Sky
Vittorio vb Bertola
Fasendse vëdde an sla Ragnà dal 1995

Sab 19 - 6:43
Cerea, përson-a sconòssua!
Italiano English Piemonteis
chi i son
chi i son
guida al sit
guida al sit
neuve ant ël sit
neuve ant ël sit
licensa
licensa
contatame
contatame
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vej blog
vej blog
përsonal
papé
papé
fotografie
fotografie
video
video
musica
musica
atività
net governance
net governance
consej comunal
consej comunal
software
software
agiut
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet e faq
usenet e faq
autre ròbe
ël piemonteis
ël piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
vej programa
vej programa
travaj
consulense
consulense
conferense
conferense
treuvo travaj
treuvo travaj
angel dj'afé
angel dj'afé
sit e software
sit e software
menagé
login
login
tò vb
tò vb
registrassion
registrassion

Archivio per il giorno 30 Maggio 2006


martedì 30 Maggio 2006, 13:36

I seggi di Milano e Torino

Siccome, come un commento mi ha fatto notare, sui siti ufficiali non c’è ancora la ripartizione dei seggi (operazione che, in maniera ufficiale, viene fatta una volta sola e solo a fine scrutinio), pubblico qui i risultati dei miei calcoli, segnalando che ovviamente sono tutti da prendere con cautela:

TORINO

Totale coalizione CHIAMPARINO 33
L’Ulivo per Chiamparino 23
Rifondazione Comunista 4
Moderati 2
Comunisti Italiani 1
Rosa nel Pugno 1
Verdi per la Pace 1
Italia dei Valori 1
Udeur 0
Socialisti Riformisti 0
Repubblicani Europei 0

Totale coalizione BUTTIGLIONE 17
Buttiglione (candidato sconfitto) 1
Forza Italia 8
Alleanza Nazionale 5
UDC 2
Lega Nord 1
Democrazia Cristiana 0
Nuovo PSI 0
Unione Pensionati 0
Sì TAV 0

MILANO

Totale coalizione MORATTI 36
Forza Italia 24
Alleanza Nazionale 6
Lista Moratti 3
Lega Nord 2
UDC 1
(altre liste 0)

Totale coalizione FERRANTE 24
Ferrante (candidato sconfitto) 1
L’Ulivo 14
Lista Ferrante 4
Rifondazione Comunista 2
Verdi per la Pace 2
Uniti con Dario Fo 1
(altre liste 0)

divider
martedì 30 Maggio 2006, 11:26

Chiampacentro

Volevo aggiungere ai miei primi commenti una nota specifica sul risultato di Torino.

Una debacle come quella di Buttiglione ieri si è vista molto raramente, in una grande città italiana. A livello di preferenze per il sindaco, Chiamparino ha chiuso al 66,6%, contro il 29,4% di Buttiglione: ben più del doppio.

La cosa diventa ancora più degna di nota se si confrontano questi numeri con quelli dei voti di lista, dove le liste del centrosinistra insieme hanno preso il 63,6%, contro il 32,2% di quelle del centrodestra. In pratica, oltre il tre per cento dei torinesi ha scelto di avvalersi del voto disgiunto, pur di votare una lista di centrodestra ma allo stesso tempo preferire Chiamparino a Buttiglione.

Potete interpretare queste cose come volete; in parte, ̬ ovvio che Buttiglione fosse un candidato-segnaposto senza nessuna speranza, e che il centrodestra non ci abbia messo impegno; in parte ̬ questione dello stile sabaudo e concreto di Chiamparino, che piace anche alle vecchiette Рper non parlare del traino olimpico.

Tuttavia, questo può anche essere il sintomo di come, proprio in quella Torino tradizionalmente avanguardia politica dell’Italia, la parte maggioritaria della sinistra abbia finalmente compiuto la propria migrazione: da cumunisti a presentabili alfieri della piccola borghesia italiana.

Certo è che, dopo questo risultato, le ambizioni di Chiamparino di scalzare Veltroni dal ruolo di leader del nuovo Partito Democratico si faranno più forti…

divider
martedì 30 Maggio 2006, 09:42

Ah, Milano

Ieri ho trascorso la serata a guardare l’arrivo dei risultati elettorali. Prima che me lo chiediate, è andata male: a Torino, nonostante le percentuali bulgare di Chiamparino e i 23 consiglieri dell’Ulivo, Davide Ricca non ce l’ha fatta, pur sfiorando le 900 preferenze; a Milano, nonostante l’ottimo risultato del centrosinistra e i due consiglieri apparentemente ottenuti dai Verdi, Fiorello Cortiana pare essere il primo dei non eletti (terzo).

Perlomeno, la serata mi lascia in eredità una implementazione Perl dell’algoritmo dei quozienti elettorali di Hondt utilizzato nelle elezioni comunali e circoscrizionali, sviluppata in cinque minuti (ne abbiamo anche un’altra in Openoffice Basic, appoggiata su un foglio Excel, che ha richiesto l’intera serata per essere sviluppata).

Ma la vera chicca è stata che mentre l’efficientissimo sito del comune di Torino sparava a getto continuo risultati in tempo reale, il sito di Milan-l’è-gran-Milan per tutta la serata si presentava così:

Sito del Comune di Milano - Serata elettorale
divider
 
Creative Commons License
Cost sit a l'è (C) 1995-2019 ëd Vittorio Bertola - Informassion sla privacy e sij cookies
Certidun drit riservà për la licensa Creative Commons Atribussion - Nen comersial - Condivide parej
Attribution Noncommercial Sharealike