Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Ven 2 - 7:37
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
mercoledì 31 Dicembre 2008, 14:19

Capodanno

Vi state preparando a festeggiare il Capodanno? Naturalmente s√¨: √® una di quelle feste comandate in cui bisogna per forza fare qualcosa. Non √® necessariamente un caso negativo; in genere √® l’occasione per farsi una bella mangiata con un po’ di amici (so che c’√® anche gente che festeggia andando a dimenarsi in locali e capannoni vari, ma da quello mi sono sempre tenuto ben lontano).

La situazione pu√≤ diventare pesante solo se si finisce nell’inevitabile festa degli avanzati: quelli che al 29 dicembre non hanno ancora combinato niente e si fanno per√≤ prendere dalla frenesia del non restare soli con la donna di picche in mano. A quel punto tutti gli avanzati si mettono insieme, e nascono incroci improbabili tra gente che non si vede da mesi, talvolta da anni; in quel caso la serata pu√≤ anche virare verso la malinconia che inevitabilmente tutte le feste forzose generano in noi.

Quest’anno, comunque, io ho optato per qualcosa di diverso: dieci giorni di ritiro di coppia a Diano Marina. All’inizio avevo un po’ di timore, visto che √® da quando ho compiuto diciott’anni che non trascorro una serata di Capodanno con meno di otto persone; anzi, il mio primo Capodanno di gruppo fuori dalla famiglia – a Bardonecchia con la classe del liceo – fu uno dei momenti che segnarono la mia transizione verso l’et√† quasi-adulta. Invece sono proprio contento, perch√© il mare ispira (specie quando si hanno tutta una serie di articoli arretrati da scrivere) e il riposo √® assicurato, cos√¨ come una controllata enfasi mangiatoria.

Effettivamente, questo √® l’unico periodo dell’anno in cui la Liguria recupera un po’ della sua originaria bellezza; non oserei mai avvicinarmi alla Riviera di Ponente in agosto, pur avendoci trascorso buona parte dele mie estati da bambino. Dal balcone del monolocale in cui stiamo – in un ex albergo anni ’50 ristrutturato in appartamentini, con quel magico sapore di cemento invecchiato e di fasti trascorsi che caratterizza sempre la Liguria – c’√® una vista spettacolare; e anche la passeggiata fino in centro, per i rifornimenti di focaccia, √® della lunghezza giusta.

Diano Marina √® piuttosto piena di gente, anche se spesso ti trovi in mezzo a decine di persone e realizzi improvvisamente che siete gli unici sotto i cinquant’anni… ma questo ha anche i suoi vantaggi, per esempio nelle lunghe code alla focacceria ogni tanto si guadagna qualche posizione perch√© a qualcuno dei vecchietti prima di te cede la prostata. C’√® comunque anche qualche famigliola con bimbi piccoli, anche se dall’accento sembrano quasi tutti locali. L’unit√† economica di Diano √® il diecieuro, non esiste niente che costi di meno; ma basta prendere la macchina e andare nei discount della vicina Oneglia.

Insomma, le cose procedono bene, ragion per cui metto in frigo il mezzo chilo di paste in due (da unirsi a un pandolce e un panettone) e vi auguro buon anno.

[tags]auguri, capodanno, feste, liguria, diano marina[/tags]

divider

2 commenti a “Capodanno”

  1. Piero:

    Buon anno vb, conosco Diano come le mie tasche, come penso la maggioranza di piemontesi che mi capita di incontrare quando sono là. Se vai verso Imperia partendo dal molo Landini per quella strada franosa chiusa al traffico che costeggia il mare, dovresti incontrare dei rulli di fibra ottica, poco prima dei faraglioni, abbandonati sulla strada, se non sono stati tolti da Agosto. Ci sono ancora?

  2. vb:

    S√¨, ho fatto la passeggiata e in effetti i rulli sono ancora l√¨… (la storia della strada statale realizzata per intero, devastando la costa per cinque chilometri con un enorme sbanco e una gigantesca colata di cemento, e praticamente mai aperta al traffico √® davvero splendida)

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2023 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike