Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Mer 21 - 16:05
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
lunedì 19 Maggio 2008, 10:21

Il prezzo di muoversi

Ieri sera stavo preparando una richiesta di rimborso spese per una trasferta a Pisa svolta a gennaio; per fare prima, ho aperto il file relativo a una trasferta analoga svolta nel gennaio 2007. La riga “pedaggio autostradale” del file recitava: “€ 42,30”. Così ho preso gli scontrini del viaggio fatto dodici mesi dopo, ho fatto i conti e ho inserito il nuovo totale: è risultato essere di € 46,40.

Ora, possono anche prendermi in giro con l’inflazione programmata al due per cento, ma se la matematica non è un’opinione l’aumento del pedaggio autostradale in un anno, almeno sulla tratta Torino-Pisa e ritorno, è stato del 10%. Vero è che l’anno scorso avevo ripreso l’autostrada a Viareggio – dopo una famosa sera in Versilia – e non a Pisa, quindi fino a un paio di euro di differenza saranno anche dovuti a quello, ma l’aumento dei pedaggi mi sembra comunque indecente, soprattutto a fronte del miglioramento dell’infrastruttura sulla tratta in questione (zero).

Ah, e ieri ho fatto carburante scoprendo che, in piena sintonia con il rapido passaggio degli italiani da auto a benzina a auto a gasolio, il prezzo del gasolio ha raggiunto quello della benzina. Ci credo che Moratti festeggia e compra un bidone milionario dietro l’altro… Hanno veramente la faccia come il culo.

divider

5 commenti a “Il prezzo di muoversi”

  1. Agu:

    Lasciamo perdere!! Anch’io oggi ho fatto il pieno alla mia Yaris 1000cc ed ho sborsato ben 57,00 € per poco più di 38 litri di benzina!!!!
    Vuol dire più di 110.000 delle vecchie Lire!!!
    E’ vergognoso …. intanto, poichè sono un pensionato ancora con un buon mensile, stò facendo un calcolo a quando, di questo passo, entrerò a far parte delle schiera dei poveri ….. comunque già ora, alcune volte, faccio fatica ad arrivare a fine mese.
    Ma per ora non mi lamento c’è molto ma molto di peggio.
    Agu

  2. rectoscopy:

    C’è chi sta peggio… Prova a domandare a un veneziano a cui hanno aumentato di botto di 50/60 cent il pedaggio in qualsiasi direzione voglia partire…

  3. napule:

    tanto tra poco ci sarà la macchina a idrogeno e risolveremo tutti i problemi

  4. D# AKA BlindWolf:

    @napule: vorrei condividere il tuo ottimismo (sia sulla tecnologia che sul prezzo).
    Già adesso usiamo una frazione di combustibile di origine vegetale nel gasolio per autotrazione, con il risultato di aumentare ulteriormente il prezzo dei cereali anche uso alimentare.

  5. D# AKA BlindWolf:

    Piccolo refuso: “anche per uso alimentare”

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike