Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Ven 17 - 6:56
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione

Archivio per il giorno 23 Gennaio 2010


sabato 23 Gennaio 2010, 08:36

Il teatrino di Bossi e i trasporti in Piemonte

L’altro giorno ha fatto un certo scalpore la dichiarazione No Tav di Bossi: “il Piemonte forse non ha bisogno della Tav, il Piemonte deve essere collegato col sistema imprenditoriale lombardo”. D’altra parte Cota √® di Novara e la Lega √® forte soprattutto nel Piemonte orientale e meridionale, non certo a Torino; l’obiettivo della Lega √® governare tutto da Milano.

Certo qualcuno deve poi avere richiamato a cuccia il senatur, perch√© ieri ha smentito tutto: “√® evidente che sono a favore della Tav”. Si capisce che la dichiarazione gliel’ha scritta qualcuno qui a Torino, perch√© poi anche Bossi riprende la litania del “se Cavour non avesse fatto il Frejus” (a Mirafiori qualche superesperto di marketing, tipo Lapo per esempio, deve aver deciso che quella √® l’arma finale contro i dati dei No Tav). Comunque, che la Lega, a proposito di trasporti piemontesi, “malpensi” (si, √® un gioco di parole) √® evidente a tutti.

Eppure dovrebbe essere altrettanto evidente che Torino non ha bisogno della TAV, ha bisogno di collegamenti ferroviari a lunga distanza per il resto d’Italia (AV e non) frequenti, affidabili e a prezzi abbordabili; e ha bisogno di un aeroporto che la colleghi a basso prezzo col resto d’Europa. Se la Lega √® chiaramente milanocentrica, mi sembra che Bresso & Chiamparino – che governano la regione da cinque anni e il comune da venti – abbiano contribuito attivamente in questi anni sia al progressivo declino di Caselle, ormai ridotto ad aeroporto provinciale, che alla devastazione dei collegamenti ferroviari da Torino.

L’importante era spender soldi per costruire una nuova enorme ala dell’aeroporto per due settimane di Olimpiadi (avete idea cosa ci costa anche solo scaldarla e pulirla?) e ancora pi√Ļ soldi per dei binari percorsi da sette coppie di treni al giorno. E poi, l’altro importante era regalare agli amici: l’aeroporto √® stato regalato a Benetton, l’autostrada Torino-Milano √® nelle mani di Gavio, e per le ferrovie ecco pronta la nuova azienda di Montezemolo. E poi ti chiedono perch√© sei contro la Torino-Lione.

Pensare che su questo fronte tra destra e sinistra cambi qualcosa √® utopia: ne abbiamo ampie prove. E allora oggi pomeriggio dalle 14 saremo all’autoporto di Susa a manifestare in allegria, e poi domani non ci preoccuperemo nemmeno di andare a vedere la famosa manifestazione S√¨ Tav al Lingotto – l’unica manifestazione che si tiene al chiuso dietro le porte sbarrate di un auditorium di lusso, perch√© se i “manifestanti” scendessero in strada sarebbero accolti coi fischi.

E poi, almeno se ci darete una mano con le firme, andremo in Regione dal retro ad aprire una breccia di Porta Pi(l)a, per cominciare a cambiare qualcosa.

divider
 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2021 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike