Sky
Vittorio vb Bertola
Wandering on the Web since 1995

Thu 29 - 3:56
Hello, unidentified human being!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
about me
about me
site help
site help
site news
site news
license
license
contact me
contact me
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
old blogs
old blogs
personal
documents
documents
photos
photos
videos
videos
music
music
activities
net governance
net governance
town council
town council
software
software
help
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet & faqs
usenet & faqs
stuff
piemonteis
piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
ancient software
ancient software
biz
consultancy
consultancy
talks
talks
job placement
job placement
business angel
business angel
sites & software
sites & software
admin
login
login
your vb
your vb
register
register
martedì 30 Marzo 2010, 02:46

Una serata storica

Beh, che dire? Se dopo le due di notte avete visto qualcuno, vagamente alticcio, aggirarsi per i Giardini Reali cantando Meu amigo Charlie Brown, ero io.

I risultati sono lusinghieri, incredibili: a scrutinio quasi finito si parla di 3,66% come lista e 4,08% come candidato presidente, rispettivamente 68.000 e 90.000 voti. Se ci aggiungessimo lo 0,7% preso dalla Lista Grillo di Rabellino e gli oltre 20.000 voti di persone che hanno erroneamente barrato solo il simbolo destro e non quello sinistro, saremmo arrivati al 5%. Ma cambia poco; sempre due consiglieri dovrebbero essere, uno a Torino (Davide Bono) e uno a Cuneo (Fabrizio Biolé). Stando ai dati non definitivi ma quasi, a Torino e provincia abbiamo preso il 4,36%, in molti paesi della Valsusa siamo vicini al 30%, a Torino città siamo al 3,7%. Siamo sotto soglia solo a Vercelli e Alessandria, in compenso ad Asti e provincia siamo sopra il 4% (che si siano stufati di Galvagno?). Ah, e avrete sentito del 7% in Emilia

Inoltre, il mio risultato personale è francamente incredibile: siamo oltre le mille preferenze, e dovrei risultare nettamente terzo, alle spalle delle due persone che tutti pronosticavano in cima (Davide, che come candidato presidente ha goduto di una visibilità nettamente superiore a tutti, e Marco Scibona, il candidato No Tav). Nessuno si aspettava un risultato personale del genere (700 preferenze solo a Torino città): con un budget di ben 155 euro ho preso il doppio di preferenze di persone che (in altre liste) fanno politica da anni e hanno investito decine di migliaia di euro. Di questo devo ringraziarvi, non sarebbe stato possibile senza tante persone che hanno creduto in me e si sono sbattute a presentarmi e far circolare i miei volantini; sapevo che questa non era l’elezione in cui potevo essere eletto, ma questa valanga di preferenze è un buon viatico per un ruolo importante alle prossime elezioni comunali ;-)

So che chi tifa sinistra è incazzato, molti seguono il ragionamento indubbiamente strano secondo cui tutti i nostri voti sono “roba loro”. In realtà chi dei nostri elettori temeva la Lega ha fatto il voto disgiunto, sono stati a naso circa uno su cinque, gli altri hanno votato per Bono (qualcuno anche per Cota, come l’altra preferenza per me che mi son trovato nel mio seggio) perché di far vincere la Bresso non gli importava nulla. Tant’è: gente di sinistra, se non riuscite a vincere nemmeno con il vantaggio di candidare la presidente uscente e mettendo in piedi un’armata brancaleone che va da Rifondazione all’UDC, forse è ora di farvi qualche domanda da soli. In fondo, la tessera del PD a Grillo l’avete negata voi, no? Ma su questo argomento scriverò qualcosa di più domani.

Nel frattempo, grazie ancora a tutti, vedremo di ripagarvi in qualche modo, soprattutto col lavoro e la fiducia. Metto via il dolce pasquale Lidl con cui stavo festeggiando, ci sentiamo domani con più calma.

divider

45 commenti a “Una serata storica”

  1. Hayabusa:

    Complimenti :)

    Ho seguito lo scrutinio tipo novantesimo minuto, percentuale dopo percentuale.

