Sky
Vittorio vb Bertola
Wandering on the Web since 1995

Tue 16 - 22:39
Hello, unidentified human being!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
about me
about me
site help
site help
site news
site news
license
license
contact me
contact me
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
old blogs
old blogs
personal
documents
documents
photos
photos
videos
videos
music
music
activities
net governance
net governance
town council
town council
software
software
help
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet & faqs
usenet & faqs
stuff
piemonteis
piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
ancient software
ancient software
biz
consultancy
consultancy
talks
talks
job placement
job placement
business angel
business angel
sites & software
sites & software
admin
login
login
your vb
your vb
register
register

Archivio per il giorno 1 Luglio 2006


sabato 1 Luglio 2006, 15:03

Orgoglio gobbo

Oggi è la giornata della marcia del cordogl… pardon, dell’orgoglio gobbo (se il termine “gobbo” vi sembra irrispettoso, sappiate che gli ultras della Juve si chiamano così anche tra di loro).

E allora, giusto perchè si sappia di che cosa sono orgogliosi, ho pensato di raccontarvi quello che rende unica la curva della Juve. Potrei riassumervi io tutte le storie ben note agli ultrà di tutta Italia, di ragazzini picchiati per costringerli a comprare i biglietti dai bagarini-ultras o di accoltellamenti per il controllo del business; storie che peraltro fanno il paio con lo stile della società, che chiede 200.000 euro di ingaggio per partecipare a una partita benefica in memoria del povero Andrea Fortunato, o che non manda nessuno alla cerimonia per il decennale dell’Heysel.

Invece, ve lo faccio raccontare direttamente dai tifosi juventini, con le loro parole – almeno, quelle che sono riusciti a scrivere prima che i moderatori chiudessero immediatamente la discussione. Buona lettura, vi raccomando di arrivare fino alla fine.

Quanto alla marcia, lo stile Juventus è già venuto fuori: pare che un signore che ha osato uscire sul balcone con un cappellino granata sia stato fatto oggetto di abbondante sassaiola, con la distruzione delle finestre di mezzo palazzo. D’altra parte, se la tifoseria più grande d’Italia, con un mese di organizzazione, striscioni e volantini, riesce a portare in piazza solo 15.000 persone (fonte Repubblica.it; ricordo che noi del Toro, per una retrocessione, eravamo in 60.000), capisco che non abbiano molto da essere contenti.

divider
 
Creative Commons License
This site (C) 1995-2024 by Vittorio Bertola - Privacy and cookies information
Some rights reserved according to the Creative Commons Attribution - Non Commercial - Sharealike license
Attribution Noncommercial Sharealike