Sky
Vittorio vb Bertola
Wandering on the Web since 1995

Sat 20 - 0:32
Hello, unidentified human being!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
about me
about me
site help
site help
site news
site news
license
license
contact me
contact me
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
old blogs
old blogs
personal
documents
documents
photos
photos
videos
videos
music
music
activities
net governance
net governance
town council
town council
software
software
help
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet & faqs
usenet & faqs
stuff
piemonteis
piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
ancient software
ancient software
biz
consultancy
consultancy
talks
talks
job placement
job placement
business angel
business angel
sites & software
sites & software
admin
login
login
your vb
your vb
register
register
lunedì 31 Luglio 2006, 19:14

L’inflazione corre come un treno

Mercoledì devo andare a Roma, e, non avendo eccessiva fretta, mi sono messo a cercare un treno. Ero convinto di prendere la solita soluzione con interregionale fino a Milano più Eurostar, che nonostante la lunghezza è di mezz’ora più breve che fare il Tirreno; soluzione che ho sempre preso al mattino presto, per un prezzo di 46 euro sola andata, contro i 42 dell’Intercity diretto via Pisa.

Bene, trovo un treno che può andare, clicco, faccio per acquistare… e Trenitalia mi chiede la bellezza di 62 euro: il 35% in più del vecchio prezzo. Guardo meglio, convinto di aver sbagliato qualcosa, poi mi dico: sarà che mi ha messo dentro la nuova tratta ad alta velocità fino a Novara.

E invece no, era un Intercity che tagliava da Alessandria per Bologna; provando a metterci dentro anche l’alta velocità (alta perchè fa risparmiare dieci minuti in tutto), gli euro diventano 74. Con quella cifra, probabilmente avrei potuto prendere l’aereo!

Alla fine ho ovviamente preso l’Intercity tirrenico; parto tre quarti d’ora prima, arrivo 15 minuti in anticipo, mi godo la vista del mare e non devo nemmeno sbattermi a cambiare. Ma che cosa è successo ai prezzi di Trenitalia?

divider

3 commenti a “L’inflazione corre come un treno”

  1. Hayabusa:

    E’ un fenomeno strano che chiamano “alta stagione”, altresì noto come “spremiamo lo spremibile (e anche il resto)”.

    Francamente per andare a Roma trovo sempre dannatamente comodo il trenonotte (intercity) che parte alle 23:05, anche se adesso è un po’ meno comodo perché lo fanno arrivare a Ostiense. 7h40 di dormita in wagonlitz e si arriva belli riposati (o qualcosa di simile, più che altro…)

  2. .mau.:

    Beh, ho scoperto ad esempio che hanno inventato la tariffa “flexi” che semplicemente costa più di quella normale.

  3. vb:

    Ho visto: per ora la tariffa Flexi è sostanzialmente inutile, visto che ti permette semplicemente un po’ più di tempo per riutilizzare il biglietto dopo la partenza, ma sospetto che a breve elimineranno dalla tariffa normale la possibilità di prendere un treno diverso da quello prenotato o di cambiare prenotazione.

 
Creative Commons License
This site (C) 1995-2024 by Vittorio Bertola - Privacy and cookies information
Some rights reserved according to the Creative Commons Attribution - Non Commercial - Sharealike license
Attribution Noncommercial Sharealike