    Sono rimasto un po’ basito nel constatare quanta gente non abbia capito come votare (e cioè che barrare solo il simbolo a destra e non quello a sinistra non servisse poi molto), e alla fine mi sono detto che probabilmente duplicare il simbolo e spenderlo sia per il candidato che per la lista si è rivelato un po’ un autogol, ma pazienza. Il risultato è raggiunto (anche se, francamente, ci ho quasi creduto in un Vittorio al consiglio regionale, vista la quantità di preferenze che hai preso a Torino… :D ).

    Buona giornata :) (oggi ci sta, direi)

  2. vb:

    A posteriori, abbiamo capito perché i partiti mettono sempre per il candidato presidente un simbolo farlocco, tipo “Pinco Pallo Presidente” scritto bruttissimo in modo da non attirare l’attenzione… vabbe’, s’impara, non siamo professionisti; alla fine non ha fatto danno, non abbiamo perso un consigliere per queste cose.

  3. Silvano F.:

    Io sono uno dei 1368 tuoi elettori
    ho sempre votato e dato un voto valido;
    Non votare regala una parte del mio potere decisionale agli “altri”,
    (la matematica insegna…)
    il voto è un diritto (e un dovere) che non intendo cedere.

    Non ho MAI votato per la sinistra o il centrosinistra;
    quindi il mio voto al M5S non è un voto “perso” da Bresso&C

    e dulcis in fundo…
    quest’anno per la prima volta da 20 anni non ho dovuto votare per il meno peggio!

  4. vittorio pasteris:

    Leggo ora che probabilmente non ce l’hai fatta a entrare in Consiglio. Te lo saresti meritato dopo tutto il lavoro che hai fatto. E sarebbe stata una garanzia per tutti.
    Avevo già un ottimo titolo: un geek a palazzo Lascaris. Comunque così avrai più tempo per altre cose in vista :-))) non solo per il Comune di Torino :-))
    Buon riposo del “guerriero”.

  5. Lobo:

    Alla fine non e’ vero che avete tolto voti alla sinistra. Io ho sempre votato destra, prima di B, e voterei sempre da quel lato se non ci fosse B con I suoi portaborse. Eppure ho votato 5s. Peccato per la tua mancata eleZione, ti rifarai nelle politiche.

  6. vittorio pasteris:

    Sempre io … quando ti risvegli hai voglia di scrivere 2 righe di commento in un posto su Asterix e il Piemonte che trovi sul mio blog in cui ho cercato di spiegare la differenza fra causa ed effetto in politica ? Solo che la gente capisca …

  7. matteo:

    ciao vittorio.
    Bella serata ieri. Ti ho aiutato fino all’ultimo. Sei stato grande comunque. Ed ora le comunali.
    ps: a venerdì!!

  8. Daisuke Ido:

    Congratulazioni Vittorio!

    Sia per il risultato personale sia, specialmente, per quello globale che e’ dappertutto ottimo; senza dimenticare lo straordinario 7% tondo in Emilia Romangna.

    Buon risveglio! :D

  9. gianlu:

    anche io sono uno dei 1368 elettori, finalmente un voto senza pensare che era il meno peggio, dopo anni di astensionismo e di rabbia verso la pseudo sinistra di questo paese. Qualcuno mi spiega perchè avrei dovuto votare goffi, vietti e altri ceffi del pd??
    Ringrazio quindi voi per l’opportunità! Seguirò, qui e altrove, il vostro lavoro, prossima tappa le elezioni comunali.

  10. VP:

    Mi consolo nel vedere questi risultati. E continuo a ripetermi che tutti i cambiamenti sono fatti dalla perdita di qualcosa per ottenere qualcosa di meglio… un giorno.

