntualmente la merce.
    Questa volta ha usato Bartolini che per avere il pacco ho sudato sette camicie.
    Anche io ho dato due indirizzi (uno anche della ditta dove lavoro) e sostenevano di essere passati con la situazione simile a quella sopra di Andrea.
    Dirò sicuramente al mio fornitore di stare alla larga da Bartolini e di non spedirmi più la merce con questo fantomatico corriere dove oltretutto hanno molto personale arrogante ed handiccappato mentalmente. Ma questi ci sono o ci fanno??? Comunque dovrebbero essere controllati dalle Autorità perché quello che fanno è illecito. In questo momento scriverei degli aggettivi molto, ma molto SPREGIEVOLI… inizio solo con chiamarli PAGLIACCI

  22. Walter:

    Confermo…. Bartolini è veramente scarso
    Dicono di essere passati e non è vero, mai visto un avviso.
    mai più acquisti da un fornitore che usa Bartolini.

  23. Davide:

    …senza parole… 2 settimane per un pacco da Torino a Caserta.. 7 giorni (e non è ancora arrivato) per un pacco che ha messo 4 giorni ad arrivare dalla Germania alla filiale di NAPOLI MARCIANISE e sta lá da 7 giorni (marcianise – caserta sono 10 Km)… Operatori arroganti e scortesi (specie una FEMMINA – NON DONNA MA FEMMINA) e arronzoni… ogni volta è un’odissea… il tracking poi fa pietà…. mah!!! Competitività tutta italiana!!!!

  24. bologna:

    bartolini è il corriere più inaffidabile!ho acquistato delle cose su internet e vari utenti quindi vari corrieri acquistato una cosa dalla germania e il corriere dhl gentilissimi anzi avevano sbagliato una cosa quando li ho chiamati mi hanno chiesto scusa e hanno fatto di tutto per farmelo avere subito sda pure gentilissimi e mi è arrivata una cosa da milano in in tre giorni ma perche nevicava ed era di sabato che di solito sono chiuso sto caxxo di bartolini mi doveva arrivare una cosa da napoli il 31 gennaio ancora niente loro lo hanno li in magazzino e tra una scusa e l’altra non ho ancora il mio pacco che mi serve anche urgentemente!per non parlare del loro sito quando vai a vedere a che punto è il mio pacco o non scrivono niente o lo scrivono come li pare e piace e quando li chiami sono pure maleducati ti rispondono malissimo sembra che li hai chiamati a casa sua!!la prossima volta se devo ordinare una cosa su internet prima chiedo con quale corriere spedisce e se non è bartolini non lo prendo!!!!MAI PIU’!!

  25. endacu:

    Ho avuto la sfortuna di di dover ricevere per 2 volte un pacco proveniente dall’estero e tutte due “falliti” se uno vuole male ad una persona deve augurargli di avere bisogno di questo corriere. Alla larga.

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2019 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike