Sky
Vittorio vb Bertola
Wandering on the Web since 1995

Fri 22 - 19:30
Hello, unidentified human being!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
about me
about me
site help
site help
site news
site news
license
license
contact me
contact me
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
old blogs
old blogs
personal
documents
documents
photos
photos
videos
videos
music
music
activities
net governance
net governance
town council
town council
software
software
help
howto
howto
internet faq
internet faq
usenet & faqs
usenet & faqs
stuff
piemonteis
piemonteis
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
ancient software
ancient software
biz
consultancy
consultancy
talks
talks
job placement
job placement
business angel
business angel
sites & software
sites & software
admin
login
login
your vb
your vb
register
register
venerdì 25 Settembre 2009, 09:35

Senza pudore

È di oggi la notizia che Chiamparino e Saitta propongono una ammucchiata in Valsusa: pur di garantire ai gruppi di potere che li sostengono l’allettante torta della Tav, sono disposti addirittura a sconfessare i propri sindaci sul territorio – che si limitano a riportare quello che gli dicono i loro elettori – e ad accordarsi col PDL di Osvaldo Napoli, ex sindaco di Giaveno e ora vicepresidente berlusconiano della Camera, per scegliere insieme la nuova dirigenza della Comunità Montana della valle.

E dire che quando un anno fa sulle pendici del Musiné fu realizzata (alla luce del sole e con tanto di autorizzazione della Forestale…) la scritta “NO MAFIA” – un concetto su cui in teoria tutti dovrebbero essere d’accordo – denunciando sia gli accordi sottobanco tra tutte le forze politiche e i grandi interessi economici che stanno dietro alla Tav, sia l’infiltrazione della criminalità organizzata negli appalti delle grandi opere, lo stesso Napoli commentò la cosa definendone gli autori “personaggi disgustosi, vigliacchi, incapaci di razionalità” (lo fece su Repubblica, perché con i giornali locali che si rifiutano di fare interviste sdraiate si comporta come Berlusconi).

In teoria, a un personaggio del genere il centrosinistra dovrebbe fare opposizione dura; eppure, sotto sotto, poi si vede che l’inciucio regolarmente avviene, che tutti si mettono d’accordo perché la grande opera arrivi e con essa una pioggia di soldi pubblici per tutti, a costo di commissariare gli esponenti locali del proprio partito e ignorare i loro elettori – tanto, i voti che si perdono in Valsusa, dove la gente sulla Tav sa di cosa si parla e non si fa infinocchiare, si recuperano nel resto della provincia grazie alla propaganda unanime di tutti i giornali.

A questo punto, parlare di mafia o meno è soltanto questione di definizioni.

divider

2 commenti a “Senza pudore”

  1. Silvia:

    Premesso che:
    Рconcordo pienamente con quella scritta sul Musin̩ e che credo sia un onore essere definiti in tal modo dal disonorevole di zona;
    – non credo un granché nel Pd e tantomeno in Talpari… ooops! Chimparino;
    debbo comunicare che l’accordo sopra esposto è, per fortuna, saltato.
    L’accordo, se ci sarà, sarà un altro.
    Impossibilitata a dire di più, con un sorriso saluto :-)

  2. Silvia:

    Ma che bellissima arrabbiatura, ieri, il disonorevole!! “in val di susa comandano i no tav!” Noto la scelta del verbo, lui credeva di “comandare” lui stesso!
    Che soddisfazione sentirlo così alterato.
    E’ una delle poche volte che ho guardato con piacere il tg regionale.

 
Creative Commons License
This site (C) 1995-2019 by Vittorio Bertola - Privacy and cookies information
Some rights reserved according to the Creative Commons Attribution - Non Commercial - Sharealike license
Attribution Noncommercial Sharealike