    Spero che questo continui a consolarmi anche quando Cota abbevererà i suoi Cosacchi in Casacca Verde alla fontana dei soldi della NOSTRA sanità pubblica piemontese. Perché stiamo pur certi che lo farà, e che sarà tanto piacevole quanto l’inculata descritta da Luttazzi nel suo ultimo spettacolo radiofonico (*ahia*). Il caso Formigoni docet.

    Tutto questo lo scrivo giusto per evitare l’effetto Bertinotti, che gioiva di un aumento del 1% di Rifunda di fronte a Berlusconi che accendeva le ruspe per fare dell’Italia il paese che è oggi: “Italia, l’unico paese latinoamericano che si trova in Europa”.

    Per adesso siamo ridotti come l’Argentina, ma se procediamo a questo ritmo possiamo arrivare molto più lontano :)

  11. Yari:

    Hai almeno 2 elettori di destra.

  12. Marco:

    Congratulazioni di cuore.
    L’ottimo risultato pone le base per una crescita costruttiva alle prossime tornate elettorali, tuttavia, se non sbaglio, in Regione adesso ci sarà anche M5S per cui mi aspetto FATTI VERI esattamente come tutti coloro che hanno votato questa lista.

    Fate il Vs. dovere con serietà ed impegno e Vi scongiuro di non innescare l’ennesima crociata anti berlusconi o anti lega, avete visto quali risultati ha prodotto a sinistra.
    Se fate le cose come sapere farle, quelli si disintegrano da soli per cui “testa e gambe” e avanti.

    Tante idee e soluzioni e zero polemiche e discorsi qualunquisti.

    Picchiate duro per noi.

  13. Luca:

    Ti faccio le mie congratulazioni per l’ottimo risultato raggiunto e vorrei capire perchè tutti i “politici” si ostinano a dire che il voto per M5S è un voto di protesta e addirittura stamattina alla radio (mi pare Radio2) hanno detto che in Piemonte M5S ha ottenuto queste percentuali prendendo molti voti dai No Tav sottintendendo che siano tutti degli antiprogressisti buoni solo a protestare.

  14. Mike:

    Sfortunatamente il M5S è diventato un ottimo capro espiatorio per gli errori del PD.

    Vogliamo davvero credere che per un video su youtube si siano perse le elezioni?
    Delle lotte intestine fra i Bressiani ed i chiampariniani, per passare alla questione Val di Susa, al fare alleanze facendo la somma algebrica dei voti (quanti voti ha portato via l’alleanza con l’UDC e contemporaneamente con PRC e Vendola), al fatto che ci siano due partiti di sinistra (PRC e Vendola) che non si capisce bene quello che facciano e quali siano le differenze tra di loro, ecc…

    Aggiungo una cosa molto importante: nel 2005 lo scarto tra Bresso e Ghigo è stato di 92.000 voti.

    BRESSO MERCEDES L’UNIONE PER BRESSO
    Eletto pres. 1.226.355 50,91

    GHIGO ENZO PER IL PIEMONTE
    Eletto cons 1.133.358 47,05

    ROTONDI GIANFRANC OEM.CRISTIANA
    24.813 1,03

    ELLENA LODOVICO ALTER.SOC.MUSSOLINI
    24.454 1,02

    Nel 2000 la differenza tra Livia Turco e Ghigo era di 296940 voti.

    GHIGO ENZO PER IL PIEMONTE
    1.252.859 51,91

    TURCO LIVIA LIVIA TURCO PIEMONTE
    955.919 39,61

    BONINO EMMA PANNELLA-BONINO
    138.811 5,75

    CALVO FRANCESCA POLO FEDERALISTA
    62.431 2,59

    TEVERE ANTONIO PART.UMANISTA
    9.397 0,39

    Credo che se i I PD vogliono vincere tra cinque anni , ma anche tra tre, devono iniziare a guardare quello che ha fatto la lega ed anche quello che ha fatto il movimento cinque stelle, e non a trattare come traditori e merdacce coloro che han votato questi partiti.

