Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Ven 15 - 15:49
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
sabato 3 Febbraio 2007, 15:09

Americani

Il mio volo da Parigi a Filadelfia era occupato quasi esclusivamente da americani; d’altra parte, chi mai vorrebbe andare a Filadelfia da turista? E così, mi sono beccato un paio di americanate fantastiche.

La prima ̬ la ragazza Рn̬ alta n̬ grassa, semplicemente grossa Рche tornava con le amiche da una vacanza a Parigi (ne hanno chiacchierato per tutto il viaggio). Ora, supponi di essere americana, e di essere cresciuta nella prateria con le vacche oppure nella infinita periferia di una megalopoli tutta uguale. Per una volta nella vita, ti concedi una vacanza e vai a Parigi: ebbene, qual ̬ il monumento simbolo, quello che anche se ci stai pochi giorni non puoi mancare, quello di cui ti compri la maglietta e la sfoggi sul volo di ritorno? La torre Eiffel? Montmartre? Il Louvre? Notre Dame? No, ovviamente ̬ un altro: Eurodisney.

La seconda è il tizio che per tutto il santo viaggio, seduto davanti a me, ha lavorato sul portatile a powerpoint aziendali scaricandoli via Bluetooth dal palmare aziendale e parlando con il collega aziendale di nuovi fantastici piani aziendali, intervallati da esibizionismo tecnologico relativo al nuovo portatile aziendale e soprattutto al nuovo palmare aziendale, che sembrava fare di tutto di più. Stavamo già scendendo quando la hostess, pure dovendo insistere, è riuscita a ottenere che spegnesse tutto e si mettesse buono. Ebbene, manca non più di un minuto all’atterraggio, vediamo le case, l’altimetro segna cinquecento metri scarsi, stiamo anche un po’ ballando causa maltempo, e nel silenzio totale della cabina in tensione d’improvviso si sente fortissimo: “PIII-PIII!! PIII-PIII!!!”. Ottanta occhi guardano il malcapitato con il palmare in mano, mentre la hostess gli grida “MA NON L’AVEVA SPENTO?”. No: difatti, a cinquecento metri d’altezza, gli era appena arrivato il primo SMS aziendale per una urgentissima faccenda aziendale. Per poco non veniva (giustamente) linciato.

divider

6 commenti a “Americani”

  1. MCP:

    Nel terziario avanzato nessuno puo’ sentirti urlare.

  2. BlindWolf:

    E poi mi chiedono perchè non amo gli USA ;-)

    Tra 20 anni diventeremo anche noi così? (spero di no)
    Ed allora gli USA saranno diventati il ring di Fight Club? (lo spero già un po’ di più)

  3. MCP:

    Noi siamo gia’ cosi’, guys. Resistance is futile.

  4. MailMaster C.:

    Sono d’accordo MCP, suprattutto per quanto riguarda il mondo cellulare! :(

  5. Bruno:

    Beh, noi andiamo là e vorremmo vedere cattedrali e monumenti, perché è la nostra idea di turismo. Loro vengono qua e vogliono andare nei parchi divertimenti, perché è la loro idea di turismo. Quanto al fesso che smanetta aziendalmente, non mi preoccuperei molto.
    La moglie/tipa gli mette sicuramente le corna; inoltre se l’azienda americana è come quella italiana, il tipo non tarderà ad essere parte passiva di un amplesso contronatura.

  6. MCP:

    Ciao Mail ;)

    Bruno, it alla depends: se dopo il briefing ottiene l’empowerment dal management per realizzare la sua mission, restera’ nella parte active dell’amplex.

    (sentito due giorni fa, giurin giurella, un ingegnere delle telecomunicazioni parlare cosi’…)

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2019 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike