Sky
Vittorio vb Bertola
Fasendse vëdde an sla Ragnà dal 1995

Sab 20 - 0:18
Cerea, përson-a sconòssua!
Italiano English Piemonteis
chi i son
chi i son
guida al sit
guida al sit
neuve ant ël sit
neuve ant ël sit
licensa
licensa
contatame
contatame
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vej blog
vej blog
përsonal
papé
papé
fotografie
fotografie
video
video
musica
musica
atività
net governance
net governance
consej comunal
consej comunal
software
software
agiut
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet e faq
usenet e faq
autre ròbe
ël piemonteis
ël piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
vej programa
vej programa
travaj
consulense
consulense
conferense
conferense
treuvo travaj
treuvo travaj
angel dj'afé
angel dj'afé
sit e software
sit e software
menagé
login
login
tò vb
tò vb
registrassion
registrassion

Archivio per il giorno 16 Giugno 2006


venerdì 16 Giugno 2006, 20:56

[[The Strokes – You Only Live Once]]

E’ tutto il giorno che, dopo averla sentita sulle solite frequenze di Radio Flash, ho in testa questa canzone degli Strokes. Per chi non li conosce, si tratta dei leader indiscussi del nuovo rock elettrico della East Coast americana, fatto di chitarre elettriche come un temporale, suono a bassa fedeltà, e ritmi iperveloci ed ossessivi, sconfinanti nel punk (sì, ci sono anche i testi, ma quelli, a parte l’essere mediamente dark, non sono il fattore più importante).

I due dischi precedenti avevano almeno un singolo tagliente per uno, di quelli che ti entrano in testa con un riff o una melodia e non ne escono per un po’ (Reptilia è ancora uno dei miei pezzi preferiti). Questo ultimo disco (First Impressions Of Earth) spara tre gran pezzi in apertura uno dietro l’altro; se vi piace il rock elettrico, provatelo. Oppure venite sabato 15 luglio alla Pellerina, dove gli Strokes aggratis saranno il piatto forte del Traffic di quest’anno.

Some people think they’re always right
Others are quiet and uptight
Others they seem so very nice nice nice nice (oh-ho)
Inside they might feel sad and wrong (oh no)

Twenty-nine different attributes
Only seven that you like
Twenty ways to see the world (oh-ho)
Twenty ways to start a fight (oh-ho)

Oh don’t don’t don’t get up
I can’t see the sunshine
I’ll be waiting for you, baby
Cause I’m through
Sit me down
Shut me up
I’ll calm down
And I’ll get along with you

Oh men don’t notice what they got
Women think of that a lot
One thousand ways to please your man (oh-ho)
Not even one requires a plan (I know)

Countless odd religions, too
It doesn’t matter which you choose (oh no)
One stubborn way to turn your back (oh-ho)
This I’ve tried and now refuse (oh-ho)

Oh don’t don’t don’t get up
I can’t see the sunshine
I’ll be waiting for you, baby
Cause I’m through
Sit me down
Shut me up
I’ll calm down
And I’ll get along with you
Alright

Shut me up
Shut me up
And I’ll get along with you

divider
venerdì 16 Giugno 2006, 20:22

Ma non ne ha ancora abbastanza?

So vagamente che tra una decina di giorni c’è un referendum sulla riforma federale della Costituzione approvata a suo tempo dal centrodestra. Non so cosa voterei, perchè non mi sono ancora informato; comunque, vista l’abitudine del governo italiano a sovrapporre le domeniche elettorali ai meeting di ICANN, non voterò nemmeno stavolta.

In compenso, mi sono accorto che il giorno elettorale si sta avvicinando, perchè stasera il TG5, dopo un servizio introduttivo, ha mandato in onda cinque minuti abbondanti di intervista-monologo di Berlusconi, ovviamente a favore del sì.

E, devo dire, ammiro la voglia del Silvio di continuare nei suoi metodi di marketing televisivo pur avendo perso tutto il perdibile o quasi: come se non ne avesse ancora abbastanza.

divider
 
Creative Commons License
Cost sit a l'è (C) 1995-2024 ëd Vittorio Bertola - Informassion sla privacy e sij cookies
Certidun drit riservà për la licensa Creative Commons Atribussion - Nen comersial - Condivide parej
Attribution Noncommercial Sharealike