  15. Enrico:

    Le mie congratulazioni per il risultato anche se speravo in una tua presenza in consiglio. Ho guardato il video su YouTube e mi spiace far notare che in Piazza Castello avete detto che sarebbe bastata una croce sul simbolo, e per questo credo ci sia stato l’equivoco… Non nego che prima di dare il mio voto ho controllato ancora sul tuo sito, per essere certo che il mio voto non venisse sprecato, qui chiaramente si vedeva che due erano le croci che dovevano essere poste sui simboli (un immagine vale più di mille parole), peccato che altri non l’hanno fatto, forse non hanno avuto la possibilità, però è un vero peccato che si siano persi in questo modo dei voti…

  16. Gian:

    Gentili pensatori oggi e’ un giorno lieto , parcheggiata la macchina nel piazzale grigio di asfalto osservo i merli e fumo la mia sigaretta in tranquillita’ .

    Non c’e’ natura intorno a me ,sento la primavera arrivare bassa ,solo un via vai di gente che corre .

    Osservo tranquillo perche’ oggi ESISTO ,una rivoluzione Gandiana e’ in atto .

    Con fare lesionistico ieri ho guardato il media di massa ,volevo trovare certezze alla mia causa e cosi’ ho peccato …giuro che per qualche mese non lo faro’ piu’ .

    Le elezioni dei rappresentanti sociali sono come un campionato sportivo : siamo primi ,siamo secondi ,abbiamo vinto ,abbiamo perso .

    E’ un approccio retrogrado ,tipico dei cicli vita/morte naturali.

    La vita’ e’ lotta , nel bosco la piantina appena nata appassisce ai piedi della grande quercia che ,con i suoi possenti rami, impedisce alla luce di filtrare nel sotto bosco .

    Ma noi siamo qualcosa di diverso , noi ci siamo organizzati per far fronte alle avversita’ della natura e dobbiamo provare gioia quando tocchiamo con mano il progresso .

    Progresso significa LAVORARE per la collettivita’ nel nome della collettivita’ …io voglio vivere una vita dignitosa ma al tempo stesso provare gioia nel progettare e nell’essere anello di una catena che progredisce (che mi allontana dalla condizione di scimmia) .

    Provate voi che leggete ad essere utili per qualcuno ,a pulire dalla merda un infermo e a dargli sollievo, a fare la spesa ad un anziano , a curare un cucciolo ,a piantare piantine in un vaso…ne sarete appagati piu’ di qualsiasi acquisto di SUV .

    Provate se volete ,provate ,procedete con piccoli step e troverete grandi soddisfazioni .

    …ieri ho visto la cupidicia nei volti ,nelle espressioni di questi poveretti che non hanno avuto la fortuna di avere la mente sgombera dall’avidita’ e dalla competizione dei singoli nell’esaltazione della concezione del privato .

    Presto i poveretti ,busseranno alla vostra porta ,vi porteranno dapprima falsi sorrisi e poi in seguito puttane e orologi ma voi potrete dire : no grasie ,mi pisu curt !

    Vogliano queste mie parole trasferire forza e iniettare orgoglio perche’ voi rappresentate il cambiamento intelligente al servizio dei “LIBERI” cittadini che vi chiedono aiuto .

    Con sincerita’ Gian

  17. Fabrizio:

    Congratulazioni e grazie per aver contribuito a regalarci un cicisbeo razzista che parla col birignao. Grazie davvero

  18. Hayabusa:

    Ora, non mi piace fare i conti come se i cittadini fossero chili di patate, ma tant’è.

    Considerato che alle regionali in cui ha vinto, la Bresso ha preso 92.000 voti in più di Ghigo, che oggi ha perso per meno di 10.000 voti e che Bono ha raccolto “solo” 70.000 voti… direi che ballano ancora 30.000 elettori che NON hanno votato il movimento e che NON hanno votato comunque Bresso.

    Ma come al solito, e come vedo accadere sempre più spesso, se si perde la partita, si fa un incidente, si viene bocciati all’esame, si sbaglia un progetto, in qualche modo si fallisce o si fa un errore, è sicuramente colpa di qualcun altro, non di se’ stessi.

  19. D# AKA BlindWolf:

    @Fabrizio:
    http://www.macrolibrarsi.it/libri/__come_smettere_di_fare_la_vittima-diventare_carnefice.php?pn=80

    Ho finito di leggerlo ieri. Molto illuminante.

  20. Marco:

    Per maggiori informazioni sul perché la sinistra ha perso…citofonare a Fabrizio qui sopra che non ha ancora capito e quindi è in grado di spiegarci come è bello votare per persone che da 40 anni sono strumentali ad un sistema partitico.
    Caro Fabrizio, qualora Tu non abbia ancora capito come funziona nella realtà mi permetto di fornirTi una piccola indicazione.
    Sinistra o Destra…di TE come persona e come aspirazioni SE NE SBATTONO LE BALLE.
    Basta che li voti quando ne hanno bisogno perché in tal modo sono in grado di mantenere quel filo di relazioni con l’imprenditoria che conta e che gli consente di tirare a campare.
    E quello che mi spiace è che fanno leva su persone come TE che sicuramente avrai un Tuo pensiero politico “pulito”, ma in realtà LORO (Destra e ahimé soprattutto Sinistra) pensano solo ad ottenere consenso politico per “introitare” meglio il loro conto corrente.
    Te lo dico con certezza perché Io lavoro in un centro di potere imprenditoriale e da due settimane destra e sinistra le riunioni le fanno qui mica nelle sezioni.
    Pecunia non olet per entrambe le parti.
    I lumbard se fanno male nei prox 5 anni se ne vanno a casa e cmq adesso ci sarà qualcuno che potrà alzarsi e dire “NON MI STA BENE” perché parla a nome di LIBERI cittadini anziché di imprenditori che a fine anno gli regalano 50/100Mila euro.
    Ricordati che sti 4 mangiapane a tradimento non moriranno mai di fame.
    Sei arrabbiato ? Fatti sentire tramite questo movimento, esprimi le tue idee anziché dire semplicemente no. A dire no sono capaci tutti mentre solo pochi hanno il coraggio di affrontare la novità.

  21. Fabrizio:

    In Piemonte il M5S ha preso 90.086 voti e non 70.000. Dal momento che mi rifiuti di credere che sarebbero stati 90.086 astensionisti e considerato che la differenza (al momento) tra Bresso e cota è di 9.372 voti, direi che l’analisi la può fare chiunque dotato di buon senso e ciò, BlindWolf non significa atteggiarsi da vittime (eancor meno voler divenire carbefici) ma giusto guardar con occhio asciutto la realtà.

  22. Fabrizio:

    [OT]mi scuso per gli errori di battitura che, in genere, non mi sono propri[/OT]

  23. Silvia:

    Vittorio,
    ti ho votato e ieri ero anche segretaria in un seggio dove hai preso due preferenze su 67 voti provinciali alla lista.
    Credo di poter dire con serenità, chi voleva la Bresso presidente ha fatto il disgiunto, esattamente come chi ha voluto Cota presidente e UDC come preferenza provinciale.
    Per la sinistra è ora di smettere di piangersi addosso, dovrebbero comportarsi più coerentemente, a partire dalle lotte intestine del PD che vedono processi interni a chi “non pensa come si deve pensare”.
    Sono contenta perché questa volta non ho scelto il meno peggio. Ho scelto il meglio.

  24. raccoss:

    Ho fatto lo scrutatore e nel mio piccolo ho osservato che molti voti nulli sono arrivati da gente che ha crocettato il simbolo provinciale sia del PD (o altri collegati a bresso) e quello provinciale del movimento a 5 stelle. Anzichè quello regionale per Bresso e provinciale per 5 stelle.

    Forse è il caso di capire anche che l’elettorato medio italiano è anziano e spiegare il voto disgiunto a questi non lo puoi fare con il video su youtube.

    Questo per dire che quei voti (stima mia dal mio microcosmo 1 / 1,5%) li ha persi sia la Bresso che M5S.

    Fatti i conti Vittorio, magari entravi anche tu…

  25. raccoss:

    Visto che mi ha preceduto il commento #23 che sembra smentirmi. Posso dirti che nel mio seggio (molto anziano, devo dire) su circa 600 votanti, 5 hanno fatto nullo come nel mio precedente commento (5 voti sicuri persi da Vittorio), 7 hanno fatto disgiunto Bresso/M5S, 1 ha fatto il disgiunto Bresso/Pensionati di Rabellino e 1 il disgiunto Cota/UdC.

  26. D# AKA BlindWolf:

    @Fabrizio: ti spòilero (argh!) il libro che ti ho suggerito: spesso chi fa la vittima è in realtà vittima di sè stesso ma infantilmente trova più comodo dare la colpa agli altri (che hanno magari delle colpe indirette, ma se tampono la macchina che avevo davanti e che ha inchiodato all’improvviso l’incidente è principalmente causa mia che non ho rispettato la distanza di sicurezza). Il passo successivo è diventare “carnefici”: usare la violenza psicologica del vittimismo sull’altro.

    E qui veniamo ai problemi del centrosinistra. Sta pesantemente sul cazzo anche a me avere un governatore leghista (e pensare che credevo che la Lega fosse morta e sepolta da almeno una dozzina di anni!). Ma se a livello nazionale e locale (piemontese e non) il centrosinistra si mette a fare errori a raffica quali:
    * perdere contatto con i cittadini
    * fare affarismo
    * allinearsi alle politiche “destrorse” (che più che guadagnare voti moderati – che preferiscono l’originale ad ad una copia poco credibile – fa perdere i voti della propria parte)
    * tenere i personaggi compromessi o compromettenti
    * non proporre un modello alternativo (mi scuso per la parola anni ’70)
    * non stare al passo con i tempi (tranne che per le cose più degeneri… vedi voce “affarismo”)
    …come puoi pensare di mantenere gli elettori? Tutto quello che resta è agitare lo spauracchio (Lega & C.).

    Con un buon centrosinistra probabilmente il M5S non sarebbe mai nato. E ti ripeto che la stragrande maggioranza dei neoastenuti che conosco è di sinistra. M5S intercetta il vuoto della politica più che i voti di sinistra!

    Ultima nota relativa ai numeri:
    5 anni fa la Bresso non aveva il supporto dell’UDC, questa volta sì. Se l’UDC non avesse cambiato sponda sarebbe stato un vantaggio circa dell’8% in favore del centrodestra (supponendo che l’elettore più che il candidato appoggi il partito). Cioè: in condizioni “normali” (l’UDC è un partito sicuramente più compatibile con il centrodestra che con il centrosinistra) la zarina si sarebbe presa una sconfitta inequivocabile e non staremmo qui a cercare scuse.

  27. Sibia:

    Commento tramite il post sul mio blog

    http://orsomichele.blogspot.com/2010/03/di-elezioni-in-piemonte-di-pd-di.html

  28. Redsox:

    Complimenti a Vittorio ed a tutti i ragazzi del Movimento! Sono davvero contento dei 2 consiglieri, è stato un grande successo.

    Ma la facciamo una piccola festicciola, mangiando una colomba tutti insieme?

  29. Piero:

    Bene, sono contento per il buon risultato. Chissà se Wikipedia inserirà la voce del Movimento nell’enciclopedia o farà ancora storie.

  30. vb:

    LOL Sai che mi ero dimenticato della faccenda? :D

  31. vale:

    Yeeeeeeeeeeeeeeee

    sono appena arrivata da Dublino, sono felice per voi ragazzi, e non posso non essere anche molto lieta della cassatura del rabellino e della bresso, il pd paga la chiusura a volti nuovi e la mancanza di strategia solida: se il prezzo per levarci di torno al Bresso è Cota, confido in voi per arginarlo. Buon lavoro!!!

