Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Ven 23 - 13:17
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
mercoledì 2 Marzo 2011, 19:50

Il Numero

Mi è arrivato così, per caso, assolutamente inatteso, piombando nella mia Inbox in una mail di due righe: Il Numero.

Il Numero, da anni, è il santo Graal di ogni movimentista. Solo una quantità limitata di persone possiede Il Numero; alcuni l’hanno ottenuto per merito e per assiduo attivismo, altri perché son tanto vecchi e quando c’erano loro qui era tutta campagna e ci si conosceva tutti, altri ancora per un caso fortunato, per una necessità improrogabile, per una sbirciata furtiva.

Io non ho mai fatto parte di questo club. In quanto italiano atipico, non sono una persona interessata alle relazioni, alle rubriche di VIP. In un modo o nell’altro dispongo di alcuni numeri piuttosto riservati, ma solo perché mi sono capitati, non perché li abbia cercati; né giudico le persone da chi hanno sul telefono (anzi, normalmente più sono vicini al potere e più sono stronzi). Non ho mai chiesto Il Numero, anche se alcuni amici e stretti compagni di viaggio ce l’hanno da anni; al massimo, se serviva, ho chiesto a loro di telefonare.

Peraltro, io odio il telefono e ne faccio un uso limitato, sia per scocciare che per essere scocciato. La mail è cortese, entra nella tua vita in punta di piedi, decidi tu se leggerla o meno, se rispondere o meno. La telefonata è dirompente, interrompe senza ritegno chiacchierate, cagate, scopate, riunioni, divertimenti, tragedie. Per me telefonare è sempre un po’ stuprare la vita degli altri, e dunque lo faccio il meno possibile. A fine anno, Vodafone ai miei amici regala un cellulare nuovo, e a me invece fa chiamare da un telefonista kosovaro che in italiano stentato mi dice “beh? vedi di telefonare un po’ di più l’anno prossimo, cretino!”.

Però, insomma, ho avuto Il Numero, e pure un motivo per usarlo. Urgente. Ragionevolmente importante. Più che giustificato. E nemmeno per rompere i coglioni, come certa gente che conosco, che ottiene Il Numero e poi lo usa per questioni personali. Io dovevo pure fargli un favore.

E così, alla fine ho chiamato.

E, belin, non mi ha risposto nessuno.

divider

9 commenti a “Il Numero”

  1. Redsox:

    Solo io non ho capito di chi è sto numero? XD

  2. Fabio Varesano:

    G….o?

  3. Ciskje:

    Fabio ma ti trovo pure qui? Non puoi essere tu! Se ti dico Madgwick?

  4. Andrew:

    Post criptico. Solo per iniziati. Non essendo iniziato, non ci ho capito una beata fava!

  5. Lollo:

    Anche se si intuiva già, l’indizio è geniale!

    A parte questo, vivo il telefono nello stesso modo tuo, ma non ero mai riuscito ad esprimerlo così bene.

  6. Mike:

    Proporrei questa colonna sonora per questo post :-)

    http://www.youtube.com/watch?v=nqryRGBWO4U

  7. Lobo:

    Mike, e i Nanowar saranno a torino il 18 se non vado errato :P

  8. Gian:

    Gentile V.B. Anche a me arrivo’ il numero …vinsi la timidezza e composi le cifre una dopo l’altra con fare tacchicardico.

    Dopo qualche giorno ci accordammo per un drink all’ombra ,ricordo un agosto caldo nella citta’ semideserta.

    Arrivai alla Gran Madre e aspettai sul lato ,il silenzio era rotto da un cravattone che dava spettacolo al bar del plexiglass .

    Bellissima ! Avvolta da un abito di seta fiorato aveva capelli biondi raccolti e sandali intrecciati .

    Venne verso di me sorridendo e mi abbraccio’ come conviene a due buoni amici.

    Andammo a casa mia ,misi su un vinile di Roberto Carlos ,versai dell’arneis fresco nel bicchere ,parlammo di libri e di vino …

    a cosa serve volare ,sempre volare …e finimmo nel mio letto .

    mentre osservavo la collina dalla finestra mi disse :cavolo !!! sono in un tremendo ritardo …mio figlio finisce l’allenamento e devo andarlo a prendere .

    Tuo figlio ? Sei sposata ? non me lo avevi detto …

    arrivati alla macchina gli sporsi un cicles dal finestrino e la salutai .

    scomparve allo specchietto mentre dagli altoparlanti una nostalgica “on day like these” di Matt Monroe mi riportava (fisicamente e mentalmente) verso Italia 61.

    cancellai il numero e fini’ li ..

    con sincerita’

    Gian

  9. Redsox:

    Ok un po’ si capiva, ma pensavo ce lo avesse già! ;)

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2020 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike