Sky
Vittorio vb Bertola
Affacciato sul Web dal 1995

Sab 18 - 18:45
Ciao, essere umano non identificato!
Italiano English Piemonteis
home
home
home
chi sono
chi sono
guida al sito
guida al sito
novità nel sito
novità nel sito
licenza
licenza
contattami
contattami
blog
near a tree [it]
near a tree [it]
vecchi blog
vecchi blog
personale
documenti
documenti
foto
foto
video
video
musica
musica
attività
net governance
net governance
cons. comunale
cons. comunale
software
software
aiuto
howto
howto
guida a internet
guida a internet
usenet e faq
usenet e faq
il resto
il piemontese
il piemontese
conan
conan
mononoke hime
mononoke hime
software antico
software antico
lavoro
consulenze
consulenze
conferenze
conferenze
job placement
job placement
business angel
business angel
siti e software
siti e software
admin
login
login
your vb
your vb
registrazione
registrazione
domenica 31 Gennaio 2010, 23:26

La domenica delle fiamme

Due presidi, come ricorderete, erano gi√† bruciati nello scorso fine settimana; e i giorni successivi erano stati pieni di provocazioni, come le scritte “S√¨ Tav” sul monumento ai partigiani caduti a Caprie o sulle cappellette votive vicino alle strade.

Ieri notte, ignoti hanno appiccato incendi in vari punti della Valsusa – il peggiore a Bruzolo, dove accanto alle sterpaglie in fiamme √® stata trovata una bombola del gas messa l√¨ apposta e solo il pronto intervento dei pompieri ha evitato l’esplosione. Sono per√≤ tornati stanotte, e un’ora fa il presidio di Bruzolo (gi√† bruciato la settimana scorsa; non √® abitato in permanenza in quanto non √® uno dei luoghi dei carotaggi) √® stato dato alle fiamme dopo essere stato cosparso di benzina.

Il clima peggiora, e chi da anni lotta contro la Tav in val di Susa si sente assediato dalla mafia e abbandonato da uno Stato ostile; ricoperto da una cappa di colpevole e voluto silenzio (oggi è uscita infine una breve sul sito del Corriere; La Stampa continua a non far parola di quanto avvenuto e a ospitare soltanto articoli di propaganda pro Tav).

Tutti noi, comunque la pensiamo, abbiamo il problema di come ricostruire i ponti della convivenza civile alle porte di casa nostra. E forse abbiamo anche un altro problema: questa vicenda viene usata per impedirci di parlare d’altro, a partire dall’incapacit√† o dall’indisponibilit√† della nostra classe dirigente a occuparsi di lavoro, casa, sicurezza e benessere per tutti. I No Tav sono anche un comodo bersaglio per distrarre, per scaricare tutte le responsabilit√† di una crisi; ancora un po’ e ci diranno che se le fabbriche piemontesi chiudono non √® perch√© c’√® chi ruba, chi sfrutta e chi non √® capace, ma solo perch√© manca quel maledetto tunnel.

Certo che, in questa situazione, non si vede come si possa continuare a negare che Tav = Mafia.

divider

Un commento a “La domenica delle fiamme”

  1. Alberto Rosso:

    Devo darti una delusione: qualcuno, un sottosegretario alle balle varie della forza di Mino Giachino ha detto che se avessimo avuto la TAV le aziende Piemontesi non avrebbero patito la crisi in maniera così pesante.

    Giuro, ho le prove!

    http://www.torinocronaca.it/news-il-sottosegretariomino-giachino-a-cronacaqui-con-la-tav-la-crisi-sarebbe-stata-meno-pesante–_30727.html

 
Creative Commons License
Questo sito è (C) 1995-2021 di Vittorio Bertola - Informativa privacy e cookie
Alcuni diritti riservati secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo
Attribution Noncommercial Sharealike