  32. rectoscopy:

    complimenti :)

  33. Giorgio Giunchi:

    La faccenda del cd “voto utile” e’ tipicamente interna e
    drammatizzata nella logica “bipolare”.
    Il problema e’ quindi ovviamente di porre sotto vetrino i
    *quattro* insiemi che derivano da : centro destra/centro sinistra + fautori/oppositori del bipolarismo.

    Senno’ ci si avvita in un ping pong indecidibile e si perde
    facolta’ di interpretare correttamente atti di cittadini
    che scelgono [da *opposte* mozioni] di disaffezionarsi
    dal gioco bipolare.

    Il movimento 5 Stelle e’ uno degli attori che
    *non* ruba voti alla sinistra,
    *non* ruba voti alla destra.

    Il movimento 5 Stelle e’ uno degli attori
    che ruba voti alla *astensione*.

    Alla astenzione che c’e’, che ci sara’, che rischia di
    esserci.

    E con cio’ rende un complessivo servizio di recupero
    *politico*, e, piaccia o meno, obiettivamente,
    di recupero *istituzionale*.

    (Nel cuore della Lombardia sputtanata da tangentoli,
    alcuni lustri fa, la Lega [che ancor oggi gioca opposta al
    bipolarismo, oggi nel centro destra] rese lo stesso servizio
    di *recupero* dalla nota incazzatura per via dagli scandali
    epoca “mani pulite” ecc.)

    P.S. Vittorio, avvertimi quando ti e’ passata ‘sta passionaccia per partiti/antipartiti ecc.

    Giorgio
    :::::::

  34. Camillo:

    @vale: confida, confida…
    @Piero: a questo punto wikipedia subito!
    @redsox: due consiglieri, magnifico!
    @VP: “tutti i cambiamenti sono fatti dalla perdita di qualcosa per ottenere qualcosa di meglio… un giorno”, sì, sì…

    Avete fatto campagna prevalentemente contro la Bresso e avete preso il quattro per cento.
    Alla Bresso mancava molto meno per farcela, però adesso siete in consiglio e dall’altra parte vi ritrovate (ci ritroviamo) Cota. Bravi.
    Tanto, questo o quella per voi pari sono, no?

    Che bello, adesso, avere una “sanità cattolica”! Vuoi vedere che il gentiluomo di Novara s’è ispirato all’espressione spagnola “hoy no estoy catolico”? Che bello pagare con i nostri soldi le scuole private per i bimbi di chi può permettersela e che sublime godimento il magistero della chiesa imposto a tutti, indistintamente (sì, c’è una connessione, ragazzi. Clue: Englaro, Ru486, …).
    Caspita, ma come facevamo senza di voi?
    Ah, dimenticavo, per i vostri che entrano in consiglio: salutatemi romanamente, come si conviene, la neoeletta Montaruli!

  35. D# AKA BlindWolf:

    @Camillo: perchè con l’UDC le cose sarebbero andate tanto diversamente, vero?
    Per il resto rileggiti pure i commenti di cui sopra, le risposte sono già lì.

  36. D# AKA BlindWolf:

    @vb:
    scusami, ma nella foga mi stavo dimenticando le buone maniere: complimenti anche da parte mia.

  37. vb:

    Figurati, grazie mille a te e a tutti quelli che mi hanno aiutato con volantini e passaparola… I complimenti li devo fare io a voi!

  38. FRANK:

    VB, prima di tutto i miei complimenti. Finalmente, dopo 20 anni, ho votato con soddisfazione.

    E’ interessante che tutti i media stiano additando il Movimento come la causa della sconfitta. Non l’astensione e soprattutto non la lontananza di questi partiti dalle persone.

    Ho sentito in tv, da non son chi, un bel commento. La Lega vince perchè, a prescindere dai contenuti, è in mezzo alla gente, come lo era il vecchio PCI, sempre a prescindere dai contenuti, aggiungo io :)

    Che dire, il Movimento avanzate perchè è la gente.

  39. Luca:

    Anche io sono uno dei 1368 elettori che ti hanno votato.
    E’ la prima volta che scrivo ad un “politico” che ho delegato di rappresentarmi (seppur non eletto). Sarà forse perché il “politico” non rappresenta più una squadra per cui si tifa distrattamente ma per le idee che esprime e che io condivido? Sicuramente per il secondo motivo!!!!!!
    Complimenti per lo splendido risultato e per la ventata di speranza che avete portato.
    La vecchia politica si affanna ad additarvi/addittarci come la causa della sconfitta della Bresso? CHI SE NE FREGA!!!!!!!
    Guardiamo avanti, c’è tanto lavoro per il futuro e tante idee innovative da sostenere.
    Grazie

  40. Riccardo Ferro:

    Vittorio,io personalmente ti ho dato con il cuore il mio voto…sei formidabile!

    Siamo dentro…euforia!!

    Fantastico anche Bono,uomo tutto d’un pezzo!

  41. mfp:

    2 anni e mandate la Bresso a zappare.
    4 anni e il PD (ovviamente sotto altro nome, rebranding a go-go, alta frequenza markettara) sara’ solo un brutto ricordo del passato.

    Tra 4 anni mi chiami che organizzo io la Forca Caudina. La famo sopra i carboni ardenti, con 4 militari da 150kg che tirano schiaffi, e alla fine del percorso ci mettiamo pure una di quelle pietre su cui si faceva sbattere le chiappe degli insolventi, nudi, in mezzo alla piazza principale della citta’… e ce famo passa’ sotto tuuuuuuuutto il PD… mentre (ovviamente) si registra il tutto e si spara su YouTube…

  42. valeskywalker:

    @Camillo.
    Io confido, io ho speranza, io non mi accontento di un candidato come minore dei mali rispetto ad un altro come se la politica fosse calcio ed è sempre meglio che vinca una squadra piuttosto che l’altra perché non mi piace quella bandiera.
    Perdo tempo a risponderti solo perché sono molto felice per questo risultato di VB, anche se mi rendo perfettamente conto che tu sei talmente fritto nella sinistresca abitudine di puntare il dito contro chi fa perdere, anziché assumersi le responsabilità di avere perso, che non capisci e non capirai.
    Come ha scritto qualcuno più su, io sono una di quelli che non votano più perché del bipolarismo calcistico non ne possono più: sono le realtà come le liste a 5 stelle che ti riportano ad avere interesse per votare.

  43. robxyz:

    Complimenti davvero, Vittorio, è molto bello vedere persone come te ricevere il giusto riconoscimento per tutto l’impegno speso.

    @valeskywalker: perfetto il tuo commento, hai espresso il mio punto di vista molto meglio di quanto avrei saputo fare io stesso.

  44. Alessandro Consalvo:

    Ti ho conosciuto essendo venuto per qualche mese con un amico agli incontri della lista civica di Torino quando ci si preparava per le provinciali (vi abbiamo dato anche una piccola mano a fare volantinaggio in un paio di occasioni pubbliche), ti trovo una persona estremamente preparata e nel mio piccolo ho segnalato il tuo nome per la preferenza a tutti i conoscenti che sapevo avrebbero votato per il Movimento.
    Conto su di te per le comunali!!!

  45. Fabrizio:

    “” Cota: “Dovro’ revocare il patrocinio al Gay pride” “” e non siamo che all’inizio…

 
Creative Commons License
This site (C) 1995-2020 by Vittorio Bertola - Privacy and cookies information
Some rights reserved according to the Creative Commons Attribution - Non Commercial - Sharealike license
Attribution Noncommercial Sharealike